Gentili utenti! Tutti i materiali presenti sul sito consistono in traduzioni da altre lingue. Ci scusiamo per la qualità dei testi, ma confidiamo che possano essere di vostro gradimento. Cordialmente, l'Amministrazione del sito. La nostra e-mail: admin@itmedbook.com

Istoplasmosi: cause, fattori di rischio e trattamento

L’istoplasmosi è un’infezione fungina che non può causare sintomi o può causare sintomi simili a quelli della polmonite. Ma cosa lo causa e come viene trattato?

Un’infezione da istoplasmosi di solito causa sintomi da lievi a moderati. Tuttavia, in coloro che hanno problemi con l’immunosoppressione, come le persone anziane, può essere più grave.

Per alcune persone, l’infezione può portare a complicanze a lungo termine.

Questo articolo esplora le cause, i fattori di rischio e i trattamenti disponibili per l’istoplasmosi.

Fattori di rischio

Il fungo è responsabile per l’infezione da istoplasmosi.

Il fungo non cresce in tutti gli Stati Uniti (Stati Uniti). Invece, si trova principalmente nelle valli del Mississippi, del Missouri e dell’Ohio. Anche le persone che vivono in America Latina e in Africa subiscono l’infezione.

Il fungo prospera in zone umide scure e può essere trovato nel terreno. Quando una persona inizia a scavare nel terreno, in particolare in un’area chiusa come un granaio o un pollaio, le spore fungine iniziano a circolare nell’aria. Quando una persona respira, il fungo entra nei loro polmoni dove può causare infezioni.

donna che tiene un pollo

Le persone che hanno occupazioni che comportano il lavoro con il suolo sono più a rischio di istoplasmosi. Queste occupazioni includono:

  • archeologi
  • muratori
  • agricoltori
  • i geologi
  • paesaggisti
  • persone che lavorano o esplorano le grotte

Le spore del fungo sono così piccole che una persona non sarebbe in grado di vederle quando lavora in questi ambienti.

Sintomi

Il più delle volte una persona infetta da istoplasmosi non sperimenterà alcun sintomo. Possono passare i sintomi che hanno come un comune raffreddore, senza mai sapere che un fungo li ha provocati.

I sintomi di istoplasmosi possono assomigliare a quelli dell’influenza. Esempi inclusi:

  • dolori muscolari
  • dolore al petto
  • brividi
  • tosse
  • fatica
  • febbre
  • mal di testa

sincronizzazione

Secondo i Centers for Disease Control and Protection (CDC), questi sintomi hanno più probabilità di comparire 3-17 giorni dopo che una persona inizialmente respira nel fungo.

L’istoplasmosi non è contagiosa. Tuttavia, la condizione può essere di lunga durata.

Istoplasmosi cronica

Possono essere necessarie tra 2 settimane e alcuni mesi affinché l’infezione scompaia. Quando la condizione porta a effetti a lungo termine, si dice che sia cronica.

Questo tende ad accadere quando il sistema immunitario di una persona viene soppresso, a causa di un’infezione, come l’HIV.

I sintomi di istoplasmosi cronica includono:

  • un colpo di tosse che causa espettorato giallo denso
  • una febbre di basso grado
  • sudorazioni notturne
  • mancanza di respiro
  • perdita di peso

L’istoplasmosi cronica può influire gravemente sul funzionamento polmonare.

Istoplasmosi disseminata

Alcune persone possono sperimentare una forma più severa di istoplasmosi nota come istoplasmosi disseminata. Questa condizione è quando l’infezione si diffonde oltre i polmoni di una persona ad altri organi del corpo.

Questo può causare malattie gravi e potenzialmente mortali. I sintomi dell’istoplasmosi disseminata possono includere:

  • sanguinamento gastrointestinale
  • mal di testa
  • bassa pressione sanguigna
  • mancanza di respiro
  • milza gonfia e fegato
  • ulcere nella bocca e nelle labbra
  • febbre
  • fatica
  • basso numero di emocromi

L’istoplasmosi disseminata richiede ospedalizzazione e farmaci antifungini.

Istoplasmosi oculare

A volte l’istoplasmosi può viaggiare dai polmoni agli occhi. Il risultato è una condizione nota come sindrome da istoplasmosi oculare o OHS.

Secondo il National Eye Institute, l’OHS è una delle principali cause di perdita della vista tra le persone di età compresa tra 20 e 40 anni negli Stati Uniti.

Una persona in genere non manifesta sintomi nei primi giorni dopo un’infezione da OHS. Tuttavia, nel tempo possono avere cambiamenti nella visione, come linee ondulate o punti ciechi.

Una persona può essere giovane quando è infettata da istoplasmosi. Tuttavia, potrebbero non manifestare sintomi associati all’infezione dell’occhio fino a decenni più tardi.

Le cause

grotta dei pipistrelli

Le persone provano istoplasmosi quando respirano le spore fungine.

Alcune delle attività e delle aree che sono collegate con l’infezione da istoplasmosi includono:

  • speleologia, come speleologia
  • tagliare e trasportare il legno da pali di legno in decomposizione o alberi morti
  • impegnarsi in demolizioni, rimodellamenti o lavori in vecchi edifici
  • lavorare in pollai, soprattutto quando si tratta di escrementi di uccelli

Le persone che lavorano in questi tipi di ambienti hanno maggiori probabilità di sperimentare istoplasmosi.

L’esposizione agli escrementi di uccelli e pipistrelli comporta un particolare rischio di respirazione nelle spore di istoplasmosi.

Indossare maschere e altri indumenti protettivi quando si lavora in questi ambienti può aiutare.

Inoltre, spruzzare il terreno con acqua prima di scavare può ridurre la probabilità che polvere e spore fungine entrino nell’aria e infettino le persone.

Gruppi vulnerabili

Ci sono anche altri gruppi, che tendono ad essere più vulnerabili agli effetti dell’istoplasmosi e sperimentano un’infezione più grave. Includono persone con:

  • cancro
  • HIV
  • uso a lungo termine di corticosteroidi, prednisone
  • una storia di malattie polmonari, come l’enfisema
  • una storia di trapianto di organi
  • molto vecchio o molto giovane

Diagnosi

Un medico inizierà prendendo la storia medica di qualcuno e facendo domande sui loro sintomi.

Se si sospetta istoplasmosi, il medico può chiedere informazioni sull’occupazione di una persona e sull’esposizione al suolo o su eventuali viaggi recenti effettuati. Altre domande includono quando i sintomi sono iniziati e cosa li rende peggiori o migliori.

Ci sono molti altri modi per identificare l’istoplasmosi, anche testando il sangue o l’urina di una persona per la presenza del fungo.

Se la condizione sembra grave, un medico può raccomandare una broncoscopia.Ciò comporta l’inserimento di un tubo illuminato nei polmoni, in modo da vedere qualsiasi infiammazione. La procedura può anche richiedere un campione di tessuto per testare il fungo.

Un medico può anche utilizzare scansioni di immagini, come l’imaging a raggi X o la tomografia computerizzata (CT). Questi possono identificare l’infiammazione nei polmoni che potrebbe indicare la presenza di istoplasmosi.

Trattamento

primo piano delle mani della donna con i farmaci

Quando qualcuno ha istoplasmosi acuta, i suoi sintomi di solito andranno via con il tempo e il trattamento di supporto, tra cui:

  • riposarsi molto
  • bere molti liquidi
  • prendendo farmaci da banco per i dolori

Tuttavia, se i sintomi di una persona durano più di 4 settimane, un medico raccomanderà spesso l’assunzione di farmaci anti-fungini.

Istoplasmosi cronica

Quelli con istoplasmosi cronica possono assumere farmaci anti-fungini. Esempi di questi includono amfotericina o itraconazolo.

Questi farmaci possono aiutare a uccidere il fungo, ma possono influenzare il rene e / o la funzionalità del fegato di una persona, in particolare l’amfotericina. Un medico controllerà una persona molto attentamente se prende questi farmaci.

Se una persona ha il virus HIV, potrebbe dover assumere farmaci anti-fungini per il resto della loro vita.

Istoplasmosi disseminata

Se una persona ha disseminato istoplasmosi, spesso richiederà l’ossigenoterapia per sostenere la respirazione. Possono anche ricevere farmaci antifungini per via endovenosa (IV) per trattare la loro condizione.

Istoplasmosi oculare

Chiunque abbia istoplasmosi oculare deve essere trattato con un tipo di chirurgia laser chiamata fotocoagulazione. Questo distrugge il tessuto retinico danneggiato che impedisce l’infezione causando ulteriori danni agli occhi.

Mentre il laser non ripristina la vista, può ridurre i rischi di ulteriore perdita della vista.

Like this post? Please share to your friends: