Gentili utenti! Tutti i materiali presenti sul sito consistono in traduzioni da altre lingue. Ci scusiamo per la qualità dei testi, ma confidiamo che possano essere di vostro gradimento. Cordialmente, l'Amministrazione del sito. La nostra e-mail: admin@itmedbook.com

L’aumento del diabete negli Stati Uniti è “allarmante”, afferma CDC

Un nuovo rapporto dei Centri statunitensi per il controllo e la prevenzione delle malattie mostra che il numero di americani diabetici continua ad aumentare, con oltre il 12% della popolazione adulta che ha avuto la malattia e più di un terzo di quelli di 20 anni e più negli Stati Uniti ora pensato per avere prediabetes.

Descrivendo le nuove figure come “allarmanti”, la dott.ssa Ann Allbright, direttrice dell’Action of Diabetes Translation, National Center for Chronic Disease Prevention e HealthPromotion dell’agenzia federale, afferma che “sottolineano la necessità di una maggiore attenzione alla riduzione dell’onere del diabete in il nostro Paese.”

Sulla base dei dati sulla salute del 2012, il nuovo National Diabetes Statistics Report dei Centers for Disease Control and Prevention (CDC) mostra che i casi di diabete e prediabete continuano a crescere tra tutte le età e gruppi etnici.

Esistono due tipi principali di diabete: tipo 1 e tipo 2. Il tipo 1 si sviluppa quando il sistema immunitario distrugge le cellule beta pancreatiche – le uniche cellule del corpo che producono insulina, un ormone che controlla lo zucchero nel sangue. Le persone con diabete di tipo 1 devono ricevere insulina regolare tramite iniezione o pompa. Il diabete di tipo 1 colpisce di solito bambini e giovani adulti e rappresenta circa il 5% del diabete nella popolazione adulta.

L’altro 90-95% dei casi di diabete diagnosticati nella popolazione adulta negli Stati Uniti è di tipo 2, che inizia come insulino-resistenza, dove le cellule non possono usare correttamente l’insulina e alla fine il pancreas perde la sua capacità di farlo.

Nel 2010, negli Stati Uniti c’erano 26 milioni di persone affette da diabete – il nuovo rapporto del CDC mostra che questo è salito a 29,1 milioni. Inoltre, il 25% delle persone – o 1 su 4 – non si rende conto di avere la malattia, che aumenta il rischio di gravi complicazioni tra cui malattie cardiache, ictus, cecità, insufficienza renale, amputazione delle dita dei piedi, dei piedi o delle gambe e morte precoce.

I dati del CDC mostrano che nel solo 2012, 1,7 milioni di americani di età pari o superiore a 20 anni sono stati diagnosticati con diabete e 208.000 persone di età inferiore ai 20 anni hanno diabete di tipo 1 o di tipo 2.

Più di 1 su 3 americani ha prediabetes

Il rapporto dice che 86 milioni di americani adulti – più di 1 su 3 – hanno prediabete, dove il bloodsugar è più alto del normale ma non abbastanza alto da essere classificato come diabete di tipo 2.

Diabete

Senza perdita di peso ed esercizio fisico, il prediabete si sviluppa in diabete di tipo 2 in piena regola nel 15-30% dei casi entro 5 anni.

La proporzione di adulti statunitensi a partire da 20 anni con prediabete è simile nei principali gruppi etnici: il 39% dei neri non ispanici, il 38% degli ispanici e il 35% dei bianchi non ispanici hanno una stima di prediabete.

Il rapporto stima inoltre che il costo totale delle spese mediche e della perdita di lavoro e salari dovuti a todiabetes e complicanze correlate ammonti a $ 245 miliardi, rispetto ai $ 174 miliardi del 2010.

“Il diabete è costoso sia in termini umani che economici”, afferma il dott. Allbright. “È urgente fare un’azione rapida per curare efficacemente e prevenire questa grave malattia”.

Se la tendenza continua, 1 su 3 avrà il diabete in piena regola entro il 2050

Se questi numeri continuano a salire, 1 su 5 degli americani avrà il diabete entro il 2025 e 1 su 3 entro il 2050, avverte, aggiungendo che:

“Semplicemente non possiamo sostenere questa traiettoria – le implicazioni sono troppo grandi – per le nostre famiglie, il nostro sistema sanitario, la nostra forza lavoro, la nostra nazione”.

Dice che sappiamo già che il modo più efficace per prevenire il diabete di tipo 2 è quello di adottare uno stile di vita più sano, e migliora anche la salute in quelli già affetti dalla malattia.

“Prima le persone scoprono di avere prediabetes e agire, maggiori sono le loro possibilità di prevenire il diabete di tipo 2”, aggiunge, e suggerisce che il programma nazionale per la prevenzione del diabete è un buon esempio di come aiutare le persone a cambiare il loro stile di vita a beneficio della loro Salute.

Nel frattempo, ha recentemente riportato come i casi di diabete di tipo 1 e di tipo 2 stanno crescendo tra i giovani americani. Un ampio studio dei dati di oltre 3 milioni di bambini e adolescenti americani ha riscontrato un significativo aumento di entrambi i tipi di diabete tra il 2001 e il 2009.

Like this post? Please share to your friends: