Gentili utenti! Tutti i materiali presenti sul sito consistono in traduzioni da altre lingue. Ci scusiamo per la qualità dei testi, ma confidiamo che possano essere di vostro gradimento. Cordialmente, l'Amministrazione del sito. La nostra e-mail: admin@itmedbook.com

Il formaggio può aumentare il rischio di cancro al seno, ma lo yogurt potrebbe ridurlo

I prodotti lattiero-caseari hanno i loro pro e contro; sebbene siano una buona fonte di calcio, possono anche essere ricchi di grassi. Quando si tratta degli effetti dei prodotti lattiero caseari sul rischio di cancro al seno, un nuovo studio scopre che possono essere altrettanto conflittuali.

[Formaggio a fette di formaggio cheddar e alcuni cracker]

I ricercatori hanno scoperto che mangiare grandi quantità di formaggio cheddar e crema può aumentare il rischio di cancro al seno delle donne, ma un’alta assunzione di yogurt può ridurre il rischio di malattia.

L’autrice principale dello studio Susan McCann, Ph.D., del Dipartimento per la Prevenzione e il Controllo del Cancro al Roswell Park Cancer Institute di Buffalo, New York, e colleghi hanno recentemente riportato i loro risultati sulla rivista.

Il cancro al seno è il tumore più comune tra le donne negli Stati Uniti, dopo il cancro della pelle. Nel 2017 ci saranno circa 252.710 nuovi casi di carcinoma mammario invasivo diagnosticati nelle donne, oltre a più di 40.000 decessi dalla malattia.

La dieta è nota per svolgere un ruolo chiave nel rischio di cancro al seno. recentemente riferito su uno studio che collega una dieta povera durante l’adolescenza e la prima età adulta a un maggiore rischio di carcinoma mammario in premenopausa.

Sebbene alcuni prodotti lattiero-caseari potrebbero cadere sotto l’ombrello di una dieta malsana, la ricerca che valuta l’impatto dei prodotti caseari sul rischio di cancro al seno ha prodotto risultati incoerenti; alcuni studi hanno collegato l’assunzione di latticini a un maggior rischio di cancro al seno, mentre altri hanno indicato il contrario.

“Questa complessità non è probabilmente inaspettata, poiché i prodotti lattiero-caseari sono miscele complesse e includono diverse sostanze nutritive e non nutritive che potrebbero potenzialmente influenzare l’eziologia del cancro, attraverso aumenti o diminuzioni di rischio”, affermano McCann e colleghi.

Cheddar, crema di formaggio può aumentare il rischio di cancro al seno del 53 per cento

Per il loro studio, McCann e il team hanno esaminato i dati del periodo 2003-2014 dalla banca dati Roswell Park e dal BioRepository, che comprendeva 1.941 donne con cancro al seno e 1.237 donne senza malattia.

Tutte le donne hanno completato un questionario sulla frequenza del cibo che ha dettagliato la quantità di prodotti lattiero-caseari e di singoli prodotti caseari – compresi formaggio, yogurt e latte – che hanno consumato ogni mese.

Dopo aver aggiustato i risultati per una serie di possibili fattori confondenti, tra cui età, indice di massa corporea (BMI), stato menopausale e una storia familiare di cancro al seno, i ricercatori hanno scoperto che un’assunzione totale di latticini era associata a un seno inferiore del 15% rischio di cancro.

Questa riduzione del rischio di cancro al seno era principalmente attribuibile a un’alta assunzione di yogurt; le donne che hanno consumato grandi quantità di yogurt hanno riscontrato un rischio inferiore del 39 per cento di sviluppare il cancro al seno.

Tuttavia, una maggiore assunzione di formaggio – in particolare formaggio cheddar e formaggio cremoso – ha avuto l’effetto opposto, con un aumento del rischio di cancro al seno del 53%.

Sono necessari ulteriori studi per ottenere una migliore comprensione di come i prodotti lattiero-caseari influenzino il rischio di cancro al seno, ma i ricercatori ritengono che le loro scoperte attuali facciano luce.

“Questo studio delle differenze tra le donne e il loro consumo di latticini offre una significativa nuova comprensione dei potenziali fattori di rischio associati al cancro al seno.

Mentre si pensa che la dieta sia responsabile del 30 percento di tutti i tumori, ci auguriamo che ulteriori ricerche ci aiutino a capire meglio quali prodotti alimentari sono più preziosi in termini di riduzione del rischio per questa malattia. “

Autrice senior Christine Ambrosone, Ph.D., presidente del Dipartimento per la prevenzione e il controllo del cancro

Scopri come i cambiamenti nella composizione delle cellule immunitarie possono influenzare il rischio di cancro al seno.

Like this post? Please share to your friends: