Gentili utenti! Tutti i materiali presenti sul sito consistono in traduzioni da altre lingue. Ci scusiamo per la qualità dei testi, ma confidiamo che possano essere di vostro gradimento. Cordialmente, l'Amministrazione del sito. La nostra e-mail: admin@itmedbook.com

In che modo le patate viola potrebbero prevenire il cancro del colon

Aumentare l’assunzione di patate viola e altri frutti e verdure colorati potrebbe ridurre il rischio di cancro al colon e di molte altre malattie, secondo i risultati di un nuovo studio.

patate viola

In uno studio su maiali, i ricercatori hanno scoperto che l’integrazione di una dieta ipercalorica (HCD) con patate viola porta a una riduzione dei livelli di interleuchina-6 (IL-6) – una proteina proinfiammatoria che gli studi hanno dimostrato possono promuovere il cancro del colon – nel colon.

Coautore dello studio Jairam K.P. Vanamala, un professore di scienze alimentari presso la Pennsylvania State University nello State College, e colleghi dicono che i loro risultati supportano precedenti ricerche che affermano che le diete a base vegetale sono legate al rischio di cancro al colon inferiore.

I ricercatori hanno recentemente riportato i loro risultati in.

Secondo l’American Cancer Society, quest’anno ci saranno 95.520 nuovi casi di cancro al colon diagnosticati negli Stati Uniti.

Se preso in anticipo, il tasso di sopravvivenza a 5 anni per il cancro al colon è di circa il 92%. Per i pazienti il ​​cui tumore del colon è metastatizzato o diffuso in altre parti del corpo, la sopravvivenza a 5 anni si attesta attorno all’11%.

Gli studi hanno suggerito che i cambiamenti nella dieta – come ridurre l’assunzione di carne e aumentare il consumo di cereali integrali, frutta e verdura – possono aiutare a ridurre il rischio di cancro al colon.

Il Prof. Vanamala e il suo team approfondiscono queste scoperte facendo luce su come frutta e verdura dai colori vivaci possano contribuire a migliorare la salute del colon.

“Quello che stiamo imparando è che il cibo è una spada a doppio taglio – può promuovere la malattia, ma può anche aiutare a prevenire le malattie croniche, come il cancro al colon”, dice il prof. Vanamala. “Quello che non sappiamo è, ‘come funziona questo cibo a livello molecolare?’ Questo studio è un passo in quella direzione. “

Patate e maiali viola

I ricercatori hanno raggiunto le loro scoperte nutrendo suini una delle tre diete per 13 settimane: un HCD, un HCD integrato con patate viola (crude o al forno) e una dieta standard (la dieta di controllo).

Come con molti frutti e verdure colorati, le patate viola contengono nutrienti benefici a livelli significativamente più alti rispetto alle loro controparti di carne bianca.

“In particolare, le patate a polpa porpora sono ricche di acidi fenolici e antociani”, osservano i ricercatori. “[…] le patate bianche possono avere composti utili, ma le patate viola hanno concentrazioni molto maggiori di questi composti anti-infiammatori e antiossidanti.” Precedenti studi hanno dimostrato che questi composti hanno proprietà anti-cancro.

Dopo 13 settimane di interventi dietetici, la squadra ha esaminato il tessuto colico degli animali per determinare in che modo ciascuna dieta aveva influenzato l’espressione genica e i livelli di marcatori pro-infiammatori.

Le patate viola prevenivano l’infiammazione

L’analisi ha rivelato che rispetto ai suini alimentati con la dieta di controllo, i maiali nutriti solo con l’HCD hanno mostrato un aumento dei livelli di IL-6, che potrebbe aumentare il rischio di cancro al colon e altre malattie.

Tuttavia, i maiali alimentati con HCD integrati con patate viola avevano livelli di IL-6 sei volte più bassi di quelli del gruppo di controllo.

Sulla base di questi risultati, il Prof. Vanamala e il team suggeriscono che il targeting di IL-6 con patate viola e altri frutti colorati e verdure ricchi di composti anti-infiammatori potrebbe essere un modo fattibile per prevenire il cancro del colon e altre malattie.

“Abbiamo osservato che l’integrazione alimentare di patate a polpa viola, anche dopo la lavorazione, ha impedito l’infiammazione da HCD. In definitiva, questo lavoro è importante in quanto un ambiente infiammatorio cronico può portare a una moltitudine di malattie, tra cui il diabete di tipo 2 e il cancro del colon “.

“La diffusione delle malattie promosse dall’infiammazione cronica è in aumento in tutto il mondo”, aggiunge il team, “quindi è fondamentale sviluppare interventi o strategie dietetici sicuri, efficaci e convenienti per aiutare a prevenire l’insorgere di malattie”.

Like this post? Please share to your friends: