Gentili utenti! Tutti i materiali presenti sul sito consistono in traduzioni da altre lingue. Ci scusiamo per la qualità dei testi, ma confidiamo che possano essere di vostro gradimento. Cordialmente, l'Amministrazione del sito. La nostra e-mail: admin@itmedbook.com

Il test casalingo sulla gola “potrebbe salvare migliaia di visite mediche”

I ricercatori hanno creato un test a domicilio per la mal di gola che, secondo loro, è quasi preciso come test di laboratorio e potrebbe eliminare la necessità di visite mediche per il mal di gola. Questo è secondo uno studio pubblicato sulla rivista.

Strep gola è un tipo di mal di gola causato da un batterio chiamato, noto anche come gruppo A (GAS).

Questa forma di batteri è altamente contagiosa e può diffondersi attraverso le particelle sospese nell’aria quando una persona infetta tossisce o starnutisce o tocca le superfici infette.

Quando un paziente visita il proprio medico lamentandosi di un mal di gola, può sottoporsi a un test di laboratorio per determinare se il loro mal di gola è batterico o virale. Tuttavia, un test di laboratorio può non essere necessario per i pazienti ritenuti a basso rischio di mal di gola.

Il team di ricerca del Boston Children’s Hospital e della University of California, San Diego, afferma che il nuovo test strep home coinvolge un sistema di punteggio che determina se il mal di gola di un paziente è virale o batterico, potenzialmente eliminando la necessità di visite mediche.

Il punteggio della casa si basa sulle informazioni sulla salute personale di un paziente fornite direttamente da loro e sulla valutazione di eventuali recenti incontri di streptococco nella popolazione generale.

I punteggi del paziente vengono quindi confrontati con i punteggi “Centor” tradizionali utilizzati nei test di laboratorio per determinare se un paziente ha mal di gola. Se il punteggio di un paziente mostra una probabilità di mal di gola inferiore al 10%, è considerato a basso rischio.

Le visite mediche “potrebbero essere ridotte di 230.000 all’anno”

Per determinare se il test di streptococco a domicilio sia accurato, i ricercatori hanno analizzato 71.776 pazienti di età pari o superiore a 15 anni affetti da faringite (mal di gola) tra il 2006 e il 2008.

Di questi pazienti, 48.889 sono stati testati per lo streptococco utilizzando test di laboratorio presso una clinica sanitaria, mentre 23.687 hanno utilizzato il test di streptococco a domicilio.

Dei pazienti sottoposti a test durante le visite mediche, 11.614 (24%) sono risultati positivi per il gruppo A, mentre 5.728 (24%) sono risultati positivi con il test di riferimento.

Da questi risultati, i ricercatori stimano che se i pazienti di età pari o superiore a 15 anni con mal di gola che hanno ottenuto meno del 10% del test di streptococco domestico hanno evitato di visitare i medici per il test “Centor”, questo potrebbe ridurre le visite mediche negli Stati Uniti di 230.000 ogni anno e ridurre il numero di pazienti prescritti antibiotici “inutili” per mal di gola da 8.500 ogni anno.

Commentando i loro risultati, i ricercatori dicono:

“Il modello, basato sulla storia e su recenti pattern di malattia locale senza informazioni sull’esame fisico, potrebbe aiutare i medici e i pazienti a stimare la probabilità di malattia prima di un incontro clinico e aiutare a guidare questi pazienti a cure tempestive e appropriate quando necessario.

In alcuni casi, i pazienti improbabili che abbiano una faringite da GAS potrebbero evitare, o almeno ritardare, una visita di emergenza o ambulatoriale. “

I ricercatori hanno una “specificità sopravvalutata”

Tuttavia, in un editoriale collegato allo studio, Robert M. Centor, dell’Università dell’Alabama, afferma che i ricercatori hanno “sovrastimato la specificità” del test dello streptococco a domicilio.

“I modelli di derivazione danno quasi sempre risultati migliori rispetto ai set di dati di convalida”, afferma. “Dovremmo usare la specificità che hanno trovato nei loro dati di validazione come una stima più accurata di come questo modello potrebbe funzionare in futuro.”

Aggiunge che sebbene gli obiettivi dei ricercatori siano “ammirevoli”, dubita che l’approccio del test a domicilio sia pratico o conveniente per i pazienti, e descrive in dettaglio altre aree in cui potrebbero essere fatti risparmi, come l’uso di un trattamento antibiotico generico raccomandato per faringite piuttosto che opzioni più costose.

Like this post? Please share to your friends: