Gentili utenti! Tutti i materiali presenti sul sito consistono in traduzioni da altre lingue. Ci scusiamo per la qualità dei testi, ma confidiamo che possano essere di vostro gradimento. Cordialmente, l'Amministrazione del sito. La nostra e-mail: [email protected]

L’emicrania con aura può aumentare il rischio di ictus

Il rischio di ictus potrebbe essere aumentato di oltre un quarto per le persone che soffrono di emicrania con aura. Così conclude uno studio gemello recentemente pubblicato sulla rivista.

una donna con un mal di testa

Secondo la Emicrania Research Foundation, circa 39 milioni di bambini e adulti negli Stati Uniti sono affetti da emicrania, una malattia caratterizzata dalla recidiva di dolore palpitante moderato o grave su uno o entrambi i lati della testa.

Circa il 25% delle persone con esperienza di emicrania, aura, è un insieme di sintomi neurologici che accompagnano il mal di testa.

I sintomi neurologici includono disturbi visivi, come macchie colorate o cecità temporanea, vertigini, intorpidimento o formicolio su un lato del corpo e difficoltà di linguaggio.

Un certo numero di studi ha indicato che le persone con emicrania – in particolare le persone che soffrono di emicrania con aura – sono a maggior rischio di ictus.

Per la nuova ricerca, la co-autore Dr. Maria Lantz – del Dipartimento di Neuroscienze Cliniche presso Karolinska Institutet in Svezia – e colleghi hanno studiato se i fattori familiari potrebbero avere un ruolo nel possibile legame tra emicrania e ictus, come pochi studi hanno controllato per questo fattore

Il rischio di ictus è aumentato del 27%

Il dott. Lantz e colleghi hanno analizzato i dati dello Swedish Twin Registry, identificando oltre 53.000 gemelli nati tra il 1935 e il 1958 o tra il 1959 e il 1985.

Usando i dati raccolti dai questionari di mal di testa, i ricercatori hanno scoperto che un totale di 8.635 gemelli hanno manifestato emicrania, di cui 5.082 avevano emicrania senza aura e 3.553 avevano emicrania con aura.

In media 12 anni di follow-up, ci sono stati 1.297 incidenti da ictus tra i gemelli.

Rispetto ai gemelli che non hanno avuto l’emicrania, i gemelli che hanno avuto l’emicrania con aura hanno avuto il 27% in più di probabilità di aver avuto un ictus durante il follow-up.

Nessun aumento del rischio di ictus è stato trovato per i gemelli che hanno avuto emicrania senza aura, riferiscono. Questi risultati sono rimasti dopo aver contabilizzato un numero di fattori di rischio di ictus, tra cui la pressione sanguigna e lo stato di fumare.

I fattori familiari possono esacerbare il collegamento

È interessante notare che, conducendo un’analisi a due coppie, i ricercatori hanno identificato fattori familiari – come l’ambiente durante l’infanzia e fattori ereditari – che sembravano esacerbare il legame tra emicrania con aura e rischio di ictus.

Il dottor Lantz e colleghi dicono che le loro scoperte supportano studi precedenti sostenendo che l’emicrania con aura può aumentare il rischio di ictus e aiutano a far luce sui fattori che potrebbero contribuire a questo rischio.

D’altra parte, i risultati possono anche portare un po ‘di tregua alle persone che soffrono di emicrania senza aura.

Gli autori scrivono:

“In conclusione, non abbiamo osservato un aumento del rischio di ictus correlato all’emicrania in generale, ma c’era un rischio modestamente aumentato di ictus correlato all’emicrania con aura, e le analisi all’interno della coppia hanno suggerito che i fattori familiari potrebbero contribuire a questa associazione”.

Like this post? Please share to your friends: