Gentili utenti! Tutti i materiali presenti sul sito consistono in traduzioni da altre lingue. Ci scusiamo per la qualità dei testi, ma confidiamo che possano essere di vostro gradimento. Cordialmente, l'Amministrazione del sito. La nostra e-mail: [email protected]

Il miglior shampoo per la psoriasi: cosa cercare

La psoriasi è un tipo di condizione della pelle che può colpire molte aree del corpo, incluso il cuoio capelluto.

La psoriasi si verifica quando le cellule della pelle si sviluppano a un ritmo più rapido del solito. Di conseguenza, le cellule della pelle si accumulano l’una sull’altra, creando così un aspetto spessa e squamoso sulla pelle.

Secondo la National Psoriasis Foundation, circa il 50% delle persone che hanno la psoriasi sul proprio corpo lo hanno sul cuoio capelluto.

Più comunemente, la psoriasi del cuoio capelluto è trattata con applicazioni topiche, come shampoo. In questo articolo, guardiamo i tipi di shampoo che possono trattare la psoriasi e quali potrebbero essere le migliori opzioni.

Come possono aiutare gli shampoo

La donna esamina lo sciampo in supermercato

Gli shampoo possono funzionare in diversi modi per ridurre l’incidenza della psoriasi. Il loro modo di lavorare dipende da quali ingredienti contengono.

Gli shampoo per la psoriasi di solito riducono l’infiammazione e il ridimensionamento del cuoio capelluto.

I medici raccomandano spesso che le persone cambino regolarmente i tipi di shampoo e altri trattamenti topici che usano per la loro psoriasi. Questo perché gli shampoo diventano meno efficaci più vengono utilizzati.

tipi

Esempi di ingredienti comunemente trovati negli shampoo disponibili da banco per la psoriasi del cuoio capelluto includono:

Acido salicilico

L’acido salicilico è un farmaco che viene applicato direttamente sulla pelle colpita. Aiuta a trattare la psoriasi del cuoio capelluto riducendo l’incidenza del ridimensionamento sul cuoio capelluto.

Di conseguenza, le placche di psoriasi di una persona si ammorbidiscono e le scaglie sono più facili da rimuovere.

Alcune persone che usano acido salicilico negli shampoo psoriasici scoprono che esso irrita la loro pelle, comunque.

Catrame di carbone

Lo shampoo al catrame di carbone è disponibile in preparazioni da banco che derivano dal carbone e dal legno.

Il catrame di carbone contiene un composto che aiuta a ridurre l’eccessivo sviluppo delle cellule della pelle. Inoltre, il catrame di carbone riduce i sintomi della psoriasi del cuoio capelluto, come prurito e dolore.

Preparati più potenti di catrame di carbone sono disponibili su prescrizione medica.

Come vengono utilizzati?

Dopo aver applicato lo shampoo sul cuoio capelluto, è meglio lasciarlo acceso per 5-10 minuti, quindi lavare e riapplicare.

Le persone che hanno un cuoio capelluto sensibile possono essere in grado di applicare shampoo per la psoriasi circa due volte a settimana.

Gli shampoo per la psoriasi sono destinati a trattare il cuoio capelluto, non a pulire i capelli. Una persona di solito ha bisogno di usare uno shampoo normale per lavarsi i capelli dopo aver usato uno shampoo per la psoriasi.

Come la psoriasi colpisce il cuoio capelluto

Testa umana con psoriasi

La psoriasi può causare sintomi che vanno da un ridimensionamento da lieve a grave con placche incrostate sul cuoio capelluto.

La psoriasi del cuoio capelluto può anche estendersi alla fronte, alle orecchie e alla nuca di una persona, il che può essere molto scomodo.

All’inizio, una persona può confondere la psoriasi del cuoio capelluto con la forfora perché si verificheranno le desquamazioni delle cellule morte della pelle. Tuttavia, i medici riconoscono spesso la psoriasi dal suo aspetto squamoso e argentato.

Altri sintomi associati alla psoriasi del cuoio capelluto comprendono:

  • sanguinamento, che è più spesso un effetto collaterale di graffiare il cuoio capelluto
  • cuoio capelluto secco, che può causare spaccature, sanguinamento o prurito, che possono interferire con la capacità di una persona di riposare per una buona notte
  • indolenzimento dovuto al ridimensionamento della pelle e come conseguenza del prurito
  • perdita di capelli, a causa di prurito ripetuto o grave scaling sul cuoio capelluto.

Anche quando la psoriasi del cuoio capelluto causa la caduta dei capelli, la caduta dei capelli è raramente permanente.

Mentre la maggior parte delle persone con psoriasi del cuoio capelluto sanno che non dovrebbero grattarsi il cuoio capelluto quando prude, il desiderio di farlo può essere travolgente. Tuttavia, farlo può peggiorare i sintomi e causare la crescita o la contaminazione delle aree della psoriasi.

Quando vedere un dottore

Il dermatologo femminile pettina e indaga sui capelli di un uomo

Sfortunatamente, la psoriasi del cuoio capelluto può essere difficile da trattare ed è difficile prevedere quali trattamenti saranno efficaci.

Se shampoo da banco o shampoo medicati non alleviano i sintomi di una persona, dovrebbero consultare un medico.

Ciò è particolarmente importante quando la psoriasi del cuoio capelluto provoca cricche o sanguinamento, poiché è possibile che la cute e il cuoio capelluto possano essere infettati.

Altre opzioni di trattamento

Gli shampoo sul cuoio capelluto non sono l’unico modo per trattare la psoriasi del cuoio capelluto.

Altre opzioni includono trattamenti che una persona può applicare al cuoio capelluto e lasciare per un breve periodo, a volte durante la notte.

Esempi di questi includono:

  • Steroidi topici come gel, lozioni o schiuma: possono ridurre il prurito e il rossore associati all’infiammazione del cuoio capelluto. Tuttavia, essi non tendono ad aiutare con il ridimensionamento e fanno lo shampoo con catrame di carbone e acido salicilico.
  • Composti di olio di cocco: questi combinano catrame di carbone, acido salicilico e zolfo con olio di cocco, che ammorbidisce le placche della pelle. I composti di olio di cocco funzionano meglio quando si sfregano sul cuoio capelluto, lasciati durante la notte e lavati via al mattino.
  • Dithranol: un trattamento a base vegetale che le persone hanno usato per più di un secolo per curare la condizione. Mentre è efficace nel trattamento della psoriasi, può macchiare i capelli e la pelle. Di conseguenza, non viene usato come comunemente per trattare la psoriasi del cuoio capelluto.

Farmaci topici

Queste creme, gel, lozioni o unguenti lavorano per rallentare o normalizzare la riproduzione eccessiva delle cellule e ridurre l’infiammazione della psoriasi. Alcuni dei farmaci più comuni includono:

  • Dovonex (calcipotriene)
  • Taclonex (calcipotriene e betametasone dipropionato)
  • Tazorac (tazarotene)
  • Clobex (clobetasol propionato)

Se la psoriasi del cuoio capelluto non migliora dopo l’uso di questi trattamenti topici, un medico può raccomandare la fototerapia, in cui vengono utilizzati i raggi ultravioletti sul cuoio capelluto.

I trattamenti laser ultravioletti B (UVB) rappresentano l’ultimo progresso nel trattamento della psoriasi del cuoio capelluto. I laser possono essere mirati precisamente alle lesioni da psoriasi, consentendo alle persone di resistere a dosi più elevate di luce UVB.Ci sono anche meno effetti collaterali rispetto ai farmaci.

I medici possono anche prescrivere biologici, che lavorano nel corpo per ridurre l’infiammazione.

Mentre i farmaci orali sono disponibili, potrebbero non essere efficaci quanto shampoo quando si tratta di curare la psoriasi del cuoio capelluto.

prospettiva

Le persone con psoriasi del cuoio capelluto tendono a sperimentare periodi in cui i loro sintomi peggiorano, seguiti da momenti in cui i sintomi migliorano o scompaiono.

Secondo la Psoriasi e l’Alleanza per l’artrite psoriasica, una persona potrebbe dover applicare uno shampoo per la psoriasi fino a 8 settimane prima che le placche della psoriasi inizino a ridursi.

A volte, una persona avrà bisogno di applicare uno shampoo per la psoriasi ogni 2 o 3 settimane al fine di mantenere a bada la psoriasi del cuoio capelluto.

Like this post? Please share to your friends: