Gentili utenti! Tutti i materiali presenti sul sito consistono in traduzioni da altre lingue. Ci scusiamo per la qualità dei testi, ma confidiamo che possano essere di vostro gradimento. Cordialmente, l'Amministrazione del sito. La nostra e-mail: admin@itmedbook.com

Kit di test HIV per la casa: usi, cosa aspettarsi e benefici

Il volto dell’HIV è cambiato enormemente negli ultimi anni. Le persone che vivono con l’HIV che ricevono cure mediche adeguate possono vivere fino a quando non hanno l’HIV.

Test e trattamento sono comunque essenziali. I Centri per il Controllo e la Prevenzione delle malattie (CDC), la società raccomanda che tutti 13-64 anni hanno almeno un test HIV come parte della loro cure sanitarie di routine.

Un kit di test HIV a casa consente alle persone di accedere a queste informazioni sanitarie di fondamentale importanza, a loro piacimento e preservando la loro privacy.

Tipi di kit di test a casa

Due opzioni di test domiciliari per l’HIV sono state approvate dalla Food and Drug Administration (FDA) e sono disponibili negli Stati Uniti (USA). Si tratta del sistema di test HIV-1 per l’accesso domiciliare e del kit per il test HIV OraQuick.

Sistema di test HIV-1 per l’accesso domiciliare

Campione di sangue per il sistema di test HIV-1 per l'accesso domiciliare

Questo è stato il primo kit di casa test HIV, approvato dalla FDA nel luglio 1996. Questo test richiede un campione di sangue, che viene poi espulso ad un laboratorio per l’elaborazione, tramite la posta.

Per utilizzare questo kit di test HIV, un individuo deve prima chiamare un numero verde e registrarsi utilizzando un codice anonimo. Il pre-counseling e una breve intervista anonima sui dati demografici sono condotti. Quindi l’individuo raccoglie il proprio campione di sangue e lo invia al laboratorio per l’elaborazione.

I risultati saranno disponibili il giorno lavorativo dopo che il laboratorio ha ricevuto il campione di sangue.

Per ottenere i risultati dei loro test, la gente chiama di nuovo lo stesso numero verde e usa i loro codici anonimi. Poiché il produttore verifica i risultati prima di renderli disponibili agli utenti, di solito non sono necessari ulteriori test immediati se il risultato è negativo.

Se una persona riceve un risultato positivo del test, dovrebbe fissare un appuntamento con il proprio medico il prima possibile.

OraQuick HIV Test Kit

In primo luogo disponibile per la vendita negli Stati Uniti nel mese di aprile 2013, questo kit di test HIV è molto più recente e fornisce risultati in circa 20-40 minuti.

Gli individui raccolgono un campione di saliva tamponando le loro linee superiori e inferiori e posizionando il tampone nella soluzione di prova. Quando la reazione è completa, gli utenti leggono i risultati a casa.

I risultati positivi non sono considerati definitivi. Gli utenti sono istruiti per ottenere un test di follow-up in una clinica. Il produttore offre un servizio di consulenza gratuito 24 ore su 24 e aiuta le persone con risultati positivi ad accedere alle cliniche locali.

È possibile trovare altri tipi di kit di test HIV online. Tuttavia, queste versioni non hanno l’approvazione della FDA e i risultati dei test potrebbero non essere altrettanto accurati.

Quanto sono efficaci?

La principale differenza tra questi due kit di test HIV è che il sistema di Home Access si basa sui risultati degli esami del sangue analizzati da professionisti in un laboratorio. Il test OraQuick si basa sulle reazioni chimiche della saliva, come osservato dall’utente.

Entrambi i test sono abbastanza efficaci nel rilevare risultati negativi, con un tasso di precisione del 99,9%.

Quando si tratta di risultati positivi, gli studi hanno trovato che gli esami del sangue di laboratorio a base hanno un tasso di precisione 99,7 per cento, ma il metodo OraQuick è solo 91,7 per cento accurate.

Ciò significa che quasi 1 persona su 10 che utilizza il kit per il test HIV OraQuick potrebbe aver ricevuto un risultato falso negativo, il che significa che sebbene il test dica “negativo”, la persona è in realtà sieropositiva.

I vantaggi riportati associati a un kit di test HIV domestico sono:

  • potenziale per un maggiore accesso ai test HIV
  • convenienza
  • anonimia
  • vita privata
  • facile da usare

I seguenti inconvenienti ai kit di test a casa sono stati identificati in diversi studi:

  • Se il virus è presente ma il flusso sanguigno non ha ancora livelli rilevabili di anticorpi per l’infezione, i risultati saranno considerati falsi negativi. Il virus può essere trasmesso in questo momento.
  • I rapporti indicano che quando il test non è stato eseguito da un medico, c’è una diminuzione dell’accuratezza nel rilevare l’infezione da HIV accertata dal 99,3 al 92,9%. Questo può anche portare a falsi negativi.
  • Lo scarso utilizzo del tampone di prova OraQuick sulla linea gengivale, a causa di protesi dentarie, o non seguendo le indicazioni, può portare a falsi negativi.

Costo e disponibilità

L’acquisto di un kit per il test dell’HIV è abbastanza semplice. Entrambi i tipi sono disponibili online o in farmacia, senza prescrizione medica.

Ad esempio, OraQuick è disponibile per l’acquisto online sul sito dell’azienda. Il costo è $ 39,99, più spese di spedizione e gestione, e l’azienda utilizza imballaggi non contrassegnati per preservare la privacy degli acquirenti. Può essere acquistato online o di persona presso le farmacie per circa $ 43,99.

Il sistema di test HIV-1 Home Access è disponibile anche online o di persona presso le farmacie per circa $ 59,99.

Chi dovrebbe usarli e quando?

casa remota

Ci sono molti diversi motivi per cui le persone scelgono di utilizzare un kit di test HIV per la casa. Gli utenti sono frequentemente:

  • individui con un forte bisogno di mantenere private le loro condizioni mediche
  • persone che vivono in aree remote
  • persone che vivono in piccole città o luoghi in cui sentono di non poter essere anonimi
  • persone senza molta flessibilità di orario
  • individui che si impegnano in comportamenti ad alto rischio che non sono mai stati testati per l’HIV

I comportamenti ad alto rischio che aumentano il rischio di esposizione all’HIV includono:

  • Uso di droghe IV
  • condivisione di aghi e accessori per droga IV
  • avere rapporti sessuali non protetti senza conoscere lo stato di HIV di un partner
  • avere rapporti sessuali non protetti con una persona che ha l’HIV
  • scambiare sesso per soldi o droghe

Si raccomanda vivamente che chiunque sia coinvolto in uno di questi comportamenti sia testato per l’HIV il prima possibile.

I primi sintomi a cui prestare attenzione

I sintomi dell’HIV variano ampiamente, in particolare nelle prime fasi della malattia.Mentre alcune persone possono ammalarsi entro un paio di settimane o mesi prima di essere infettate, altre potrebbero non notare alcun sintomo.

I sintomi che possono comparire nelle prime fasi dell’infezione da HIV includono:

  • ghiandole gonfie
  • sudorazioni notturne
  • piaghe alla bocca
  • fatica
  • eruzione cutanea
  • dolori muscolari
  • gola infiammata
  • febbre
  • brividi

Cosa significano i risultati?

Se qualcuno è risultato positivo all’HIV con il kit di analisi OraQuick HIV, è necessario un test aggiuntivo. Se il test è stato effettuato con il sistema di test HIV-1 Home Access, non è necessario alcun test aggiuntivo, tuttavia, la maggior parte dei medici probabilmente ripeterà un test con le proprie apparecchiature.

Un test positivo significa che un individuo è stato infettato dall’HIV e le due cose più importanti su cui riflettere sono come le persone possono prendersi cura di se stesse e proteggere gli altri dall’ottenere infezioni.

Lady riceve cattive notizie dal suo medico

Le seguenti azioni possono aiutare le persone con risultati positivi a prendersi cura di se stesse:

  • connettersi con un fornitore di assistenza sanitaria autorizzato il prima possibile, anche se i sintomi sono appena evidenti
  • iniziare la terapia antiretrovirale (ART) il prima possibile
  • essere sottoposti a test per altre infezioni a trasmissione sessuale (STI) e tubercolosi (TB) per affrontare altri potenziali problemi di salute
  • adottare misure per proteggere il sistema immunitario smettendo di fumare, usando droghe illegali o bevendo in eccesso
  • cercare aiuto con problemi di abuso di sostanze
  • cercare consulenza per il supporto nell’affrontare l’impatto dell’infezione da HIV

Gli effetti dell’HIV e di altre condizioni possono essere ridotti al minimo se le persone intraprendono le seguenti azioni:

  • parlare apertamente con un partner di qualsiasi condizione di salute prima dell’attività sessuale, compreso il sesso orale, vaginale e anale
  • sempre usando i preservativi in ​​lattice o le dighe dentali durante il sesso
  • non condividere aghi o accessori per la droga
  • prendere farmaci come indicato
  • discutere del possibile uso di farmaci pre-esposizione con partner sessuali che non sono risultati positivi

Un risultato negativo del test potrebbe non garantire che l’HIV non sia presente. Sia il sistema di test HIV-1 di Home Access che il kit di test HIV OraQuick si basano sulla misurazione degli anticorpi anti-HIV. Dopo l’esposizione all’HIV, è necessario del tempo perché il corpo sviluppi abbastanza anticorpi contro l’infezione per presentarsi a un test.

Questo periodo di tempo è indicato come la finestra prima della sieroconversione. La seroconversione può richiedere fino a 6 mesi. Se l’esposizione può aver avuto luogo entro 3 mesi da un test HIV negativo, ulteriori test sono raccomandati in 3 mesi.

Indipendentemente dai risultati ottenuti da un kit di test HIV, è importante ricordare che le pratiche sessuali sicure, come l’uso del preservativo, possono aiutare a prevenire una serie di malattie sessualmente trasmissibili.

Like this post? Please share to your friends: