Gentili utenti! Tutti i materiali presenti sul sito consistono in traduzioni da altre lingue. Ci scusiamo per la qualità dei testi, ma confidiamo che possano essere di vostro gradimento. Cordialmente, l'Amministrazione del sito. La nostra e-mail: admin@itmedbook.com

Influenza e raffreddori: perché tossiamo?

La tosse è un compagno invernale sempre presente. Ma la tosse ha un qualche scopo, o è solo un metodo intelligente che i virus usano per diffondere?

tosse

La tosse è un normale riflesso per liberare le vie aeree da piccole particelle, microrganismi, muco, cibo o bevande accidentalmente andando giù “il tubo sbagliato”. Ma quando siamo afflitti da un fastidioso raffreddore o infezione da influenza, la tosse assume una nuova dimensione.

Quello che spesso inizia come un solletico alla gola al primo segno di un’infezione del tratto respiratorio superiore può facilmente trasformarsi in una tosse secca conclamata, molto probabilmente seguita da un attacco di tosse producente muco che può essere molto scomodo.

Perché tossire quando abbiamo un’infezione da influenza o raffreddore? Esaminiamo ciò che la ricerca ha rivelato circa i meccanismi alla base della tosse e quali benefici: il virus o noi?

Lo studio della tosse

In un articolo sulla rivista, il Prof. Alyn Morice, a capo della medicina respiratoria presso il Centro per la ricerca cardiovascolare e metabolica presso la Hull York Medical School nel Regno Unito, spiega quanto sia difficile studiare la tosse.

Gli esseri umani naturalmente infetti da rinovirus, che è la causa del comune raffreddore, o il virus dell’influenza, che causa l’influenza, non fanno buoni studi perché i loro sintomi variano notevolmente da persona a persona.

Invece, le cellule delle nostre vie aeree e dei porcellini d’India sono i modelli di scelta quando si tratta di studiare la tosse.

Mentre gli scienziati non riescono a mettersi d’accordo su un meccanismo definitivo che suscita la tremante tosse che potresti ascoltare mentre leggi questo articolo, ci sono diverse teorie, dice il Prof. Morice.

Infiammazione, danno cellulare e muco

I virus del raffreddore e dell’influenza attaccano i nostri corpi attraverso il nostro rivestimento nasale. In risposta, il nostro sistema immunitario cerca di reagire aprendo la scatola di pandora di prodotti chimici infiammatori.

Il Prof. Morice continua spiegando che l’infezione da rinovirus umano è nota per portare a livelli elevati di molecole pro-infiammatorie, come la bradichinina – anche implicate nel causare mal di gola – tachichinine, peptidi correlati al gene della calcitonina e leucotrieni.

Mentre questi giocano un ruolo importante nella battaglia contro il raffreddore, alcuni scienziati puntano il dito esattamente su queste molecole come motivo della nostra tosse.

Il danno al rivestimento cellulare delle nostre vie aeree è comune nelle infezioni influenzali e può essere il motivo per cui tendiamo a sperimentare attacchi di tosse più gravi con l’influenza che con il raffreddore comune, altri pensano.

La produzione di muco è anche nel mix di fattori su cui incolpare, come è noto per stimolare i recettori nervosi. Questo ci porta al punto cruciale della tosse: terminazioni nervose nelle nostre vie respiratorie.

Il nervo vago e la tosse

La tosse è un riflesso neuronale, mediato dal nervo vago. Le terminazioni nervose responsabili si trovano a livello della nostra laringe o più basse nelle nostre vie respiratorie e segnali di tosse devono penetrare così lontano nelle vie aeree per causare sintomi.

Ecco perché i raffreddori confinati al naso e alla testa – i cosiddetti raffreddori della testa – non tendono a provocare tosse, spiega il Prof. Ron Eccles, che in precedenza era direttore del Common Cold Center presso la School of Biosciences dell’Università di Cardiff in il Regno Unito

Quindi, sembra che la tosse non avvenga per noi stessi.

“La forma più comune di tosse è causata da infezioni del tratto respiratorio superiore e non ha alcun beneficio per l’ospite.”

Prof. Alyn Morice

I beneficiari sono i virus alla radice delle nostre infezioni, in primo luogo. Essi dirottano la tosse per diffondere la loro cattiva prole tra la popolazione generale, mentre noi siamo rimasti a pagare il prezzo con un altro attacco di tosse.

La tosse è temporanea

La buona notizia è che la maggior parte della tosse si risolve entro 3 settimane, anche se alcuni – noti come tosse post-parassitaria o postinfettiva – possono durare fino a 8 settimane.

Sfortunatamente, ci sono poche prove per suggerire che i farmaci per la tosse siano efficaci nell’alleviare la tua tosse.

Dai un’occhiata alla nostra lista di rimedi casalinghi per curare un raffreddore e scopri se il succo d’ananas potrebbe darti un sollievo tanto necessario.

Like this post? Please share to your friends: