Gentili utenti! Tutti i materiali presenti sul sito consistono in traduzioni da altre lingue. Ci scusiamo per la qualità dei testi, ma confidiamo che possano essere di vostro gradimento. Cordialmente, l'Amministrazione del sito. La nostra e-mail: admin@itmedbook.com

L’eczema è stato trattato con successo con farmaci contro l’artrite

Ricercatori dietro a un nuovo studio che ha mostrato come un farmaco per l’artrite abbia portato a un drastico miglioramento nei pazienti con eczema dicono che potrebbe trasformare la cura standard per la condizione della pelle, per il quale non esiste una terapia mirata.

eczemaL’eczema (dermatite atopica) è una condizione cronica della pelle che può influire negativamente sul sonno e sulla qualità della vita. Provoca un forte prurito e lascia le zone interessate della pelle rossa e ispessita.

L’eczema comunemente inizia durante l’infanzia e persiste fino all’infanzia. Alcune persone superano la soglia, mentre altre continuano ad averla fino all’età adulta. Trattamenti standard, come le creme steroidei e le medicine orali, spesso non riescono ad alleviare i sintomi nei pazienti con eczema da moderato a grave.

Nel, i ricercatori – della YaleSchool of Medicine di New Haven, CT – descrivono come hanno usato con successo un artrite reumatoide per trattare sei pazienti con eczema da moderato a grave.

Durante il trattamento, tutti e sei i pazienti – il cui eczema non aveva risposto ai trattamenti convenzionali – hanno riportato una significativa riduzione del prurito. La loro pelle si ridusse anche nel rossore e nell’irritazione, e riportarono anche un miglioramento del sonno.

L’autore senior Brett King, assistente professore di dermatologia, dice:

“Questi individui non erano solo molto contenti dei risultati, ma hanno anche espresso un enorme sollievo nel sentirsi a proprio agio nella loro pelle per la prima volta in molti anni”.

Eczema come malattia autoimmune

Gli ultimi anni hanno visto uno spostamento nel dibattito sulle cause dell’eczema – con più evidenza che potrebbe essere una malattia autoimmune. In tal caso, il prof. King e colleghi si sono impegnati a valutare se il citrato di tofacitinib, un farmaco approvato per il trattamento dell’artrite reumatoide, interrompesse la risposta immunitaria che causa l’eczema.

Il Prof. King è stato coinvolto in due precedenti studi sulla stessa droga. Uno ha dimostrato che il citrato di tofacitinib potrebbe essere usato per trattare la vitiligine sfigurante della condizione della pelle, e l’altro studio ha mostrato come il farmaco aiuta un uomo con l’alopecia areata a crescere completamente la chioma.

L’alopecia areata è una malattia autoimmune in cui il sistema immunitario attacca i follicoli piliferi. Si ritiene inoltre che la vitiligine sia una malattia autoimmune in cui il sistema immunitario bersaglia i melanociti cutanei della pelle.

Il citrato di tofacitinib blocca gli enzimi chiamati Janus chinasi (JAK) che sono coinvolti nell’infiammazione dell’artrite reumatoide – una malattia autoimmune cronica che colpisce il rivestimento dei giunti.

Se sbloccati, i JAK possono segnalare il rilascio di citochine infiammatorie che attaccano le articolazioni e altri tessuti. L’obiettivo del trattamento dell’artrite reumatoide con tofacitinib è quello di ridurre l’infiammazione e l’attività di eliminazione.

Il prof. King dice che le loro scoperte potrebbero trasformare il modo in cui viene trattato l’eczema e conclude:

“L’eczema colpisce milioni di bambini e adulti negli Stati Uniti e sono fiducioso che stiamo entrando in una nuova era nel trattamento”.

Tuttavia, lui ei suoi colleghi sottolineano anche che sono necessarie ulteriori ricerche per confermare che il trattamento sia sicuro e per esaminarne l’efficacia a lungo termine.

Like this post? Please share to your friends: