Gentili utenti! Tutti i materiali presenti sul sito consistono in traduzioni da altre lingue. Ci scusiamo per la qualità dei testi, ma confidiamo che possano essere di vostro gradimento. Cordialmente, l'Amministrazione del sito. La nostra e-mail: admin@itmedbook.com

Il mio bambino ha la psoriasi?

La psoriasi è una malattia autoimmune cronica che colpisce la pelle e chiunque, compresi neonati e bambini piccoli, può svilupparla. Anche se la psoriasi si verifica nei neonati, non è comune.

La malattia accelera il ciclo di vita delle cellule della pelle, facendole accumulare troppo rapidamente sulla superficie della pelle. Le cellule supplementari della pelle che ne derivano possono creare scaglie e macchie spesse, argentate o bianche che sono secche, rosse, pruriginose e talvolta dolorose.

I bambini possono avere la psoriasi?

psoriasi su un gomito

La psoriasi infantile è considerata una condizione rara. Infatti, i bambini di età inferiore ai 10 anni non hanno le stesse probabilità di sviluppare la psoriasi come persone di età compresa tra 15 e 35 anni.

Mentre i neonati e i bambini molto piccoli possono sviluppare la psoriasi, possono essere diagnosticati solo dopo un’osservazione ravvicinata.

Se un bambino ha la psoriasi, tende a svilupparsi nell’area del pannolino. Questo rende particolarmente facile confondere con eruzioni cutanee più comuni ed è molto più probabile che il bambino abbia sviluppato uno di questi che andrà via con il tempo e il trattamento adeguato.

Tipi di psoriasi

Esistono diversi tipi di psoriasi che le persone possono sviluppare, compresi i bambini:

Psoriasi a placche

La psoriasi a placche è la forma più comune nei bambini, negli adulti e nei bambini. La psoriasi a placche provoca aree di macchie rosse sollevate coperte da un accumulo di cellule morte della pelle di colore bianco-argento.

I cerotti si presentano principalmente sui gomiti, sul cuoio capelluto, sulla parte bassa della schiena e sulle ginocchia. Le patch spesso pruriginose e dolorose possono rompersi e sanguinare.

Guttate la psoriasi

La psoriasi guttata appare come piccole lesioni puntiformi sulla superficie della pelle ed è il secondo tipo più comune di psoriasi nei bambini, nei bambini e negli adulti. La psoriasi guttata spesso inizia nei bambini e nei giovani adulti e può essere scatenata da infezioni da streptococco.

Psoriasi pustolosa

La psoriasi pustolosa appare come una pelle rossa che circonda le pustole bianche. Il pus è costituito da globuli bianchi.

Come ogni psoriasi, non è un’infezione e non è contagiosa. La psoriasi pustolosa si verifica principalmente su mani e piedi, ma può verificarsi in qualsiasi parte del corpo.

Psoriasi ungueale

La psoriasi ungueale colpisce le unghie e le unghie dei piedi, causando pitting, crescita anormale delle unghie e cambiamenti di colore.

La psoriasi che colpisce le unghie può farli allentare e separare dal letto ungueale. I casi gravi possono causare la sbriciolatura dell’unghia.

Psoriasi del cuoio capelluto

La psoriasi del cuoio capelluto, come suggerisce il nome, si forma sul cuoio capelluto e appare come aree rosse pruriginose con scaglie argento o bianche che spesso si estendono oltre l’attaccatura dei capelli.

Una persona con psoriasi del cuoio capelluto probabilmente noterà scaglie di pelle morta nei capelli e sulle spalle dopo aver graffiato il cuoio capelluto.

Nei neonati questo non deve essere confuso con la dermatite seborroica (capsula della culla), che appare come una scia grassa, giallastra o una crosta sul cuoio capelluto.

Psoriasi inversa

psoriasi inversa

La psoriasi inversa appare come lesioni molto rosse intorno alle aree delle pieghe del corpo, come nell’inguine, sotto le braccia e dietro le ginocchia. Spesso il suo aspetto è liscio e brillante.

Una persona con psoriasi inversa spesso ha un’altra forma di psoriasi nello stesso momento in altre parti del corpo.

Psoriasi eritrodermica

La psoriasi eritrodermica è una forma grave e pericolosa per la vita di psoriasi caratterizzata da un diffuso e ardente rossore su gran parte del corpo. La psoriasi eritrodermica può causare forte prurito, dolore e causare la fuoriuscita della pelle in grandi sezioni.

È molto raro, si verifica più frequentemente nelle persone che hanno una psoriasi a placche instabile.

Le cause

La psoriasi infantile ha la stessa causa della psoriasi in altri gruppi di età, ma spesso è causata da un’infezione delle vie respiratorie superiori o mal di gola.

Come con altre malattie autoimmuni, i ricercatori ritengono che determinati gruppi di geni e anomalie in quei geni possano causare la psoriasi.

Medici e ricercatori non hanno modo di prevedere chi svilupperà la psoriasi. La malattia colpisce persone di tutte le etnie. Tuttavia, un bambino ha maggiori probabilità di sviluppare la psoriasi se c’è una storia familiare di esso.

Sintomi

La psoriasi nei neonati può essere estremamente difficile da diagnosticare a causa della somiglianza dei sintomi ad altre condizioni della pelle infantile molto più comuni.

Il sintomo più comune è un’eruzione cutanea rossa che può presentare macchie bianche e scagliose. Altri sintomi possono includere:

  • articolazioni gonfie e rigide
  • piccoli punti di ridimensionamento, generalmente in gruppi
  • pelle screpolata e secca che può sanguinare
  • unghie ispessite, snocciolate o increspate
  • bruciore, prurito o dolore

Altre condizioni della pelle che colpiscono i bambini

Come detto, la psoriasi infantile è una condizione molto rara. Se un bambino ha un’eruzione cutanea, è probabile che sia un eritema cutaneo più comune come l’eczema.

Altre eruzioni che i bambini sono inclini a includere quanto segue:

  • Brufoli rosa: questi non richiedono alcun trattamento, solo il tempo di andare via.
  • Erythema toxicum: questa è un’altra eruzione comune riscontrata sui bambini che appare come macchie rosse leggermente rialzate con bordi mal definiti. C’è spesso un piccolo punto bianco o giallo al centro.
  • Pelle secca e desquamata: quasi tutti i bambini normali hanno questo e la pelle sottostante è morbida e umida.
  • Piccoli dossi bianchi sul naso e sul viso: questi sono il risultato del blocco dell’olio delle ghiandole in questi luoghi. Tendono ad andare via quando le ghiandole sebacee del bambino si aprono in pochi giorni o settimane.
  • Patch di salmone: si tratta di un gruppo di piccoli nidi di vasi sanguigni. Il rossore tende ad andare via dopo alcune settimane o mesi, anche se a volte non scompaiono mai del tutto.

Come dire alla psoriasi infantile da altre condizioni

L’unico vero modo per determinare se un bambino ha la psoriasi o un’altra condizione della pelle è attraverso un’attenta osservazione. A differenza di altre eruzioni cutanee, la psoriasi alla fine si ridimensiona, con macchie di bianco o argento sul rosso.

La psoriasi nei neonati può essere concentrata sulla pelle intorno alle ginocchia, viso, cuoio capelluto, gomiti e collo, mentre altre eruzioni cutanee possono verificarsi ovunque.

L’eczema colpisce fino al 20% dei bambini. Si tratta di pelle secca e pruriginosa, che a volte può rompersi e sanguinare. Di solito appare prima dell’età di 2 anni e spesso scompare dall’adolescenza.

Trattamento

bambino che riceve la fototerapia

Se un’eruzione compare sulla pelle di un bambino e rimane per diversi giorni nonostante l’uso di creme e trattamenti da banco, i caregiver dovrebbero consultare un medico per controllare l’eruzione cutanea.

Per un medico per diagnosticare la psoriasi, avranno bisogno di osservare l’eruzione per qualche tempo.

Una volta diagnosticata, tuttavia, la psoriasi ha molte opzioni di trattamento, che possono includere quanto segue:

  • creme e lozioni applicate sulla pelle
  • mantenendo le aree pulite e asciutte
  • idratanti progettati per la pelle psoriasica
  • terapia della luce
  • evitando freddo e calore
  • farmaci per via orale se prescritti

prospettiva

La psoriasi è una condizione imprevedibile e permanente. È più spesso associato a periodi in cui i sintomi diventano più gravi e periodi in cui migliorano. Alcune persone vedono un miglioramento completo mentre altri hanno sempre alcuni sintomi presenti.

La psoriasi può essere tipicamente gestita con adeguata attenzione medica.

Like this post? Please share to your friends: