Gentili utenti! Tutti i materiali presenti sul sito consistono in traduzioni da altre lingue. Ci scusiamo per la qualità dei testi, ma confidiamo che possano essere di vostro gradimento. Cordialmente, l'Amministrazione del sito. La nostra e-mail: admin@itmedbook.com

Il ginseng per i pazienti affetti da tumore afferma la Mayo Clinic

In uno studio condotto dalla Mayo Clinic, l’erba comunemente nota come ginseng americano (Panax quinquefolius), ha mostrato buoni risultati nell’aiutare i pazienti oncologici con stanchezza, rispetto a un placebo.

I risultati, che saranno presentati alla riunione annuale dell’American Society of Clinical Oncology, hanno esaminato 340 pazienti che erano nella fase post trattamento o sottoposti a trattamento antitumorale. Il 60% dei pazienti ha avuto un cancro al seno. Ogni giorno, i pazienti che venivano curati in uno dei 40 diversi centri medici della comunità ricevevano 2.000 milligrammi di radice di ginseng americano pura in una capsula.

Il ricercatore Debra Barton, Ph.D., del Mayo Clinic Cancer Center, è pronto a sottolineare che la qualità delle erbe è molto importante e che le persone non dovrebbero necessariamente precipitarsi nel loro negozio di alimenti naturali e iniziare a prendere qualsiasi vecchio ginseng. Prosegue dicendo: “Il ginseng pronto all’uso viene a volte trattato con l’etanolo, che può conferirgli proprietà estrogeniche che possono essere dannose per i pazienti affetti da cancro al seno.”

Non c’è stato un grande miglioramento dopo quattro settimane, ovviamente l’erba impiegò del tempo per lavorare la sua magia, ma al marchio delle otto settimane ci fu un improvviso balzo dei livelli energetici generali riportati dal gruppo sul ginseng rispetto al gruppo placebo . L’esaurimento generale diminuiva rapidamente in coloro che assumevano il supplemento di Ginseng.

Il dott. Barton afferma che l’erba non ha effetti collaterali evidenti nei pazienti che la assumono e commenta: “Dopo otto settimane, abbiamo visto un miglioramento della fatica a 20 punti nei pazienti oncologici, misurato su una scala di fatica standardizzata di 100 punti.”

Webmd.com elenca una varietà di possibili effetti collaterali del ginseng americano, tra cui la pressione sanguigna variabile, mal di testa, nervosismo, eruzioni cutanee e sanguinamento vaginale. Rende anche chiaro di distinguere tra Panax, Siberian e Ginseng americano, che sono considerati avere proprietà diverse.

È interessante notare che il ginseng americano contiene un gruppo chimico chiamato ginsenosidi, presumibilmente un nome composto dopo il nome dell’erba. Si pensa che questi principi attivi agiscano sui livelli di insulina per aiutare a ridurre la glicemia. Altre sostanze chimiche includono polisaccaridi, che molto probabilmente hanno qualche effetto sul sistema immunitario.

Il ginseng è ben noto per le sue proprietà nel trattare una varietà di disturbi, tra cui affaticamento, stress, diabete, insonnia ed è spesso propagandato come un bene per la disfunzione erettile, mentre alcune persone lo giurano come una buona cura per la cura. Negli ultimi anni è diventato così popolare che alcuni stati hanno minacciato di aggiungerlo a una lista protetta per impedire che la gente scelga la varietà selvatica che cresce negli Stati Uniti.

Circa il 90% di tutti i malati di cancro denuncia un affaticamento debilitante, poiché il sistema immunitario lotta contro le citochine infiammatorie e l’ormone noto come cortisolo diventa squilibrato. Il cortisolo influisce sul modo in cui il corpo regola lo stress. Negli studi sugli animali è stato dimostrato che il ginseng agisce su entrambi questi fattori, riducendo l’infiammazione e regolando il cortisolo.

Sia per caso che per progetto, molti di questi tipi di soluzioni a base di erbe sono ridicolizzati dalla professione medica e dall’industria farmaceutica. L’echinacea che le vecchie mogli curavano per il raffreddore comune è stata recentemente attaccata con una ricerca che dimostrava che non aveva alcun effetto sull’aiutare contro l’influenza o il raffreddore. Sono sicuro che molte persone non sarebbero d’accordo con le loro esperienze personali, ed è bello vedere Ginseng, che è stato pubblicizzato per secoli come un rimedio a base di erbe di fiducia, ottenendo il riconoscimento che merita.

Mentre le persone dovrebbero sempre essere cauti nell’evitare l’olio di serpente e le pozioni magiche, deve semplicemente essere un po ‘di buon senso per alcuni di questi vecchi rimedi erboristici. Fino a poco tempo fa, sembra che non ci sia stato molto incentivo a investire tempo e denaro nel finanziamento della ricerca scientifica su una scala paragonabile a quella richiesta per la regolamentazione dei prodotti farmaceutici prodotti industrialmente.

Scritto da Rupert Shepherd

Like this post? Please share to your friends: