Gentili utenti! Tutti i materiali presenti sul sito consistono in traduzioni da altre lingue. Ci scusiamo per la qualità dei testi, ma confidiamo che possano essere di vostro gradimento. Cordialmente, l'Amministrazione del sito. La nostra e-mail: [email protected]

I miei piedi mi stanno uccidendo?

“I miei piedi mi stanno uccidendo!” è una frase comune che sentiamo. Ma potrebbe essere vero? Forse non del tutto, ma i problemi con i piedi possono indicare una condizione più grave in un’altra parte del corpo che potrebbe richiedere cure mediche.

Riflessologi e sostenitori del massaggio ai piedi in tutto il mondo sostengono da tempo che manipolare i punti dei piedi può migliorare la salute degli organi interni. Ci sono poche prove per dimostrarlo, ma è chiaro che gli aspetti della salute generale di una persona a volte trovano espressione nei piedi.

In questo articolo, vedremo 10 cose che i piedi possono rivelare sulla condizione del resto del corpo.

I piedi sopportano il peso di tutto il corpo quando siamo in piedi o camminiamo.

I piedi contengono un quarto delle ossa del corpo. Ogni piede ha 33 articolazioni, 100 tendini, muscoli e legamenti; e innumerevoli nervi e vasi sanguigni che si collegano fino al cuore, alla colonna vertebrale e al cervello.

Non sorprende, quindi, che quando i piedi sono fuori linea, colpisce tutto il corpo. Mantenere i piedi in buone condizioni è di vitale importanza per il nostro benessere.

Fatti veloci sui piedi

  • Ci sono circa 250.000 ghiandole sudoripare in un paio di piedi, che producono circa 1/2 pinta di sudore al giorno
  • Quando una persona corre, i loro piedi sopportano da tre a quattro volte il loro peso corporeo
  • Negli Stati Uniti, circa il 19% della popolazione ha problemi di 1,4 piedi ogni anno.

1. Crampi ai piedi e spasmi

[piedi sani]

Gli spasmi muscolari, comunemente noti come cavalli di charley, possono essere scomodi, ma possono anche essere segni di carenze nel corpo.

Gli spasmi possono essere causati dalla disidratazione. Un’idratazione insufficiente può significare che i muscoli non ricevono abbastanza ossigeno e che c’è una mancanza o uno squilibrio di elettroliti o sostanze nutritive, specialmente sodio, calcio, potassio o magnesio. Questo potrebbe essere un effetto collaterale del farmaco diuretico, che mira a ridurre l’eccesso di liquidi nel corpo.

Se gli spasmi si verificano mentre si cammina, potrebbe indicare un problema circolatorio.

Gli spasmi possono anche derivare da sforzi eccessivi, o non abbastanza stretching durante l’esercizio. Infine, il tipo di scarpe potrebbe contribuire, ad esempio, a passare dalle scarpe piatte ai tacchi alti.

2. Un alluce allargato

La gotta può causare la punta rossa, calda, gonfia e estremamente dolorosa. La gotta è il tipo più comune di artrite infiammatoria tra gli uomini.

È un tipo di artrite infiammatoria che si verifica quando un eccesso di acido urico, o monosodio urato, si accumula nei tessuti e nei fluidi del corpo.

Poiché i cristalli di acido urico tendono a raccogliersi nella parte più fredda del corpo, la gotta si manifesta normalmente nell’alluce, ed è qui che i sintomi tendono ad apparire per primi.

Le persone in sovrappeso o obese e quelle con cattiva circolazione sono più inclini.

L’alcol, una dieta ricca di carne e alcuni farmaci possono aumentare il rischio.

I farmaci anti-infiammatori possono aiutare, ma la gotta ricorrente può portare a un tipo degenerativo di artrite chiamato artrite gottosa.

La gotta aumenta anche il rischio di calcoli renali.

3. Piedi freddi, cuore caldo?

Non proprio. I piedi freddi possono indicare una serie di problemi, tra cui cattiva circolazione, diabete, ipotiroidismo e anemia.

I piedi che cambiano colore, dal rosso al bianco al blu, possono essere un segno della malattia di Raynaud, in cui i vasi sanguigni si restringono quando i nervi reagiscono in modo eccessivo al freddo.

Per le persone con Raynaud primario, evitare il raffreddore e il tabacco normalmente aiuta; ma il 20% dei casi deriva da una malattia sottostante, in particolare dei tessuti connettivi. Questo può essere più serio.

4. Piedi gonfi

I piedi gonfi possono indicare una vasta gamma di problemi, alcuni dei quali possono essere pericolosi per la vita.

Esse vanno da cattiva circolazione e insufficienza cardiaca correlata, insufficienza renale o epatica, a trombosi venosa profonda (TVP) oa coaguli di sangue, accumulo linfatico e cellulite, tra gli altri.

Se c’è arrossamento, calore e infiammazione, potrebbe esserci un’infezione.

Lividi e gonfiore suggeriscono una distorsione o una frattura.

Il gonfiamento indolore dei piedi avviene quando il fluido si accumula nel corpo e la gravità significa che si accumula nei piedi.

Il trattamento domiciliare include alzare i piedi quando si è seduti, esercitare le gambe, ridurre l’assunzione di sale ed evitare i vestiti stretti. Perdere peso può aiutare alcune persone.

5. Unghie dei piedi a forma di cucchiaio

[dito malsano]

Le unghie concave, o koilonychia, non sono solo antiestetiche, ma possono anche essere un segno di malattia sistemica.

È principalmente associato a carenze nutrizionali e soprattutto anemia da carenza di ferro. L’anemia è legata alla malnutrizione, al sanguinamento interno, alla malignità e alla celiachia.

Le unghie dei piedi a forma di cucchiaio possono anche essere un segno di una malattia genetica, problemi circolatori, malattie autoimmuni e condizioni muscolo-scheletriche.

6. Unghie dei piedi colorate

Le unghie gialle sono comuni tra le donne che indossano sempre lo smalto, ma possono essere un segno di qualcosa di più serio.

Le condizioni legate alle unghie ingiallite includono la tubercolosi (TB), l’ittero dovuto a problemi al fegato, l’infiammazione della ghiandola tiroidea e persino la sinusite.

Possono anche indicare bronchoiectasis, una condizione polmonare che può portare a problemi respiratori.

Una varietà di colori e trame delle unghie può riflettere una varietà ancora più ampia di problemi sistemici. In caso di scolorimento o deformità delle unghie, e questo non è legato all’uso di cosmetici, potrebbe essere una buona idea consultare un medico.

7. “Perni e aghi”

Intorpidimento o formicolio nei piedi può essere un segno di problemi circolatori o di danni al sistema nervoso periferico, possibilmente un nervo intrappolato o una di una serie di malattie.

Nelle persone con diabete, una lunga esposizione ad alti livelli di glucosio nel sangue può causare danni ai nervi e questo può portare a formicolio ai piedi.Secondo la National MS Society, intorpidimento o “spilli e aghi” nelle estremità è spesso uno dei primi segni di sclerosi multipla (SM). Raramente, intorpidimento o formicolio può essere un segno di un tumore o di un ictus.

8. Articolazioni dolenti

L’artrite reumatoide è una malattia che colpisce le ossa delle articolazioni. I primi segni sono di solito nelle mani e nei piedi, e le caviglie e i piedi del 90 per cento delle persone con la condizione saranno interessati.

Nell’artrite reumatoide, il rivestimento delle articolazioni, o sinovia, diventa gonfio e infiammato. I legamenti e i tessuti articolari e di supporto sono danneggiati, portando a una ridotta mobilità.

Potrebbe esserci una deformità, come un artiglio o un dito a martello. Quando le ossa si ammorbidiscono, possono verificarsi fratture da stress e collasso delle ossa.

I farmaci antinfiammatori non steroidei (FANS), come l’ibuprofene, possono aiutare ad alleviare i sintomi e ridurre il dolore e l’infiammazione.

Gli inserti delle scarpe possono aiutare a ridurre la pressione e correggere la forma del piede, e alcune persone indossano un tutore.

Le iniezioni di steroidi possono ridurre l’infiammazione nelle prime fasi, ma alla fine potrebbe essere necessario un intervento chirurgico.

9. Caduta del piede

Se una persona ha il piede cadente, o lascia cadere il piede, non può sollevare la parte anteriore del piede. Questo è un segno di un problema muscolare, neurologico o anatomico sottostante.

Ci possono essere danni ai nervi o ai muscoli fino al collo o alla spalla. Può causare il trascinamento del piede quando si cammina, oppure l’individuo può sviluppare un’andatura insolita, sollevando la coscia per consentire al piede di liberare il pavimento.

La caduta del piede può derivare da una lesione del nervo alla gamba o da un danno durante un’operazione dell’anca. A volte è correlato a una malattia neurologica come la poliomielite o un disturbo del cervello o del midollo spinale. Una persona con sclerosi multipla o ictus può avere la caduta del piede.

Il trattamento e i suoi risultati dipendono dalla causa sottostante. Un tutore o una stecca può aiutare a mantenere una posizione normale del piede, la fisioterapia può aiutare con l’andatura e la stimolazione nervosa a volte aiuta a sollevare il piede.

La chirurgia può essere offerta per trattare i nervi, per fondere le ossa o per correggere la posizione dei tendini.

10. piaghe persistenti

Un sintomo comune del diabete è la neuropatia o il danno ai nervi. Ciò significa che i pazienti non sono in grado di percepire o avvertire infortuni, ad esempio con una pietra nel piede o un blister.

Se le lesioni peggiorano e si infettano, possono portare a ulcere e cancrena e alla necessità di amputazione. Il danno ai nervi può anche causare la modifica della forma dei piedi e delle dita dei piedi.

Altri segni di diabete che compaiono nei piedi comprendono pelle secca, screpolata e desquamata, calli e scarsa circolazione.

Quindi, la prossima volta che hai un piccolo problema con i piedi, prendi nota. I tuoi piedi potrebbero non ucciderti, ma potrebbero avvisarti di un problema più serio.

Like this post? Please share to your friends: