Gentili utenti! Tutti i materiali presenti sul sito consistono in traduzioni da altre lingue. Ci scusiamo per la qualità dei testi, ma confidiamo che possano essere di vostro gradimento. Cordialmente, l'Amministrazione del sito. La nostra e-mail: admin@itmedbook.com

Il nuovo etilometro ‘monitora la glicemia’ nei diabetici

Uno scienziato ha creato un nuovo dispositivo etilenico non invasivo etilometro che, dice, può monitorare i livelli di glucosio nel sangue nei diabetici. Questo è secondo la ricerca presentata all’Assemblea annuale ed esposizione dell’American Association of Pharmaceutical Scientists (AAPS) del 2013.

Secondo l’American Diabetes Association, 25,8 milioni di persone negli Stati Uniti soffrono di diabete – una malattia che interrompe l’assorbimento naturale di zucchero nel sangue e spesso richiede un monitoraggio regolare della glicemia.

L’attuale tecnologia per misurare il glucosio nel sangue include l’uso di un misuratore di test portatile. Questo è un dispositivo elettronico che può misurare i livelli di zucchero nel corpo da una piccola goccia di sangue.

Ma Ronnie Priefer, della Western New England University, a Springfield, Massachusetts, afferma che questa tecnologia è invasiva, può spesso causare disagio per il paziente e può portare a una scarsa compliance, il che significa che ci possono essere cattive conseguenze sulla salute.

Etilometro

Pertanto, ha cercato di creare una nuova tecnologia non invasiva con uguale efficacia.

L’etilometro portatile è stato creato utilizzando pellicole di spessore nanometrico composte da due polimeri.

Questi polimeri sono in grado di reagire con l’acetone. L’acetone è uno dei chetoni – acidi che rimangono nel corpo quando il corpo brucia il proprio grasso. I chetoni si accumulano quando non c’è abbastanza insulina per alimentare le cellule del corpo, il che significa che sono più comuni nelle persone con diabete.

Nel dispositivo etilometro, l’acetone si unisce ai polimeri e altera la chimica fisica del film. Il film rivela quindi la quantità di acetone rilevata, che a sua volta rivela i livelli di glucosio nel sangue.

Commentando i punti di forza del dispositivo, Priefer dice:

“Gli etilometro sono un campo di studio in crescita per il loro potenziale di avere un impatto positivo significativo sulla qualità della vita dei pazienti e la conformità con il monitoraggio del diabete. Ciò che rende la nostra tecnologia diversa è che tiene conto dell’acetone e non reagisce con altri componenti nel respiro. “

Al momento, l’etilometro ha le stesse dimensioni di un libro, ma Priefer dice che un ingegnere della Western New England University, il dott. Michael Rust, sta aiutando a rendere il dispositivo simile a quello degli etilometri che sono usati per rilevare i livelli di alcol nel sangue .

Priefer nota che le carenze comuni con altre tecnologie etilometro hanno incluso risultati inconsistenti a causa dell’umidità naturale nel respiro, delle alte temperature richieste e della mancanza di differenziazione.

Ma dice che alla fine del prossimo anno e all’inizio del 2015 vedrà il dispositivo sottoposto al controllo testato da due cliniche della Western New England University. Questi test metteranno a confronto le letture dell’etilometro con la puntura delle dita e i livelli di glucosio effettivi dal sangue prelevato.

Aggiunge che progetta che l’etilometro venga testato dai pazienti in un ambiente incontrollato in 2 anni.

recentemente riferito sulla creazione di un sensore impiantabile che potrebbe monitorare il cancro e il diabete.

Like this post? Please share to your friends: