Gentili utenti! Tutti i materiali presenti sul sito consistono in traduzioni da altre lingue. Ci scusiamo per la qualità dei testi, ma confidiamo che possano essere di vostro gradimento. Cordialmente, l'Amministrazione del sito. La nostra e-mail: admin@itmedbook.com

L-glutammina funziona per IBS?

La L-glutammina è un amminoacido non essenziale che viene spesso chiamato semplicemente glutammina. È prodotto dal corpo e si trova anche nel cibo.

Il corpo richiede 20 amminoacidi essenziali e non essenziali che lavorano per creare varie proteine. Essere in grado di ottenere proteine ​​adeguate è fondamentale per la salute delle persone.

Di solito, una persona produce abbastanza L-glutammina per soddisfare tutti i bisogni del corpo. Tuttavia, a volte c’è una carenza di L-glutammina, che porta a una carenza, o ci possono essere benefici ad aumentare l’assunzione di L-glutamina per motivi di salute.

Funziona per IBS?

l-glutamina in polvere per ibs

Una persona ha bisogno di proteine ​​sufficienti per funzionare in modo ottimale e gli amminoacidi sono i mattoni fondamentali delle proteine.

La L-glutammina è l’amminoacido più abbondante nel corpo e supporta la salute intestinale. L-glutammina può funzionare per quelli con IBS a causa di questo ruolo.

I tessuti trovati nell’intestino usano la L-glutammina come fonte di combustibile per funzionare al meglio. La L-glutammina è anche pensata per aiutare a mantenere le barriere adeguate all’interno dell’intestino.

Cos’è IBS?

La sindrome dell’intestino irritabile o IBS colpisce il sistema digestivo di una persona e può causare i seguenti sintomi:

  • gonfiore
  • crampi nell’addome
  • stipsi
  • diarrea
  • stomaco gravemente turbato
  • muco bianco dopo un movimento intestinale

È possibile che alcuni casi di IBS si verifichino a causa di un deficit di L-glutammina e coloro che aumentano l’assunzione di L-glutammina possono notare una riduzione o una scomparsa dei loro sintomi.

Carenza di L-glutammina

Alcuni dei motivi per cui una persona potrebbe avere un deficit di L-glutammina sono:

  • shock o stress estremo
  • trauma
  • infezioni importanti
  • esercizio intenso
  • radioterapia
  • chemioterapia
  • disordini immunitari, come l’HIV o l’AIDS
  • disturbi gastrointestinali cronici, come il morbo di Crohn, esofagite eosinofila (EoE) o malattia infiammatoria intestinale
  • mancanza di L-glutammina nella dieta

L-glutammina aiuta le persone con IBS lavorando per proteggere la membrana mucosa dell’esofago e dell’intestino. La membrana mucosa blocca l’infiltrazione batterica durante la digestione.

La L-glutammina può anche potenziare l’attività delle cellule immunitarie nell’intestino, aiutando a prevenire infezioni e infiammazioni, oltre a lenire il tessuto intestinale.

Poiché la L-glutamina è utilizzata per la produzione di energia, può supportare la riduzione degli spasmi intestinali.

Le persone con IBS correlate allo stress possono anche scoprire che aumentare l’assunzione di L-glutamina riduce i sintomi.

Questo beneficio è dovuto al fatto che il corpo rilascia cortisolo quando è stressato, il che può abbassare i livelli di L-glutammina immagazzinata nel tessuto muscolare.

Effetti collaterali

Un piatto di tofu che è una buona fonte di l-glutamina per ibs

Mentre la supplementazione di L-glutammina è generalmente considerata sicura per la maggior parte delle persone, ci sono alcuni che dovrebbero evitarlo.

Le persone con malattie renali, malattie del fegato o sindrome di Reye, una condizione grave che può causare gonfiore del fegato e del cervello, dovrebbero evitare di assumere integratori di L-glutammina.

Ci sono anche stati alcuni studi che dimostrano che alcuni tipi di cellule tumorali si nutrono di L-glutammina e si moltiplicano.

Quindi, le persone con cancro, o coloro che hanno un alto rischio di cancro, possono essere avvisati di evitare supplementi di L-glutammina.

Alcune persone hanno una reazione allergica alla L-glutamina. Se si verifica una reazione allergica, potrebbero verificarsi:

  • nausea
  • vomito
  • dolori articolari
  • orticaria

È necessario un immediato intervento medico se una qualsiasi delle reazioni di cui sopra si verifica dopo che qualcuno ha assunto integratori di L-glutammina.

Una persona può cambiare la propria dieta per aumentare anche la L-glutammina.

Buone fonti di L-glutammina possono essere trovate in alcuni alimenti, tra cui:

  • pollo
  • pesce
  • cavolo
  • spinaci
  • latteria
  • tofu
  • Lenticchie
  • fagioli
  • barbabietole
  • piselli

Assicurarsi che le linee guida di dosaggio raccomandate siano seguite è cruciale. L’assunzione eccessiva di L-glutammina in forma di supplemento può anche causare effetti collaterali negativi.

Altri supplementi per IBS?

Altri integratori che potrebbero essere utili per le persone con IBS includono enzimi digestivi. Questi possono aiutare il corpo a scomporre il cibo in molecole più piccole in modo che possano essere assorbite più facilmente.

Esempi di enzimi digestivi che una persona con IBS potrebbe prendere includono:

  • Amilasi: questo enzima aiuta a rompere gli zuccheri complessi nel cibo.
  • Pepsina: le proteine ​​trovate in carne, uova e latticini sono semplificate dalla pepsina.
  • Lipasi: le molecole di grassi complessi sono scomposte con la lipasi.
  • Lattasi: questo enzima scompone il lattosio.
  • Tripsina: Diverse proteine ​​sono suddivise da tripsina per formare amminoacidi.

Qual è il consenso scientifico generale?

Al momento, non c’è abbastanza ricerca scientifica per dimostrare che la L-glutammina migliori i sintomi dell’IBS.

Tuttavia, una recente revisione sottolinea la teoria che la L-glutamina è benefica per la permeabilità intestinale o intestinale e può aiutare a prevenire le tossine indesiderate che entrano nell’apparato digerente.

Ciò potrebbe puntare a sostenere l’idea che la L-glutammina possa aiutare a migliorare l’IBS, poiché a volte si pensa che la condizione si verifichi a causa della compromissione della permeabilità intestinale.

Porta via

Sono necessarie ulteriori ricerche per dimostrare che la L-glutammina può aiutare le persone con IBS.

La L-glutamina è considerata un supplemento sicuro ed è disponibile per l’acquisto online. Consultando un medico e assicurando che vengano seguite le linee guida di dosaggio, una persona può evitare effetti collaterali avversi e possono essere riscontrati benefici positivi, come una riduzione dei sintomi di IBS.

Abbiamo scelto gli articoli collegati in base alla qualità dei prodotti ed elencato i pro e i contro di ciascuno per aiutarti a determinare quale funzionerà meglio per te. Collaboriamo con alcune delle aziende che vendono questi prodotti, il che significa che Healthline UK e i nostri partner potrebbero ricevere una parte dei ricavi se si effettua un acquisto utilizzando un link (s) di cui sopra.

Like this post? Please share to your friends: