Gentili utenti! Tutti i materiali presenti sul sito consistono in traduzioni da altre lingue. Ci scusiamo per la qualità dei testi, ma confidiamo che possano essere di vostro gradimento. Cordialmente, l'Amministrazione del sito. La nostra e-mail: [email protected]

Ictus ischemico: cause, sintomi e fattori di rischio

Un ictus o “attacco cerebrale” si verifica quando viene interrotto il flusso di sangue al cervello.

Gli ictus sono la seconda causa di morte nel mondo, secondo l’American Stroke Association. La maggior parte degli ictus è causata da un coagulo di sangue, accumulo di placca o una combinazione di queste due cose e sono noti come ictus ischemici.

Circa l’87 percento di tutti gli ictus sono ictus ischemici. L’altro tipo di ictus, noto come ictus emorragico, si verifica quando un vaso sanguigno all’interno o intorno al cervello diventa debole e si rompe.

Cosa causa un ictus ischemico?

coagulo di sangue che causa un ictus

Un ictus ischemico si verifica come risultato di aterosclerosi, che è una condizione in cui depositi di grasso o placca si accumulano nei vasi sanguigni del corpo.

Quando una quantità di placca si accumula in un punto, può impedire che il sangue penetri negli organi vitali.

A volte, un coagulo di sangue può muoversi attraverso i vasi sanguigni e rimanere attaccato a un accumulo di placca, che crea anche un blocco.

Il collo contiene arterie conosciute come arterie carotidi che forniscono sangue al cervello. Se una delle arterie carotidi viene bloccata con placca, questo può provocare un ictus.

Quando le arterie carotidi contengono accumulo di placca, questa è nota come malattia dell’arteria carotidea ed è un importante fattore di rischio per l’ictus.

L’aterosclerosi può verificarsi in altre arterie, come quelle che portano al cuore. Questi sono conosciuti come arterie coronarie. Se si verifica un blocco in un’arteria coronaria, può verificarsi un attacco di cuore.

L’aterosclerosi non ha sintomi, quindi molte persone non sanno di averlo fino a quando non hanno un ictus o un infarto.

Fattori di rischio

I principali fattori di rischio per un ictus ischemico e una carotide sono gli stessi. Loro includono:

  • Alta pressione sanguigna: l’ipertensione arteriosa è la causa primaria dell’ictus.
  • Diabete: le persone con diabete hanno una probabilità quattro volte maggiore di avere una carotide.
  • Aterosclerosi o malattia dell’arteria carotidea o storia familiare di queste condizioni.
  • Fibrillazione atriale (Afib): il 15 percento degli ictus embolici si verifica nelle persone che hanno Afib.
  • Livelli di colesterolo: questo può includere un alto colesterolo LDL “cattivo” o un basso colesterolo HDL “buono”.
  • Inattività: non esercitarsi può portare ad alta pressione sanguigna, colesterolo alto e sovrappeso, il che rende una persona più probabile che abbia accumulo di placca nelle arterie.
  • Essere sovrappeso o obesi.
  • Una dieta malsana: mangiare troppi cibi con grassi saturi o grassi, colesterolo, sodio e zucchero può portare a diabete, accumulo di placca, pressione alta e colesterolo alto.
  • Essere oltre i 55 anni: il rischio di ictus aumenta dopo i 55 anni e aumenta con ogni ulteriore decennio di vita.

Un altro fattore di rischio è l’aver avuto un precedente attacco ischemico transitorio (TIA). Un TIA, o “mini-ictus”, è un temporaneo blocco del sangue al cervello.

I sintomi di un TIA sono gli stessi di un ictus ischemico, ma di solito durano meno di 5 minuti e non causano danni permanenti. Circa un terzo delle persone che hanno un TIA avrà un ictus più grave entro 1 anno.

Il fumo può aumentare l’accumulo di placca nei vasi sanguigni, rendere più probabile la coagulazione del sangue, causare livelli di colesterolo non sani, rendere più stretti i vasi sanguigni e danneggiare il rivestimento dei vasi sanguigni. Tutti questi fattori mettono anche qualcuno a più alto rischio di ictus.

Tipi di ictus ischemico

Tutti gli ictus ischemici sono causati da un’interruzione dell’afflusso di sangue al cervello. Tuttavia, gli ictus ischemici possono iniziare in diverse aree del corpo e possono essere causati da vari tipi di blocchi:

  • Un ictus embolico si verifica quando un embolo, che è un coagulo di sangue, un pezzo di placca o un altro oggetto, si forma da qualche altra parte nel corpo e viaggia verso i vasi sanguigni del cervello.
  • Un ictus trombotico si verifica quando si forma un trombo o un coagulo all’interno di uno dei vasi sanguigni all’interno del cervello.

Sintomi

donna più anziana che sembra preoccupata

Gli ictus possono essere molto pericolosi, quindi è importante cercare immediatamente assistenza medica se compaiono segnali di allarme.

I sintomi dell’ictus ischemico spesso colpiscono solo un lato del corpo e si sviluppano rapidamente.

L’American Stroke Association raccomanda che la gente ricordi F.A.S.T. Questo sta per:

F = Faccia a faccia in giù, specialmente un lato del viso pendente o intorpidito. Le persone possono verificare ciò chiedendo alla persona di sorridere o di tirar fuori la lingua; se il loro sorriso è irregolare o la lingua va da un lato anziché dal centro, questo potrebbe essere un segnale di avvertimento.

A = debolezza del braccio, incapacità di sollevare un braccio o sensazione di debolezza o intorpidimento in un braccio.

S = problemi di linguaggio, come non essere in grado di parlare o ripetere chiaramente una frase.

T = Tempo di chiamare il 9-1-1.

Oltre a F.A.S.T., un ictus può anche causare i seguenti sintomi che si verificano molto rapidamente e appaiono improvvisamente:

  • essere incapace di muovere un lato del corpo
  • problemi di deambulazione o vertigini, senza causa
  • confusione, non essere in grado di capire la parola
  • problemi di visione o difficoltà a vedere
  • un forte mal di testa senza una causa apparente

Trattamento

Con un colpo, ogni minuto conta. Il cervello si basa su un costante rifornimento di sangue ricco di ossigeno, quindi un blocco che dura solo pochi minuti può iniziare a danneggiare e uccidere le cellule cerebrali.

Se una persona ha segni di ictus, qualcuno dovrebbe chiamare il 9-1-1. I trattamenti per l’ictus ischemico includono:

  • Farmaco: un farmaco anti-coagulazione chiamato attivatore del plasminogeno tissutale (tPA) viene somministrato attraverso una vena nel braccio. Deve essere somministrato entro 4 ore dall’inizio dei sintomi dell’ictus per poter funzionare. Prima viene dato tPA, migliore è il risultato.
  • Chirurgia per rimuovere il coagulo: dopo che un paziente riceve tPA, può sottoporsi a una procedura nota come trombectomia meccanica, che comporta la rimozione del coagulo con un catetere.Questa procedura deve essere eseguita entro 6 ore dai sintomi.

Prevenire un ictus ischemico

Con un ictus, la prevenzione è meglio del trattamento. Anche le persone con fattori di rischio o una storia di ictus possono adottare misure per diventare più sani.

medico dando un paziente un consiglio

Le seguenti misure possono aiutare a prevenire un ictus e migliorare la salute generale:

  • Ottenere test medici regolari: l’ipertensione e il colesterolo non hanno sintomi visibili; quindi ottenere regolari test di salute è l’unico modo per sapere se una persona li ha. Esami del sangue e controlli sanitari possono aiutare a rilevare tempestivamente questi problemi in modo che possano essere trattati.
  • Fare esercizio fisico regolare: essere attivi riduce il rischio di diabete, ipertensione, colesterolo alto e altre condizioni legate all’ictus ischemico.
  • Seguendo una dieta sana per il cuore: una dieta dovrebbe essere a basso contenuto di grassi “cattivi” come grassi saturi e trans e sodio. Mangiare più frutta, verdura, cereali integrali, grassi salutari e proteine ​​magre aiuta a mantenere sani i vasi sanguigni.
  • Perdere peso se necessario: un peso sano riduce i fattori di rischio per l’ictus.
  • Evitare di fumare o stare intorno al fumo: Fumare e respirare il fumo dagli altri danneggia i vasi sanguigni e aumenta il rischio di problemi di salute legati all’ictus.
  • Essere a conoscenza della storia familiare: discutere sempre una storia familiare di ictus o TIA con un medico.
  • Discutere della prevenzione quotidiana dell’aspirina: le persone dovrebbero chiedere ai loro medici di assumere una dose bassa di aspirina per prevenire un ictus. Questo trattamento non è giusto per tutti.
  • Dormire a sufficienza e gestire lo stress: ottenere da 7 a 8 ore di sonno e cercare di ridurre lo stress può aiutare con il rischio di ictus e la salute generale.

Un ictus può essere spaventoso e può verificarsi in qualcuno che sembra essere in buona salute.

Conoscere i segnali di pericolo e ottenere assistenza medica di emergenza è la cosa più importante da fare se si sospetta un ictus.

Le persone non dovrebbero guidare l’individuo colpito all’ospedale. Invece, dovrebbero chiamare un’ambulanza in modo che i paramedici possano fornire assistenza medica il più rapidamente possibile. Possono anche portare la persona all’ospedale in grado di fornire la migliore cura dell’ictus, che non è sempre la struttura più vicina.

Like this post? Please share to your friends: