Gentili utenti! Tutti i materiali presenti sul sito consistono in traduzioni da altre lingue. Ci scusiamo per la qualità dei testi, ma confidiamo che possano essere di vostro gradimento. Cordialmente, l'Amministrazione del sito. La nostra e-mail: admin@itmedbook.com

I FANS possono aumentare il rischio di attacco di cuore nella prima settimana di utilizzo

Quando il mal di testa o il mal di schiena colpisce, molti di noi si rivolgono all’ibuprofene per un rapido sollievo. Un nuovo studio, tuttavia, rileva che l’uso di questa e di altre classi di farmaci anti-infiammatori non steroidei per un minimo di 1 settimana può aumentare il rischio di infarto.

[Farmaci anti-infiammatori]

La direttrice dello studio Michèle Bally, del Centro di ricerca dell’ospedale dell’Università di Montreal in Canada, e colleghi hanno recentemente riportato i loro risultati a.

Secondo i Centers for Disease Control and Prevention (CDC), ogni anno circa 735.000 persone negli Stati Uniti hanno un attacco di cuore, altrimenti noto come infarto del miocardio.

Numerosi studi hanno suggerito che l’uso di alcuni farmaci anti-infiammatori non steroidei (FANS) può aumentare il rischio di infarto.

È così forte questa prova che, nel 2015, la Food and Drug Administration (FDA) degli Stati Uniti ha rafforzato il loro avvertimento sul rischio di infarto con l’uso di FANS da banco e prescrizione.

Tuttavia, Bally e colleghi osservano che precedenti studi sul rischio di infarto con l’uso di FANS sono stati soggetti a varie limitazioni, come piccole dimensioni del campione e mancanza di confronti con un placebo.

Di conseguenza, il team afferma che questi studi non sono riusciti a generare una solida comprensione di quali dosi di FANS rappresentano il rischio maggiore o di come la durata dell’uso possa avere un impatto sul rischio di attacco cardiaco.

Rischio di attacco cardiaco più alto nel primo mese di uso di FANS

Con l’obiettivo di colmare questa lacuna di ricerca, il team ha esaminato 82 studi che hanno esaminato l’incidenza di infarto con l’uso di FANS.

Dopo aver esaminato gli studi per l’ammissibilità, i ricercatori sono stati lasciati con otto studi che includevano un totale di 446.763 uomini e donne provenienti da Canada, Finlandia e Regno Unito. Di questi individui, 61.460 hanno avuto un attacco di cuore.

I ricercatori hanno esaminato l’uso dei FANS di ciascun partecipante, concentrandosi su tipi specifici, tra cui ibuprofene, diclofenac, celecoxib, rofecoxib e naprossene.

Complessivamente, il team ha scoperto che le persone che hanno usato uno qualsiasi di questi FANS a qualsiasi dose per almeno 1 settimana hanno avuto un aumento del rischio di infarto del 20-50% rispetto alle persone che non hanno usato i FANS.

Considerando il rischio di attacco cardiaco da parte dei singoli FANS, i ricercatori hanno identificato un possibile aumento del rischio del 100 per cento con il rofecoxib e un possibile rischio del 75 per cento in più sia per l’ibuprofene che per il naprossene.

Il team ha scoperto prove che suggeriscono che il primo mese di uso dei FANS rappresenta il rischio più alto di infarto, soprattutto se i farmaci vengono assunti a dosi elevate.

I medici prescrittori dovrebbero valutare i benefici e i rischi dei FANS

I ricercatori osservano che il loro studio è puramente osservativo, quindi non è in grado di trarre conclusioni circa la causa e l’effetto tra l’uso di FANS e il rischio di infarto.

Detto questo, dicono che il tipo di analisi che hanno condotto ha permesso loro di concludere con una certezza del 90% che l’uso dei FANS aumenta il rischio di infarto.

Gli autori concludono:

“In sintesi, rispetto al non uso dei FANS nell’anno precedente, abbiamo documentato che l’uso corrente di tutti i FANS studiati, incluso il naprossene, era associato ad un aumentato rischio di infarto miocardico acuto.

Dato che l’insorgenza del rischio di infarto miocardico acuto si è verificata nella prima settimana ed è risultata massima nel primo mese di trattamento con dosi più elevate, i prescrittori dovrebbero considerare di valutare i rischi ei benefici dei FANS prima di iniziare il trattamento, in particolare per dosi più elevate. “

Scopri come il gruppo sanguigno può influire sul rischio di attacco cardiaco.

Like this post? Please share to your friends: