Gentili utenti! Tutti i materiali presenti sul sito consistono in traduzioni da altre lingue. Ci scusiamo per la qualità dei testi, ma confidiamo che possano essere di vostro gradimento. Cordialmente, l'Amministrazione del sito. La nostra e-mail: admin@itmedbook.com

I furanocumarini nei pompelmi interagiscono pericolosamente con alcuni farmaci

Secondo una nuova ricerca, non sono i flavonoidi nel pompelmo che interagiscono pericolosamente con alcuni farmaci, sono i furanocumarini. Alcuni farmaci, come quelli per il colesterolo e l’ipertensione, sono affetti da furanocumarine in modo che entrino troppo rapidamente nel sangue.

Puoi leggere di questo studio sull’American Journal of Clinical Nutrition.

C’è un enzima nel nostro intestino che distrugge una quantità di alcuni farmaci, rallentando così la quantità che entra nel flusso sanguigno. Le furanocumarine inibiscono l’enzima, quindi più del farmaco entra nel flusso sanguigno.

I pazienti su alcuni farmaci devono evitare il succo di pompelmo. Altri prendono il succo di pompelmo per ottenere più del farmaco nel loro sistema. Dipende da quale droga si trova il paziente.

I ricercatori della University of North Carolina a Chapel Hill, negli Stati Uniti, hanno dimostrato che i furanocumarini erano i colpevoli, non i flavonoidi. Lo hanno fatto dando ai volontari due tipi di succo di pompelmo. Uno aveva furanocoumarins in esso, mentre l’altro no – era stato tolto.

I volontari sono stati divisi in tre gruppi. Sono stati dati tutti 10 milligrammi di Felodipina, un farmaco per l’ipertensione. Un gruppo consumava succo d’arancia fresco, un altro aveva un normale succo di pompelmo fresco e il terzo gruppo aveva il succo di pompelmo con le furanocumarine rimosse.

Dopo una serie di esami del sangue, i ricercatori hanno scoperto che il tasso di assorbimento del farmaco nella circolazione sanguigna era stato alterato solo dal gruppo regolare di succo di pompelmo – il gruppo a cui era stato somministrato il succo di pompelmo con i furanocumarini rimasti.

Il dott. Paul Watkins, uno dei ricercatori, ha affermato che questo studio fornisce prove evidenti del fatto che le furanocumarine interagiscono con il farmaco in un modo che ha accelerato la velocità con cui è entrato nel flusso sanguigno. Quando si sono liberati delle furanocumarine dal succo di pompelmo, l’interazione non era presente.

Forse, per i pazienti con tali farmaci che desiderano continuare a bere succo di pompelmo, i produttori dovrebbero prendere in considerazione la possibilità di fare questo succo con le furanocumarine rimosse, hanno detto i ricercatori. Hanno aggiunto che sarebbe plausibile analizzare i cibi per la presenza di furanocumarine.

Furanocoumarins potrebbe anche essere utile nell’aiutare alcuni farmaci ad entrare nel flusso sanguigno più facilmente – alcuni farmaci somministrati per via orale.

Vedi l’abstract sull’American Journal of Clinical NutritionUn succo di pompelmo senza furanocumarina stabilisce le furanocumarine come mediatori dell’interazione succo-pompelmo-felodipina

Scritto da: Christian Nordqvist
Redattore: Notizie mediche oggi

Like this post? Please share to your friends: