Gentili utenti! Tutti i materiali presenti sul sito consistono in traduzioni da altre lingue. Ci scusiamo per la qualità dei testi, ma confidiamo che possano essere di vostro gradimento. Cordialmente, l'Amministrazione del sito. La nostra e-mail: admin@itmedbook.com

Il vino rosso è buono per te?

Il vino, e in particolare il vino rosso, è stato studiato approfonditamente. Le prove suggeriscono che il consumo moderato può aiutare le persone a vivere più a lungo, proteggersi da alcuni tumori, migliorare la salute mentale e migliorare la salute del cuore.

Secoli fa, il vino veniva usato per trattare varie condizioni di salute. I monasteri medievali erano convinti che i loro monaci vivessero più a lungo rispetto al resto della popolazione, in parte a causa del loro consumo moderato e regolare di vino. Negli ultimi anni, la scienza ha indicato che questo potrebbe essere vero.

Tuttavia, eventuali benefici per la salute si applicano solo al bere moderato. Gli Stati Uniti (Stati Uniti) definiscono il bere moderato come: “Fino a un drink al giorno per le donne e fino a due bicchieri al giorno per gli uomini e solo per gli adulti con età legale per bere”.

Alcune persone non dovrebbero assolutamente bere. È meglio discutere con il medico qualsiasi aumento programmato del consumo.

Informazioni rapide sui possibili vantaggi del vino rosso:

Ecco alcuni punti chiave sul vino rosso e sulla salute. Maggiori dettagli sono nell’articolo principale.

  • Il vino rosso è ricco di resveratrolo e può offrire vari benefici per la salute.
  • Il resveratrolo può aumentare la salute del cuore, proteggersi da alcuni tipi di cancro e prevenire alcuni tipi di perdita della vista.
  • L’uva e le bacche sono una fonte migliore di resveratrolo rispetto al vino rosso, quindi è probabile che mangiare questi alimenti sia più salutare che bere vino.
  • Tuttavia, se avete intenzione di bere, il vino rosso sembra essere più salutare di alcuni tipi di bevande alcoliche.
  • Le donne non dovrebbero bere più di un bicchiere al giorno, e uomini, due bicchieri.

Benefici

Il vino rosso contiene resveratrolo, che sembra avere un certo numero di benefici per la salute.

La ricerca indica che il vino rosso può aumentare una serie di fattori di salute.

Molti di questi sono basati sulla presenza di resveratrolo, un composto che si ritiene offra una serie di benefici.

Il resveratrolo è un composto che alcune piante producono per combattere batteri e funghi e per proteggere dall’irradiazione ultravioletta (UV).

Il resveratrolo nel vino viene dalle bucce delle uve rosse. Mirtilli, mirtilli e arachidi sono anche fonti di resveratrolo, ed è disponibile in forma di supplemento.

L’evidenza suggerisce che in alcune forme, il resveratrolo può aumentare la salute cardiovascolare, proteggere contro il cancro e contribuire a curare l’acne, tra gli altri.

Il vino rosso contiene resveratrolo, ma potrebbe non essere il modo migliore per consumarlo, perché l’assunzione di alcol comporta rischi.

1. Gut microbioma e salute cardiovascolare

Il resveratrolo può migliorare la salute del cuore in vari modi. Nel 2016, i ricercatori hanno suggerito che potrebbe ridurre il rischio di malattie cardiache attraverso il modo in cui colpisce il microbioma intestinale.

2. Aumentare i livelli di acidi grassi omega-3

Una piccola bevanda alcolica, e in particolare il vino rosso, sembra aumentare i livelli di acidi grassi omega-3 nel plasma e nei globuli rossi.

Gli acidi grassi omega-3, che si ritiene siano protetti contro le malattie cardiache, sono generalmente derivati ​​dal consumo di pesce.

I ricercatori hanno scoperto che, in 1.604 partecipanti adulti, un consumo regolare e moderato di vino era legato a livelli più elevati di acidi grassi omega-3 nel sangue.

3. Salute del cuore e diabete di tipo 2

Uno studio ha dimostrato che bere un bicchiere di vino rosso a cena “diminuisce modestamente il rischio cardiometabolico” nelle persone con diabete di tipo 2 e che un consumo moderato di vino rosso è sicuro.

Gli scienziati ritengono che l’etanolo nel vino abbia un ruolo chiave nel metabolizzare il glucosio e che anche gli ingredienti non alcolici possano contribuire. Richiedono ulteriori ricerche per confermare i risultati.

Chiunque abbia il diabete dovrebbe consultare il proprio medico prima di consumare alcol.

4. Vasi sanguigni sani e pressione sanguigna

Nel 2006, gli scienziati del Regno Unito (Regno Unito) hanno scoperto che le procianidine, composti comunemente presenti nel vino rosso, aiutano a mantenere sani i vasi sanguigni. I metodi di produzione tradizionali sembrano essere i più efficaci nell’estrazione dei composti, portando a livelli più alti di procianidine nel vino.

Molte persone trovano che una bevanda alcolica le rilassi, ma i risultati pubblicati nel 2012 indicano che anche il vino rosso non alcolico può ridurre la pressione sanguigna. Questa potrebbe essere un’opzione più salutare.

5. Danni al cervello dopo l’ictus

Il resveratrolo può proteggere il cervello dai danni da ictus, secondo i ricercatori della Johns Hopkins University School of Medicine.

I risultati dei test sui topi hanno mostrato che il resveratrolo ha aumentato i livelli di eme ossigenasi, un enzima noto per proteggere le cellule nervose nel cervello dai danni. Quando si verifica un ictus, il cervello è pronto a proteggersi a causa dei livelli di enzimi più elevati.

Non è chiaro se i benefici per la salute siano dovuti al resveratrolo stesso o se l’alcol nel vino sia necessario per concentrare i livelli del composto.

6. Prevenire la perdita della vista

Resveratrolo nel vino rosso può aiutare a prevenire la perdita della vista causata dalla crescita dei vasi sanguigni fuori controllo negli occhi, secondo i risultati pubblicati nel 2010.

La retinopatia diabetica e la degenerazione maculare legata all’età sono le principali cause di cecità tra gli americani di età superiore ai 50 anni. Ciò è dovuto a una crescita eccessiva dei vasi sanguigni nell’occhio, nota come angiogenesi.

Se ulteriori ricerche confermeranno i risultati, gli scienziati ritengono che potrebbe aiutare non solo le persone con problemi alla vista a causa del diabete, ma quelle con aterosclerosi, malattie cardiovascolari e altre cause del distacco di retina.

7. Prevenire il cancro al colon

Scienziati nel Regno Unito hanno riferito nel 2015 che il consumo di basse dosi di resveratrolo può ridurre le dimensioni dei tumori dell’intestino di circa il 50%. Dosi più elevate riducevano le dimensioni del tumore del 25%.

Tuttavia, altri esperti sottolineano che l’alcol è fortemente legato a diversi tipi di cancro e che qualsiasi beneficio derivante dal resveratrolo rischia di essere superato dagli effetti negativi dell’alcol.

8. Prevenire il cancro al seno

Il consumo regolare della maggior parte delle bevande alcoliche aumenta il rischio di cancro al seno. Tuttavia, grazie alle sostanze chimiche presenti nei semi e nelle bucce delle uve rosse, le donne che bevono vino rosso con moderazione possono essere risparmiate da questo rischio.

L'uva rossa e il vino rosso non alcolico offrono anche i benefici del resveratrolo.

Normalmente, l’alcol aumenta i livelli di estrogeni di una donna, e questo incoraggia la crescita delle cellule tumorali. Tuttavia, gli inibitori dell’aromatasi (AI) presenti nel vino rosso, e in misura minore il vino bianco, riducono i livelli di estrogeni e aumentano il testosterone nelle donne che si avvicinano alla menopausa.

È l’uva piuttosto che il vino che fornisce principalmente questi composti benefici, quindi mangiare uva rossa è più salutare che bere vino rosso.

Tuttavia, se una donna sceglierà una bevanda alcolica, il vino rosso potrebbe essere una scelta migliore rispetto ad altre bevande.

Gli scienziati hanno messo in discussione le affermazioni di questo studio e insistono sul fatto che “le bevande alcoliche causano il cancro al seno indipendentemente dal tipo di bevanda”.

9. Migliorare la funzionalità polmonare e prevenire il cancro ai polmoni

Le basse dosi di vino rosso e, in misura minore, il vino bianco, possono aumentare la funzione polmonare e impedire la proliferazione delle cellule tumorali polmonari, secondo almeno un’indagine.

10. Protezione dal cancro alla prostata

Uno studio pubblicato nel 2007 ha riportato che, negli uomini che bevono quantità moderate di vino rosso, la possibilità di essere diagnosticati con il cancro alla prostata è circa la metà di quella degli uomini che non bevono mai vino rosso.

I ricercatori hanno definito il bere moderato come una media di quattro o sette bicchieri di vino rosso a settimana.

Coloro che hanno bevuto un bicchiere a settimana avevano il 6% in meno di probabilità di sviluppare il cancro alla prostata rispetto a quelli che non l’hanno mai bevuto.

11. Prevenire la demenza

Una squadra del Centro Medico dell’Università di Loyola ha riscontrato che l’assunzione moderata di vino rosso può ridurre il rischio di sviluppare demenza.

Uno studio a lungo termine sui dati di 19 nazioni ha rilevato un rischio statisticamente più basso di demenza tra i bevitori di vino rosso regolari e moderati in 14 paesi.

Il resveratrolo, hanno spiegato gli investigatori, è la chiave di questo beneficio. Riducendo la viscosità delle piastrine del sangue, aiuta a mantenere i vasi sanguigni aperti e flessibili, e questo favorisce un buon apporto di sangue al cervello.

Entrambi i vini rossi e bianchi contengono resveratrolo, ma il vino rosso ne ha di più. La buccia delle uve rosse ha livelli molto elevati di resveratrolo. Il processo di produzione del vino rosso comporta un contatto prolungato con le bucce.

I ricercatori osservano: “Non raccomandiamo che i non bevitori comincino a bere, ma bere moderatamente, se è veramente moderato, può essere utile”.

Uno studio del 2015 ha scoperto che un’alta dose di resveratrolo sembrava stabilizzare un biomarker chiave per l’Alzheimer.

La quantità necessaria, tuttavia, è di gran lunga superiore a quella che si otterrebbe da un bicchiere di vino. I partecipanti hanno preso un supplemento di 1 grammo (g) per bocca due volte al giorno, equivalente a 1.000 bottiglie di vino.

12. Riduzione del rischio di depressione

Un team di ricercatori spagnoli ha riferito nel 2013 che bere vino può ridurre il rischio di depressione.

Uno studio dei dati di circa 5.500 uomini e donne di età compresa tra 55 e 80 anni in un periodo di 7 anni ha mostrato che coloro che bevevano da due a sette bicchieri di vino ogni settimana avevano meno probabilità di ricevere una diagnosi di depressione, anche dopo aver preso lo stile di vita fattori in considerazione.

13. Proteggere da gravi scottature

Vino e derivati ​​dell’uva possono aiutare a proteggere la pelle dagli effetti dannosi della luce UV del sole, secondo gli scienziati spagnoli.

Il team ha scoperto che quando i raggi UV entrano in contatto con la pelle umana, attivano le specie reattive dell’ossigeno (ROS), che ossidano i grassi, il DNA e altre grandi molecole. Questi, a loro volta, stimolano altri enzimi che danneggiano le cellule della pelle.

Vino e uva contengono flavonoidi. Questi inibiscono la formazione del ROS nelle cellule della pelle esposte alla luce solare.

Invece di bere più vino, tuttavia, i ricercatori suggeriscono di incorporare uva e derivati ​​dell’uva in prodotti per la protezione solare.

14. Prevenzione delle malattie del fegato

Il consumo modesto di vino può ridurre del 50% il rischio di steatosi epatica non alcolica (NAFLD) in coloro che sono a rischio di questa condizione, rispetto al fatto di non bere mai vino.

La scoperta, pubblicata dai ricercatori della Scuola di Medicina dell’Università della California di San Diego, è controversa. Notano che solo un consumo moderato porterà benefici e suggeriscono un massimo di un bicchiere al giorno per le persone a rischio di malattia coronarica e NAFLD.

Coloro che bevono birra o liquore regolarmente e moderatamente, affermano gli scienziati, hanno un rischio quattro volte più elevato di quelli che bevono vino rosso.

Chiunque abbia già l’epatite o qualsiasi altro tipo di malattia del fegato dovrebbe evitare del tutto l’alcol.

15. Prevenzione delle cavità dentali

Secondo la ricerca pubblicata nel 2014, il vino rosso può aiutare a prevenire la carie dentale eliminando i batteri sui denti.

16. Trattare l’acne

La ricerca ha indicato che il resveratrolo, con la sua azione antiossidante e antinfiammatoria, potrebbe aiutare a curare l’acne. Gli scienziati suggeriscono di abbinarlo al perossido di benzoile e applicarlo direttamente sulla pelle, per massimizzare l’attività antibatterica.

Tuttavia, non ci sono prove che bere vino rosso abbia lo stesso effetto.

Vino rosso o bianco?

Il resveratrolo sembra essere alla base di molti dei benefici per la salute del vino rosso. Il vino rosso contiene più resveratrolo del vino bianco, perché è fermentato con le bucce, ma il vino bianco no. La maggior parte del resveratrolo nell’uva è nei semi e nella pelle.

I vini rossi non alcolici possono anche includere quantità benefiche di resveratrolo. Altre buone fonti sono uva, mirtilli, lamponi, mirtilli e noccioline.

Precauzioni

Il consumo di vino può avere alcuni benefici per la salute, ma bere troppo di qualsiasi tipo di bevanda alcolica aumenta il rischio di:

  • dipendenza
  • depressione
  • problemi di salute mentale
  • cardiomiopatia
  • aritmie
  • ictus
  • ipertensione
  • fegato grasso
  • epatite alcolica
  • cirrosi
  • diversi tipi di cancro
  • pancreatite

Molte altre malattie croniche possono derivare da un eccessivo consumo di alcol.

Nel 2016, gli scienziati hanno scoperto che il consumo di alcol è legato a un rischio più elevato di melanoma invasivo. In tutto il mondo, circa il 3,6% dei tumori è attribuito all’alcol.

Nel 2016, il governo del Regno Unito ha emesso un avviso che non esiste un livello di alcol sicuro. Consigliano alle persone di ottenere una salute migliore attraverso “mangiare di meno e fare più esercizio fisico”.

Che mi dici del resveratrolo?

Anche i benefici del resveratrolo sono stati messi in discussione.

Uno studio del 2014 ha suggerito che i benefici per la salute del resveratrolo, applicato ai roditori in dosi elevate, potrebbero non tradursi nell’uomo.

Lo studio non ha trovato alcun collegamento tra i livelli di resveratrolo e i marcatori infiammatori, le malattie cardiovascolari, il cancro e la longevità.

Dovrei bere più vino rosso?

Prima di considerare i potenziali benefici del bere vino rosso, vale la pena di notare cosa si dice sull’alcol:

“Le linee guida dietetiche non raccomandano che le persone inizino a bere o bere di più per qualsiasi motivo.La quantità di alcol e calorie nelle bevande varia e dovrebbe essere considerata entro i limiti dei modelli alimentari sane.L’alcol dovrebbe essere consumato solo da adulti di bere legale età Ci sono molte circostanze in cui le persone non dovrebbero bere, come durante la gravidanza. “

In definitiva, molti dei benefici legati al vino rosso sono davvero benefici del resveratrolo. Mangiare uva e bacche può essere un’opzione più salutare.

Like this post? Please share to your friends: