Gentili utenti! Tutti i materiali presenti sul sito consistono in traduzioni da altre lingue. Ci scusiamo per la qualità dei testi, ma confidiamo che possano essere di vostro gradimento. Cordialmente, l'Amministrazione del sito. La nostra e-mail: admin@itmedbook.com

Infezione da piercing al capezzolo: rischi ed effetti collaterali

I piercing al capezzolo sono popolari ma possono essere rischiosi. Il capezzolo è una parte sensibile del corpo e i piercing devono essere trattati con cura.

Se si verifica un’infezione, ci sono alcuni passaggi da fare rapidamente per assicurarsi che si risolva.

Inoltre, ci sono alcune cose fondamentali da evitare quando si tratta di piercing al capezzolo. Comprendere questi può significare la differenza tra un tempo di guarigione rapido e un’infezione.

Quali sono gli effetti collaterali di un piercing al capezzolo?

piercing al capezzolo

Un piercing al capezzolo è una ferita autoinflitta che inizia a guarire, non appena succede. Di solito, questa ferita guarisce intorno ai gioielli, il che significa un piercing di successo.

Il processo di guarigione può causare effetti collaterali, come arrossamento, prurito o piccole quantità di scarico. Questi sintomi sono normali e di solito scompaiono quando il piercing guarisce nei mesi successivi.

I piercing ai capezzoli possono anche causare la formazione di ematomi nel sito dell’inserzione. Queste sono cisti piene di sangue che richiedono drenaggio medico.

La cicatrizzazione è un altro effetto collaterale comune causato dai piercing al capezzolo. Alcuni tessuti cicatriziali, come le cicatrici cheloidi, creano una crescita del tessuto cicatriziale permanente nella sede del piercing. Queste cicatrici possono essere rimosse chirurgicamente.

Segni e sintomi di un piercing al capezzolo infetto

Un comune effetto collaterale del piercing al capezzolo è un’infezione. Alcuni segni di un’infezione sono molto evidenti. Se il pus proviene dal piercing, è un chiaro segno che c’è un’infezione.

Altri segni di infezione sono più sottili. La pelle intorno al piercing può diventare rossa e irritata. Può anche essere infiammato o prurito continuamente. Ognuno di questi segni potrebbe significare che c’è un’infezione.

Altri sintomi di un piercing infetto includono:

  • gonfiore e arrossamento
  • estrema sensibilità o dolore, soprattutto al tatto
  • il piercing può sembrare caldo
  • cattivo odore
  • eruzioni cutanee che circondano il piercing
  • scarica colorata dispari
  • dolori in tutto il corpo
  • febbre
  • fatica

Chiunque non sia sicuro del proprio piercing dovrebbe parlare con il loro piercer e un dottore. Avere un occhio esperto può aiutare a determinare se c’è un’infezione o se la causa di preoccupazione è il normale processo di guarigione.

Chiunque abbia segni di una grave infezione deve contattare immediatamente il medico per il trattamento.

Infezione vs rifiuto

I capezzoli sono anche una delle aree del corpo che può essere più incline a respingere un piercing. Il rifiuto avviene quando il corpo cerca di guarire sul piercing invece che attorno ad esso.

Mentre il rigetto non è veramente un’infezione, le persone possono avvertire sintomi simili. I sintomi, come arrossamento e prurito, possono verificarsi vicino al piercing.

Inoltre, la pelle circostante potrebbe mostrare segni di una reazione allergica al metallo del piercing. Potrebbe forzare i gioielli fuori dalla pelle se non fosse stata bucata abbastanza pelle.

Trattare un’infezione da piercing al capezzolo

farmaci per le pillole

Trattare un’infezione da un piercing al capezzolo è di solito un processo semplice se viene catturato abbastanza presto. I medici possono prescrivere antibiotici in casi gravi.

Ci sono anche molte cose che possono essere fatte in casa per aiutare a curare un piercing al capezzolo infetto.

Lavaggio

Lavare l’area dovrebbe essere parte di una routine di cura post-perforazione di base, ma è più importante se il piercing è stato infettato. Mantenere l’area pulita, utilizzando acqua calda e un sapone delicato, può aiutare a sostenere il corpo, mentre cerca di eliminare l’infezione.

Impacco caldo o freddo

Una miscela di impacchi caldi e freddi può aiutare ad accelerare il processo di guarigione.

Un impacco caldo può aumentare il flusso di sangue verso l’area, che può aiutare a ridurre l’infiammazione e drenare l’infezione.

Un impacco freddo può aiutare a ridurre il gonfiore e alleviare il dolore quando viene applicato. Un impacco freddo dovrebbe essere usato con attenzione intorno al capezzolo, poiché la pelle è sensibile.

Lavata di sale marino

Un metodo di trattamento semplice è quello di risciacquare la zona con acqua salata marina. Questo viene fatto facilmente riempiendo un bicchierino con acqua purificata e aggiungendovi sale marino puro. Ci dovrebbe essere appena abbastanza sale da sciogliere facilmente nell’acqua.

Posizionare delicatamente il capezzolo infetto nel bicchierino e quindi inclinare il bicchiere verso l’alto e premerlo sulla pelle, per creare un sigillo attorno all’area infetta. Tenere l’acqua lì per 5 a 15 minuti e rimuoverlo. Risciacquare la zona con acqua tiepida e asciugare delicatamente.

Un risciacquo con sale marino, come questo, può essere fatto due volte al giorno per alcuni giorni. Se i sintomi di infezione non si risolvono, potrebbe essere il momento di consultare un medico.

Indossare abiti larghi

Quando il piercing è infetto e irritato, l’aggiunta di attrito al mix non aiuta. Indossare abiti aderenti che si sfregano costantemente contro il piercing può peggiorare i sintomi.

I vestiti stretti possono anche contenere più sudore e batteri contro il sito infetto. Evitare di indossare indumenti aderenti, canottiere o reggiseni durante la guarigione dell’infezione.

Cosa non fare

Ci sono alcune cose molto importanti da evitare quando si tratta di un piercing infetto. Queste cose possono peggiorare l’infezione o rallentare i tempi di guarigione.

I gioielli non devono essere rimossi da un piercing infetto. La gioielleria si comporta come uno scarico per lo scarico causato dall’infezione.

Se il gioiello viene rimosso e la ferita si chiude mentre è ancora infetto, si può formare un ascesso. Gli ascessi sono più difficili da trattare e peggiorano l’infezione.

Potrebbe essere necessario modificare i gioielli nei casi in cui il corpo sta rifiutando il metallo, ma di solito non dovrebbe essere rimosso completamente.

È anche importante non usare creme antibiotiche da banco. Sebbene siano utili per piccoli graffi e tagli, possono intrappolare i batteri in una ferita e peggiorare l’infezione.

Quando si pulisce la zona infetta, evitare l’uso di alcol o perossido di idrogeno, poiché questi possono irritare la pelle e causare ulteriori sintomi.Anche profumi, saponi aggressivi e detergenti in eccesso dovrebbero essere evitati intorno alla zona infetta.

Evitare un piercing al capezzolo infetto

segno del tatuaggio e piercing

Il modo migliore per curare un’infezione è prevenirlo. Un piercer esperto darà ai suoi clienti istruzioni dettagliate su come prendersi cura del loro piercing, e questi dovrebbero essere seguiti da vicino.

In generale, i piercings dovrebbero essere trattati con molta cura mentre guariscono. L’area dovrebbe essere lavata delicatamente ogni giorno e più volte quando il corpo sta sudando molto.

Anche in questo periodo dovrebbe essere evitato qualsiasi attrito non necessario. Mantenere il piercing vagamente coperto e protetto può aiutare a ridurre la possibilità di infezione.

Il piercing, i gioielli e la pelle circostante non devono essere toccati durante il processo di guarigione. In questo modo è possibile introdurre diversi batteri ogni volta e influenzare un’infezione.

Potrebbe anche essere utile evitare piscine pubbliche, bagni e palestre mentre il piercing guarisce. Questi posti sono pieni di batteri e possono aumentare le possibilità di un’infezione.

Quando vedere un dottore

Quando i trattamenti domiciliari non funzionano oi sintomi persistono o peggiorano, potrebbe essere il momento di consultare un medico per prescrivere antibiotici. Nella maggior parte dei casi, i medici prescriveranno una crema da applicare all’area, ma alcune infezioni potrebbero richiedere anche antibiotici per via orale.

È importante seguire le istruzioni del medico sul trattamento per evitare complicazioni. Le persone che seguono le corrette tecniche di auto-cura mentre curano l’infezione di solito guariscono entro un paio di settimane. Le persone che non seguono le corrette tecniche di auto-cura possono finire con un’infezione persistente.

Le infezioni che non vengono trattate rapidamente possono contribuire a complicazioni durature, come la riduzione della sensazione nel capezzolo forato o nel tessuto cicatriziale permanente. Diagnosticare e curare l’infezione, il più rapidamente possibile, può aiutare a evitare queste complicazioni.

Like this post? Please share to your friends: