Gentili utenti! Tutti i materiali presenti sul sito consistono in traduzioni da altre lingue. Ci scusiamo per la qualità dei testi, ma confidiamo che possano essere di vostro gradimento. Cordialmente, l'Amministrazione del sito. La nostra e-mail: [email protected]

Il rischio di Alzheimer è più alto nelle persone con rosacea

Le persone con rosacea sembrano avere un rischio leggermente più elevato di sviluppare demenza e, in particolare, la malattia di Alzheimer, rispetto a persone senza la comune condizione infiammatoria cronica della pelle.

Donna con demenza e badante

I ricercatori in Danimarca che sono giunti a questa conclusione evidenziano anche che il rischio è più alto nei pazienti più anziani e in quelli il cui disturbo cutaneo è stato diagnosticato da un dermatologo ospedaliero.

Il team ha condotto lo studio perché ci sono prove che la rosacea è associata a livelli più alti di alcune proteine ​​che sono state anche implicate in vari disturbi degenerativi del cervello, come il morbo di Alzheimer e altre forme di demenza. Le proteine ​​includono metalloproteinasi della matrice e peptidi antimicrobici.

Nel, i ricercatori spiegano come hanno studiato il legame tra rosacea e demenza da dati nei registri danesi che coprono il periodo 1997-2012, quando c’erano circa 6 milioni di cittadini danesi di età pari o superiore a 18 anni, compresi circa 83.500 pazienti con rosacea.

Le persone sono state seguite fino alla fine del 2012, o fino a quando non hanno lasciato la Danimarca, e sono stati diagnosticati con demenza, o sono morti, a seconda di cosa avvenisse prima. Complessivamente, poco più di 99.000 demenze sviluppate, tra cui circa 29.000 a cui è stata diagnosticata la malattia di Alzheimer.

Quando hanno analizzato i dati, i ricercatori hanno scoperto che rispetto ai pazienti che non avevano il disturbo cutaneo, quelli con rosacea avevano un rischio aumentato del 7% di demenza e un aumento del 25% del rischio di malattia di Alzheimer, con le persone anziane a rischio più elevato .

Per le donne, il rischio elevato di Alzheimer legato alla rosacea era del 28%, mentre per gli uomini con il disturbo della pelle era del 16%.

‘Prominenti sintomi neurologici e neuropsichiatrici’ per alcuni pazienti

Quando hanno limitato l’analisi ai casi di rosacea diagnosticati da un dermatologo ospedaliero, i ricercatori hanno scoperto che l’aumentato rischio di demenza e malattia di Alzheimer erano rispettivamente del 42% e del 92%.

Fatti veloci sulla rosacea

  • La rosacea colpisce milioni di americani
  • Non ci sono cure per la condizione, ma alcuni farmaci possono alleviare i sintomi
  • La rosacea viene spesso scambiata per eczema, acne o qualche altra condizione della pelle.

Ulteriori informazioni sulla rosacea

Il primo autore, il dott. Alexander Egeberg, del dipartimento di allergologia del derma presso l’ospedale di Herlev e Gentofte, Università di Copenaghen, afferma:

“Un sottotipo di pazienti ha sintomi neurologici prominenti come bruciore e dolore pungente nella pelle, emicrania e sintomi neuropsichiatrici, suggerendo un legame tra rosacea e malattie neurologiche”.

“Infatti”, continua, “prove emergenti suggeriscono che la rosacea può essere collegata a disturbi neurologici tra cui il morbo di Parkinson e ora anche il morbo di Alzheimer”.

Il dottor Egeberg esorta i pazienti affetti da rosacea a non ritenere che avere la condizione della pelle significhi sviluppare demenza.

Spiega che ci sono alcuni meccanismi sottostanti che la rosacea e la malattia di Alzheimer sembrano condividere, e questo può spiegare il legame, ma non sappiamo se uno causa l’altro.

Lui ei suoi colleghi suggeriscono che i medici dovrebbero prestare attenzione ai sintomi della disfunzione cognitiva nei pazienti più anziani con rosacea e che solo ulteriori studi possono rivelare se il trattamento della rosacea può anche modificare il rischio di sviluppare demenza.

Leggi come una capsula impiantabile è promettente per la prevenzione dell’Alzheimer.

Like this post? Please share to your friends: