Gentili utenti! Tutti i materiali presenti sul sito consistono in traduzioni da altre lingue. Ci scusiamo per la qualità dei testi, ma confidiamo che possano essere di vostro gradimento. Cordialmente, l'Amministrazione del sito. La nostra e-mail: admin@itmedbook.com

L’aceto di mele funziona per la crescita dei capelli?

L’aceto di sidro di mele non è mai stato così popolare ed è accreditato con tutti i tipi di benefici per la salute, dall’aiutare la perdita di peso alla stabilizzazione dei livelli di zucchero nel sangue.

Alcuni sostenitori affermano che l’aceto di mele (ACV) merita un posto nella routine di cura dei capelli di tutti, grazie ai suoi poteri per alleviare una varietà di condizioni del cuoio capelluto, tra cui desquamazione, forfora e psoriasi. Altri hanno detto che può aumentare la crescita dei capelli.

Curiosità sull’aceto di mele:

  • L’uso dell’aceto per combattere l’infezione risale a Ippocrate (460-337 aC) che raccomandava una preparazione di aceto per ulcere e piaghe.
  • È stato dimostrato che l’ACV ha proprietà microbiche quando è usato nel cibo, ma gli esperti sconsigliano il suo uso per le ferite.
  • Ci sono molte affermazioni che l’uso di ACV sul cuoio capelluto stimola il flusso di sangue, che può aumentare la crescita dei capelli, anche se ci sono poche prove certe di questo.
  • Pochi studi hanno esaminato l’uso specifico di ACV, ma ci sono alcuni che hanno esaminato l’uso dell’aceto per determinate situazioni.

Cos’è l’aceto di sidro di mele?

Aceto di sidro di mele

L’aceto può essere preparato dalla maggior parte delle fonti di carboidrati. Deriva dalla fermentazione in cui gli zuccheri presenti in un alimento sono scomposti da batteri e lieviti.

Questi zuccheri vengono trasformati in alcol dal lievito e quindi i batteri coprono l’alcol in acido acetico, che è l’aceto.

L’aceto di mele (ACV) è ottenuto dalla fermentazione di mele polverizzate o fracassate.

Efficacia per la crescita dei capelli

I blog sulla salute e la bellezza hanno rivendicato i benefici di un risciacquo ACV per la crescita dei capelli, anche se va ricordato che su questo c’è pochissima ricerca pubblicata.

Gran parte dell’eccitazione su ACV si basa su prove aneddotiche o studi che guardano all’aceto in generale. Il reclamo si concentra sulle persone che usano un ACV come risciacquo sui loro capelli.

Secondo gli esperti dello specialista del trattamento per la perdita dei capelli del Regno Unito, il Belgravia Centre, c’è poco da dimostrare nelle affermazioni:

“A prescindere da quello che fai, ACV non cura né cura la perdita dei capelli, perché è spesso legata alla cura dei capelli perché è un antico rimedio per lucidare i capelli e trattare la forfora che si dice sia stata favorita dal Romani.

“L’unico vero vantaggio di cui siamo consapevoli è che ACV può essere un buon risciacquo per i capelli, in quanto aiuta a rimuovere tutte le tracce di accumulo di prodotto sul cuoio capelluto. L’accumulo lasciato dai prodotti per lo styling o shampoo può ostruire i follicoli, portando a condizioni del cuoio capelluto come la forfora e, in casi estremi, può anche causare la caduta dei capelli. “

Altre richieste relative ai capelli per ACV includono:

ACV aiuta a riequilibrare i livelli di pH dei capelli e del cuoio capelluto

Livello Ph

I capelli hanno un livello di pH ideale tra 4 e 5, ma molti shampoo commerciali potrebbero interferire con questo.

Anche se non ci sono prove a sostegno di questo, uno studio del 2014 che esamina il pH degli shampoo sul mercato ha scoperto che l’alta alcalinità di molte marche contribuisce all’attrito, alla rottura e alla secchezza dei capelli.

Poiché ACV ha un’alta acidità, ne consegue che potrebbe aiutare a mantenere l’equilibrio del pH, rendendo così i capelli più levigati, più forti e più lucenti.

ACV leviga le cuticole dei capelli

È stato suggerito che l’acidità naturale di ACV aiuta a lisciare la cuticola dei capelli di una persona.

Questo, si sostiene, incoraggia nodi e grovigli a scivolare fuori e riduce l’effetto crespo associato alle cuticole sollevate. Significa anche che i capelli potrebbero essere più in grado di riflettere la luce, conferendole una lucentezza più lucida e sana.

ACV tratta la forfora e prurito, scalpi secchi

È stato anche suggerito che l’aceto può aiutare nella lotta contro la forfora e le condizioni del cuoio capelluto.

Alcuni dermatologi hanno detto che le proprietà antinfiammatorie e antimicrobiche dell’ACV possono combattere il lievito e l’irritazione che portano all’accumulo di cellule morte, scaglie e prurito.

Mentre è ben documentato che l’ACV è antimicrobico, non ci sono studi per sostenere l’affermazione che possa combattere le condizioni del cuoio capelluto. ACV non è stato testato come trattamento per la forfora.

ACV può aggiungere un corpo naturale e definire i riccioli

I blogger hanno affermato che un risciacquo ACV potrebbe aiutare le persone con i capelli ricci a ottenere un rimbalzo nei capelli. Il pensiero dietro questo è che l’aceto non appesantisce le singole ciocche di capelli come potrebbero fare shampoo e condizionatori convenzionali.

Questa affermazione è supportata solo da prove aneddotiche.

Sicurezza

Aceto di mele utilizzato come prodotto per la pulizia

L’aceto è stato usato per aromatizzare e conservare il cibo, guarire le ferite, combattere le infezioni e pulire le superfici per oltre 2.000 anni.

Esistono tuttavia rare segnalazioni di reazioni avverse quando qualcuno ha consumato molto aceto.

Ad esempio, una donna di 28 anni che secondo come riferito ha consumato circa 250 millilitri di ACV al giorno per 6 anni, ha sviluppato ipokaliemia o bassi livelli di potassio nel sangue.

Tuttavia, non vi è alcuna prova che l’utilizzo di un risciacquo ACV esternamente non sia sicuro.

Come posso creare e utilizzare un risciacquo ACV?

Per fare un risciacquo ACV, una persona dovrebbe mescolare tra 2 e 4 cucchiai di ACV con 16 once di acqua fresca in una bottiglia di plastica.

Dopo lo shampoo e il risciacquo dei capelli, la testa dovrebbe essere inclinata all’indietro e il composto versato su tutto il cuoio capelluto. Dovrebbe quindi essere lasciato per 1 o 2 minuti prima di essere sciacquato accuratamente. Si raccomanda di evitare il contatto con gli occhi per non causare irritazioni.

Benefici dell’aceto

Le indagini hanno dimostrato che l’aceto diluito può essere efficace per il trattamento di alcune infezioni dell’orecchio, tra cui. Tuttavia, il basso pH della miscela può irritare la pelle e danneggiare le cellule ciliate esterne dell’orecchio.

In alcuni paesi, l’applicazione di aceto sul sito di una puntura di medusa seguita da immersione in acqua calda è considerata un trattamento efficace.

Gli studi su se l’aceto aiuta a ridurre la pressione del sangue sono stati inconcludenti, ma c’è un crescente numero di prove che l’aceto può avere proprietà antiglicemiche. Se ciò dovesse essere vero, l’ACV potrebbe avere un ruolo nel ridurre i livelli elevati di zucchero nel sangue nelle persone con diabete.

Like this post? Please share to your friends: