Gentili utenti! Tutti i materiali presenti sul sito consistono in traduzioni da altre lingue. Ci scusiamo per la qualità dei testi, ma confidiamo che possano essere di vostro gradimento. Cordialmente, l'Amministrazione del sito. La nostra e-mail: admin@itmedbook.com

L’aceto di sidro di mele può aiutare a curare la psoriasi?

La psoriasi è una condizione che cambia la pelle, provocando la comparsa di macchie spesse, squamose e arrossate. Questi cerotti possono essere pruriginosi, secchi e talvolta dolorosi.

La psoriasi è una malattia cronica senza cura, per ora. Alcune persone usano ricette casalinghe, come l’aceto di sidro di mele, per alleviare i sintomi.

Cos’è la psoriasi e quali sono i sintomi?

La psoriasi sembra coinvolgere sia fattori genetici che il sistema immunitario.

Le persone con psoriasi scopriranno che a volte i sintomi sembrano andare via o migliorare. Altre volte, i sintomi divampano e peggiorano.

[psoriasi dietro all'orecchio]

Alcuni fattori scatenanti possono provocare l’insorgere di sintomi di psoriasi, ma ciò che scatena i sintomi in una persona potrebbe non influire su un altro.

I sintomi della psoriasi includono:

  • chiazze rosse di pelle squamosa
  • pelle secca e screpolata che può sanguinare o meno
  • prurito o bruciore
  • pelle dolorosa
  • unghie ingrossate o unghie dei piedi
  • articolazioni gonfie o rigide.

Il tipo più comune di psoriasi è la psoriasi a placche. I sintomi della psoriasi a placche possono variare in gravità, da placche lievi a placche che coprono grandi aree della pelle.

Il trattamento si concentra su alleviare l’infiammazione e levigare le chiazze squamose della pelle.

Le creme steroide topiche o altre creme topiche di solito allevia l’infiammazione. Altri trattamenti includono la terapia della luce e farmaci che influenzano il sistema immunitario.

Cos’è l’aceto di sidro di mele?

L’aceto di mele viene fatto fermentando il sidro di mele con batteri specializzati per formare un aceto acido. È usato per conservare il cibo ed è stato usato in passato come disinfettante. Più recentemente, ha guadagnato popolarità per i suoi potenziali benefici per la salute.

Sebbene la ricerca non abbia confermato i benefici o i rischi dell’utilizzo di aceto di mele per scopi medicinali, molte persone riferiscono di averle aiutate in vari modi.

Si dice che i benefici includono:

  • favorendo la digestione
  • sostenere il sistema immunitario
  • migliorare la salute e l’aspetto dei capelli e della pelle
  • assistere la regolazione della glicemia.

Alcune persone con psoriasi hanno scoperto che l’aceto di sidro di mele fornisce sollievo dal prurito sul cuoio capelluto, secondo la National Psoriasis Foundation.

Si ritiene che l’aceto di sidro di mele biologico e non raffinato sia il più salutare. È ampiamente disponibile nei negozi di alimentari.

L’aceto di mele può aiutare con la psoriasi?

A causa delle sue proprietà antisettiche, l’aceto di mele può aiutare a liberarsi dal prurito o dall’irritazione della psoriasi, specialmente sul cuoio capelluto.

[aceto di mele]

Coloro che sostengono il suo uso suggeriscono di applicare l’aceto di mele direttamente sul cuoio capelluto più volte alla settimana. Alcune persone riferiscono di vedere un miglioramento delle loro condizioni entro poche settimane.

Finora, non sembra esserci alcun rischio di usare l’aceto di mele per la psoriasi.

Tuttavia, se il cuoio capelluto è incrinato, sanguinante o se ci sono ferite aperte, l’aceto di mele può causare ulteriori irritazioni e dolore.

L’uso eccessivo di aceto può causare una sensazione di bruciore. Diluire l’aceto con uguali quantità di acqua prima di applicarlo può ridurre la sensazione di bruciore e irritazione. Risciacquare il cuoio capelluto una volta che la soluzione si è asciugata può anche alleviare questi effetti.

Nessuna ricerca diretta ha determinato l’effetto dell’aceto di sidro di mele sulla psoriasi. Il suo uso è stato menzionato aneddoticamente in un articolo pubblicato nel, tuttavia.

Altri rimedi alimentari per la psoriasi

Molte persone cercano rimedi naturali e alternativi per trattare le loro placche psoriasiche.

Oltre all’aceto di sidro di mele, diversi prodotti per la casa possono essere utili alle persone affette da psoriasi.

Aloe Vera

Il gel di aloe vera è un noto rimedio per i tagli, le ustioni e le irritazioni della pelle. Può essere spremuto direttamente dalle foglie della pianta di aloe vera.

Le sue proprietà idratanti possono anche alleviare il disagio associato alla psoriasi.

capsaicina

La capsaicina è la sostanza chimica presente nei peperoncini piccanti che dà loro calore. I ricercatori hanno scoperto che l’aggiunta di questa sostanza alle creme topiche può aiutare a ridurre l’infiammazione e il disagio associati alla psoriasi.

Sali del Mar Morto o sali di Epsom

Aggiungendo questi a un bagno caldo vasca può contribuire ad alleviare il prurito e il disagio. Il sale agisce estraendo il fluido dai tessuti, riducendo l’edema.

È importante idratare la pelle dopo aver preso un bagno di sale per aiutare a ripristinare l’umidità in superficie.

Avena

L’avena è un succhietto per la pelle naturale. Sono spesso usati per alleviare il prurito associato alla varicella o ad altre malattie della pelle, come la psoriasi.

L’avena può essere messa direttamente in un bagno. Un’alternativa è quella di mettere l’avena in un calzino che è legato in alto e usarlo nella vasca da bagno, o semplicemente in acqua o per sfregare sulla pelle. Una pasta fatta con l’avena può anche essere applicata direttamente alla zona interessata.

Curcumina e curcuma

La curcumina deriva dalla curcuma, una spezia che si trova ricca di antiossidanti e altre sostanze antinfiammatorie. Sembra inibire l’attività infiammatoria. La ricerca suggerisce che potrebbe essere efficace nel trattare una serie di condizioni.

Come alimento o come terapia, la curcuma può essere aggiunta a curry e altre ricette. Può anche essere preso come un supplemento.

Integratori alimentari come questi, compreso l’aceto di sidro di mele, possono o meno essere utili nel trattamento della psoriasi.

Il loro uso sembra essere limitato ad alleviare il prurito o il disagio associato alla condizione. Non sono una cura.

Se l’irritazione o l’aumento del disagio derivano dall’uso di uno di questi rimedi, è importante smettere immediatamente di usarlo e consultare un medico se necessario.

Molti rimedi alternativi mancano di studi scientifici adeguati che ne confermino l’uso e la sicurezza. I supplementi possono anche interagire con altri trattamenti.

È quindi importante che i pazienti informino il loro medico su eventuali supplementi o trattamenti alternativi che stanno utilizzando.

Like this post? Please share to your friends: