Gentili utenti! Tutti i materiali presenti sul sito consistono in traduzioni da altre lingue. Ci scusiamo per la qualità dei testi, ma confidiamo che possano essere di vostro gradimento. Cordialmente, l'Amministrazione del sito. La nostra e-mail: admin@itmedbook.com

In che modo gli orgasmi influenzano il cervello? Studio indaga

Quando si tratta dell’orgasmo umano, la ricerca si è concentrata principalmente su come questa intensa sensazione di piacere sessuale si sia evoluta. In un nuovo studio, un ricercatore ha approfondito un’area relativamente poco comprensibile del climax umano: come gli orgasmi influenzano il cervello.

[Una donna su un letto che si tiene per mano con il suo compagno]

Descritto come un potente, piacevole rilascio di tensione sessuale accumulata, l’orgasmo è percepito come l’epitome del piacere sessuale per uomini e donne.

Durante l’orgasmo, un individuo può manifestare un aumento della pressione sanguigna, un aumento della frequenza cardiaca, respirazione pesante e contrazioni muscolari ritmiche.

Ma mentre i segni e le sensazioni di un orgasmo possono essere chiari, i meccanismi alla base di questa risposta sessuale – in particolare i suoi effetti neurofisiologici – rimangono incerti.

L’autore dello studio Adam Safron, Ph.D., del Weinberg College of Arts and Sciences della Northwestern University di Evanston, Illinois, osserva che la maggior parte della ricerca relativa all’orgasmo si è concentrata sulle sue funzioni evolutive.

Uno studio riportato all’inizio di quest’anno ha fatto proprio questo; i ricercatori hanno suggerito che l’orgasmo femminile ha avuto un ruolo nell’ovulazione.

Per questo recente studio – recentemente riportato nella rivista – Safron ha cercato di comprendere meglio come l’orgasmo umano colpisce il cervello.

Come la stimolazione ritmica può indurre una “trance sessuale”

Per raggiungere i suoi risultati, Safron ha analizzato un’abbondanza di studi e letteratura che hanno studiato il cervello e la risposta del corpo alla stimolazione sessuale.

Ha usato le informazioni per creare un modello che faccia luce su quanto l’attività sessuale ritmica influenzi l’attività ritmica nel cervello.

Safron spiega che la stimolazione sessuale ritmica – se è abbastanza intensa e se dura abbastanza a lungo – può amplificare le oscillazioni neurali a frequenze correlate, un processo chiamato “trascinamento neurale”.

Questo processo può essere responsabile di ciò che Safron descrive come una “trance sessuale”, dove l’unica attenzione è sulla sensazione immediata sperimentata.

“L’idea che le esperienze sessuali possano essere come stati di trance è per certi versi antica. Si è scoperto che questa idea è supportata dalla moderna comprensione delle neuroscienze.

In teoria, questo potrebbe cambiare il modo in cui le persone vedono la loro sessualità. Il sesso è una fonte di piacevoli sensazioni e connessioni emotive, ma al di là di ciò, è in realtà uno stato alterato di coscienza. “

Adam Safron, Ph.D.

Le risposte del cervello agli orgasmi e alla musica ritmica, la danza sono paragonabili

È interessante notare che Safron ha anche identificato somiglianze tra orgasmi e crisi riflesse, osservando che entrambe queste esperienze possono essere innescate dalla stimolazione ritmica che induce l’attività ritmica nel cervello.

Inoltre, il ricercatore ha scoperto che il modo in cui il cervello reagisce alla stimolazione sessuale ritmica è paragonabile al modo in cui risponde alla musica e alla danza ritmica.

“[…] sebbene ovvio in retrospettiva, non mi aspettavo di scoprire che l’attività sessuale fosse così simile alla musica e alla danza, non solo nella natura delle esperienze, ma anche in quel modo evolutivo, l’abilità ritmica può servire come prova di idoneità per potenziali compagni “, dice Safron.

Aggiunge che la musica e la danza ritmiche sono state una parte fondamentale dell’accoppiamento per centinaia di milioni di anni, e le sue scoperte sono coerenti con questo fatto.

Safron dice che c’è ancora molto lavoro da fare per comprendere appieno gli effetti neurofisiologici degli orgasmi, ma spera che il suo studio spiani la strada a tale ricerca.

“Prima di questo documento, sapevamo cosa si illuminava nel cervello quando le persone avevano orgasmi, e sapevamo molto sui fattori ormonali e neurochimici negli animali non umani, ma non sapevamo veramente perché il sesso e l’orgasmo si sentissero come loro fare “, dice. “Questo documento fornisce un livello di dettaglio meccanicistico che in precedenza mancava.”

Scopri come il genere e l’orientamento sessuale possono influenzare gli orgasmi.

Like this post? Please share to your friends: