Gentili utenti! Tutti i materiali presenti sul sito consistono in traduzioni da altre lingue. Ci scusiamo per la qualità dei testi, ma confidiamo che possano essere di vostro gradimento. Cordialmente, l'Amministrazione del sito. La nostra e-mail: [email protected]

L’emicrania potrebbe essere trattata con patch di stimolazione elettrica

Un nuovo studio suggerisce che una patch wireless che utilizza la stimolazione elettrica per bloccare i segnali di dolore al cervello potrebbe sostituire un giorno i farmaci per il trattamento dell’emicrania.

[Una donna con un'emicrania]

I ricercatori hanno rivelato come il nuovo dispositivo, creato dall’azienda terapeutica elettronica Theranica, abbia ridotto significativamente il dolore da emicrania per oltre il 60% dei partecipanti allo studio, rispetto a un trattamento fittizio.

Il Dr. David Yarnitsky, della Facoltà di Medicina di Technion a Haifa, in Israele, e colleghi hanno recentemente riportato le loro scoperte sulla rivista.

Le emicranie sono ricorrenti mal di testa caratterizzati da un dolore pulsante o pulsante pulsante o moderato, che spesso si verifica su un lato della testa. La sensibilità alla luce e al suono può anche insorgere con emicrania, nausea e vomito.

Si stima che le emicranie colpiscano circa il 12% della popolazione degli Stati Uniti, e sono circa tre volte più comuni tra le donne rispetto agli uomini.

Quando si tratta di prevenire o curare l’emicrania, i farmaci per il dolore sono spesso il primo punto di riferimento. Questi includono farmaci anti-infiammatori non steroidei (FANS) (come aspirina e ibuprofene), triptani (compresi sumatriptan e rizatriptan) e beta-bloccanti. Tuttavia, come con tutti i farmaci, c’è il rischio di effetti collaterali.

Il dott. Yarnitsky e colleghi ritengono che la loro nuova patch di stimolazione elettrica potrebbe offrire un’alternativa non farmacologica per le persone con emicrania, dopo aver scoperto che è altrettanto efficace quanto il farmaco antidolorifico.

Per il loro studio, i ricercatori hanno arruolato 71 adulti con emicrania episodica, tutti con una media di 2-8 attacchi di emicrania ogni mese.

I partecipanti non avevano assunto alcun farmaco per prevenire attacchi di emicrania per almeno 2 mesi prima dello studio, osserva la squadra.

I soggetti sono stati assegnati a uno dei due gruppi di trattamento. Un gruppo ha ricevuto un trattamento con il cerotto di stimolazione elettrica, noto come Nerivio, mentre l’altro gruppo ha ricevuto un trattamento di stimolazione sham.

Riduzione significativa del dolore con patch di stimolazione elettrica

La patch di Nerivio è composta da una fascia da braccio, elettrodi di gomma e un chip. Il dispositivo wireless è connesso a un’app per smartphone. Quando viene istruito dall’app, il dispositivo genera impulsi elettrici, che stimolano i nervi sensoriali sotto la pelle. Questo mira a prevenire i segnali di dolore dal raggiungere il cervello.

Poco dopo l’inizio di un’emicrania, a ciascun partecipante è stato chiesto di applicare il cerotto di Nerivio o il dispositivo di stimolazione fittizia sul loro braccio. Sono stati testati diversi livelli di stimolazione e ogni trattamento è durato circa 20 minuti.

I ricercatori hanno scoperto che ai tre più alti livelli di stimolazione, il 64% delle persone trattate con il cerotto di Nerivio ha riportato una riduzione del dolore emicranico di oltre il 50% nelle 2 ore dopo il trattamento, rispetto a solo il 26% dei soggetti che hanno ricevuto la sham trattamento.

Inoltre, il team ha scoperto che al livello di stimolazione più alto, il 58% delle persone che hanno iniziato con emicrania da moderata a grave ha dichiarato che il loro dolore era lieve o era scomparso in seguito al trattamento con Nerivio, rispetto a solo il 24% di quelli nel gruppo di trattamento fittizio .

Il trattamento è stato più efficace quando iniziato entro 20 minuti dall’inizio di un’emicrania, riferiscono i ricercatori. Il dolore è stato ridotto del 47% quando il trattamento è iniziato in anticipo, rispetto a solo il 25% quando il trattamento è iniziato dopo 20 minuti.

Risultati simili a quelli osservati con i farmaci triptani

Secondo il dott. Yarnitsky, che è anche membro del comitato consultivo medico di Theranica, il cerotto di Nerivio ha prodotto risultati “simili a quelli osservati per i farmaci tripanici per l’emicrania”.

“Questi risultati devono essere confermati con ulteriori studi, ma sono eccitanti.Le persone con emicrania sono alla ricerca di trattamenti non farmacologici, e questo nuovo dispositivo è facile da usare, non ha effetti collaterali e può essere convenientemente utilizzato in ambito lavorativo o sociale “.

David Yarnitsky

Il dott. Yarnitsky indica una limitazione dello studio, che è che molti partecipanti che hanno ricevuto la stimolazione fittizia si sono fermati prima del necessario periodo di trattamento di 20 minuti.

“Questo potrebbe indicare che sapevano che la stimolazione non era attiva, e quindi non erano più ciechi allo studio, che è una sfida in qualsiasi studio di stimolazione fittizia”, ​​dice il dott. Yarnitsky.

Scopri come l’emicrania potrebbe essere causata da batteri della bocca.

Like this post? Please share to your friends: