Gentili utenti! Tutti i materiali presenti sul sito consistono in traduzioni da altre lingue. Ci scusiamo per la qualità dei testi, ma confidiamo che possano essere di vostro gradimento. Cordialmente, l'Amministrazione del sito. La nostra e-mail: admin@itmedbook.com

L’inalazione di vapore non allevia la congestione nasale cronica, rileva lo studio

Mentre l’inalazione di vapore è ampiamente adottata nel tentativo di facilitare un naso bloccato, un nuovo studio suggerisce che è improbabile che funzioni per la congestione nasale cronica.

[Un uomo con un vapore freddo inalata]

Tuttavia, l’irrigazione nasale salina – una tecnica utilizzata per “scovare” il muco in eccesso dalla cavità nasale – potrebbe essere utile per la congestione nasale cronica, secondo i ricercatori.

Il leader dello studio, il dott. Paul Little, professore di ricerca di cure primarie presso l’Università di Southampton, Regno Unito, e colleghi, ha recentemente pubblicato i loro risultati nel.

La congestione nasale è un disturbo comune, spesso causato dal comune raffreddore, influenza o sinusite. Febbre da fieno e altre allergie, polipi nasali e sinusite cronica sono alcune altre cause della condizione.

Mentre la congestione nasale è solo un’irritazione per la maggior parte, può causare altri sintomi, come mal di testa e visione offuscata.

L’inalazione di vapore e l’irrigazione nasale sono tra le tecniche più comunemente raccomandate per alleviare la congestione nasale; il National Institutes of Health consiglia di inalare vapore due o quattro volte al giorno, ad esempio, seduto nel bagno con la doccia in funzione.

Ma quanto sono efficaci questi metodi per attenuare i sintomi della congestione nasale? Questo è ciò che il dott. Little e colleghi volevano scoprire.

L’irrigazione nasale può ridurre la necessità di antibiotici

Per raggiungere i loro risultati, il team ha arruolato 871 pazienti da 71 pratiche di assistenza primaria in tutta l’Inghilterra, tutti con sinusite – una condizione comune caratterizzata da infiammazione dei seni.

I partecipanti sono stati randomizzati a ricevere uno dei quattro trattamenti: cura abituale, inalazione giornaliera di vapore, irrigazione nasale giornaliera supportata da un video dimostrativo o una combinazione di irrigazione nasale giornaliera e inalazione di vapore.

Durante i 6 mesi di follow-up, i ricercatori hanno scoperto che i pazienti che si sono sottoposti alla sola inalazione giornaliera di vapore non hanno mostrato alcun miglioramento nei sintomi di congestione nasale, come determinato dai punteggi dell’indice di disabilità rinosinusite.

Tuttavia, i pazienti che hanno utilizzato l’irrigazione nasale giornaliera supportata da un video dimostrativo hanno mostrato miglioramenti nella congestione nasale a 3 e 6 mesi di follow-up.

“Abbiamo trovato cambiamenti potenzialmente importanti in altri esiti – mal di testa particolarmente ridotto, uso ridotto di farmaci da banco e ridotta medicalizzazione – ad esempio, la convinzione nella necessità di vedere il medico negli episodi futuri”, osserva il dott. Little.

Sulla base delle loro scoperte, i ricercatori dicono che l’irrigazione nasale – insieme al coaching su come usare la tecnica – può essere un modo efficace per alleviare la congestione nasale, riducendo la necessità di antibiotici.

“La minaccia della resistenza globale agli antibiotici è molto reale e abbiamo bisogno di trovare modi alternativi per educare e trattare le persone che non hanno bisogno di avere antibiotici.

Abbiamo scoperto che anche un brevissimo intervento di un video che mostra ai pazienti come utilizzare l’irrigazione nasale salina può migliorare i sintomi, aiutare le persone a sentirsi non necessario consultare il medico per gestire il problema e ridurre la quantità di farmaci da banco loro ottengono.”

Dr. Paul Little

Il team osserva che l’efficacia dell’irrigazione nasale in questo studio era inferiore a quella osservata in studi precedenti che utilizzavano un coaching più intenso della tecnica.

In quanto tali, gli autori affermano che sono necessarie ulteriori ricerche per identificare quanto è necessario l’addestramento dei pazienti per ottenere il massimo dall’irrigazione nasale.

Scopri come individuare i sintomi di un’infezione sinusale.

Like this post? Please share to your friends: