Gentili utenti! Tutti i materiali presenti sul sito consistono in traduzioni da altre lingue. Ci scusiamo per la qualità dei testi, ma confidiamo che possano essere di vostro gradimento. Cordialmente, l'Amministrazione del sito. La nostra e-mail: [email protected]

I migliori tè da bere per IBS

Il trattamento della sindrome dell’intestino irritabile può comprendere il cambiamento della dieta, la riduzione dello stress e l’assunzione di farmaci. Alcune erbe e tisane possono anche aiutare ad alleviare i sintomi?

Continuate a leggere per saperne di più sui tè che potrebbero essere i migliori per la sindrome dell’intestino irritabile o IBS, e come possono aiutare con i sintomi IBS.

Tè per i sintomi dell’IBS

Ci sono molti tipi di tè che possono essere utili per alleviare i sintomi dell’IBS. Questi includono:

Menta piperita

Il tè alla menta piperita può aiutare con IBS

Una recensione ha rilevato che la menta piperita riduce la gravità del dolore per le persone con IBS rispetto a un placebo.

La menta piperita non è raccomandata per l’uso da parte di persone con ernia iatale, malattia da reflusso gastroesofageo o problemi alla cistifellea. Bruciore di stomaco non è un effetto collaterale raro.

L’olio essenziale di menta piperita è stato anche studiato come trattamento per IBS. Gli oli essenziali devono essere inalati attraverso un diffusore o applicati sulla pelle solo dopo essere stati diluiti con olio vettore.

Le persone dovrebbero sempre parlare con un medico o un aromaterapista prima di prendere un olio essenziale per bocca. Un articolo riporta che dosi molto elevate di olio di menta piperita possono essere estremamente pericolose e persino portare alla morte.

I rischi di bere il tè alla menta piperita, tuttavia, sono bassi e i benefici potrebbero essere significativi. Alcuni studi dimostrano che il tè alla menta piperita può ridurre gli spasmi intestinali e aiutare il fegato a disintossicare il corpo.

Curcuma

La curcuma è un’altra erba che è stata studiata in persone con IBS.

In uno studio pubblicato nel 2005, i ricercatori hanno esaminato l’effetto delle compresse di estratto di curcuma sui sintomi di IBS negli adulti. I partecipanti hanno assunto 1 o 2 compresse al giorno per 8 settimane.

Alla fine dello studio, i ricercatori hanno scoperto che l’estratto di curcuma diminuiva il dolore addominale. Complessivamente, circa i due terzi di coloro che hanno ricevuto l’estratto di curcuma hanno avuto un miglioramento dei loro sintomi.

Da allora, c’è stata più ricerca sull’effetto della curcuma sull’infiammazione nelle malattie intestinali. Anche se non ancora testati sugli esseri umani, questa ricerca ha prodotto risultati positivi per i sintomi di IBS.

Mangiare curcuma ha un rischio relativamente basso ed è noto per ridurre l’infiammazione e agire come un anti-ossidante, che sono entrambi benefici per la salute per qualcuno con IBS.

Il tè alla curcuma viene venduto in bustine di tè pre-confezionate o può essere fatto a casa usando la curcuma macinata o un pezzo di radice di curcuma.

La curcuma può anche essere mescolata con citronella e cannella per creare una miscela saporita, come nella ricetta qui indicata.

Alcuni scienziati riferiscono che la curcumina, il costituente attivo della curcuma, potrebbe avere un impatto sui livelli di zucchero nel sangue, quindi è particolarmente importante per le persone con diabete discuterne con un medico.

Le persone con problemi di cistifellea dovrebbero anche parlare con un medico prima di assumere curcuma. La spezia ha il potenziale per peggiorare il reflusso acido e causare disagio allo stomaco. Un’altra preoccupazione è l’impatto della curcuma sulla coagulazione del sangue.

Zenzero

Il tè allo zenzero può aiutare con IBS

Le persone frequentemente consumano lo zenzero per i sintomi associati a un sistema digestivo sconvolto, secondo la Fondazione Internazionale per i disturbi gastrointestinali funzionali. È anche comunemente usato nella medicina tradizionale cinese.

Mancano tuttavia studi scientifici sull’efficacia dello zenzero per l’IBS. Si ritiene che l’estratto possa aiutare a ridurre l’infiammazione, a rendere il rivestimento dello stomaco più forte e a promuovere il movimento nell’intestino.

Il tè allo zenzero può essere preparato utilizzando bustine di tè pre-confezionate. Sono disponibili anche ricette a base di zenzero fresco o zenzero essiccato, come ad esempio il tè al miele allo zenzero e questo per il tè alla curcuma e lo zenzero.

Finocchio

Il finocchio può essere utile per le persone con IBS poiché può aiutare a rilassare il muscolo intestinale e alleviare il gas. Ha un sapore dolce simile all’anice.

Gli scienziati hanno studiato l’impatto combinato di olio essenziale di curcumina e di finocchio sui sintomi dell’IBS in 121 persone. Dopo 30 giorni, coloro che hanno assunto la combinazione di curcumina e finocchio hanno ridotto la gravità dei sintomi e un punteggio significativamente più alto nella misurazione della qualità della vita rispetto a quelli che hanno ricevuto un placebo.

Sono necessarie ulteriori ricerche per sapere se il tè al finocchio può anche aiutare ad alleviare i sintomi. Il tè al finocchio può essere acquistato in bustine di tè pre-confezionate o preparato a casa utilizzando la ricetta qui indicata.

I ricercatori riferiscono che il finocchio non può essere raccomandato per le donne in gravidanza e che potrebbe interagire con determinati farmaci.

Camomilla

Il tè alla camomilla è un tipo popolare di tisana. Alcune persone credono che sia utile per il relax ma non molti studi lo hanno confermato.

Alcune persone scelgono la camomilla per alleviare un mal di stomaco. Potrebbe offrire benefici per le persone con IBS poiché i sintomi digestivi possono essere correlati allo stress.

A proposito di IBS

donna che tiene il suo stomaco nel dolore vivendo il disturbo gastrointestinale superiore

IBS è una condizione che colpisce il sistema digestivo. Implica problemi di comunicazione tra il cervello e l’intestino. I sintomi possono includere dolore addominale, gonfiore addominale, stitichezza, diarrea o tipi alternati di movimenti intestinali.

IBS è classificato in tre tipi:

  • IBS con costipazione (IBS-C)
  • IBS con diarrea (IBS-D)
  • IBS con abitudini miste dell’intestino (IBS-M)

Tra il 7 e il 21 percento delle persone sono affette da IBS. La condizione è più comune nelle donne e nei giovani rispetto ad altri gruppi.

Porta via

IBS può avere un impatto significativo sulla qualità della vita di una persona. Alcuni tè possono aiutare a gestire certi sintomi, ma sono necessarie ulteriori ricerche sulla portata della loro efficacia. Il trattamento per IBS include spesso approcci multipli, quindi alcuni tipi di tè possono contribuire all’allentamento dei sintomi di una persona.

È anche importante ricordare che molti studi sono condotti su diversi modi di utilizzare la stessa erba. L’erba, il tè e l’olio essenziale hanno tutti diverse potenze.

Le preparazioni di erbe a base di tè avranno meno effetti collaterali di estratti o integratori e sono spesso una buona aggiunta a una dieta salutare.

Un medico o un dietista registrato può aiutare una persona a sviluppare un piano personalizzato per gestire i sintomi dell’IBS.

Tutti i prodotti a base di erbe devono essere discussi con un medico prima dell’uso, in quanto non sono regolati dalla FDA (Food and Drug Administration) degli Stati Uniti. Potrebbero esserci problemi di qualità, purezza e forza e alcune erbe potrebbero reagire con altri farmaci.

Abbiamo scelto gli articoli collegati in base alla qualità dei prodotti ed elencato i pro e i contro di ciascuno per aiutarti a determinare quale funzionerà meglio per te. Collaboriamo con alcune delle aziende che vendono questi prodotti, il che significa che Healthline UK e i nostri partner potrebbero ricevere una parte dei ricavi se si effettua un acquisto utilizzando un link (s) di cui sopra.

Like this post? Please share to your friends: