Gentili utenti! Tutti i materiali presenti sul sito consistono in traduzioni da altre lingue. Ci scusiamo per la qualità dei testi, ma confidiamo che possano essere di vostro gradimento. Cordialmente, l'Amministrazione del sito. La nostra e-mail: admin@itmedbook.com

L’intervento di bypass gastrico aiuta il diabete ma non lo cura

La chirurgia di bypass gastrico per i pazienti con diabete di tipo 2, nella maggior parte dei casi, è remissiva o recidiva entro cinque anni, i ricercatori del Group Health Research Institute hanno riportato nella rivista Obesity Surgery.

Gli autori hanno spiegato che dopo l’intervento di bypass gastrico, i sintomi del diabete possono scomparire per alcuni pazienti – in molti casi prima che perdano molto peso. Questo significa, quindi, che l’intervento di bypass gastrico è una “cura” per il diabete? Non necessariamente, hanno scritto, dopo aver raccolto e analizzato i dati del più ampio studio basato sulla comunità che ha esaminato i risultati a lungo termine dopo la chirurgia bariatrica tra i pazienti diabetici.

Per i due terzi dei partecipanti allo studio, il loro diabete inizialmente scomparso dopo la chirurgia gastrica – tuttavia, i sintomi sono tornati entro cinque anni in un terzo di essi. Hanno aggiunto la proporzione di pazienti il ​​cui diabete non è mai scomparso dopo l’intervento chirurgico e hanno scoperto che il 56% non ha avuto remissione del diabete a lungo termine.

Quando il diabete è scomparso, è rimasto lontano per diversi anni, un vantaggio importante.

Gli esperti sanno che la chirurgia bariatrica (chirurgia per la perdita di peso) è molto più efficace nel ridurre le malattie cardiache e il rischio di ictus rispetto ai farmaci, hanno recentemente spiegato i ricercatori della Cleveland Clinic. Hanno riportato i loro risultati sulla rivista Heart (numero di ottobre 2012). Il loro studio ha coinvolto pazienti molto obesi, compresi quelli con e senza diabete.

Chi riceve il massimo beneficio dalla chirurgia gastrica?

Lead ricercatore, David E. Arterburn, MD, MPH, spiegato che quelli con i sintomi del diabete meno gravi tendevano a trarre i maggiori benefici dalla chirurgia gastrica – erano quelli che più probabilmente a sperimentare la remissione dopo l’operazione, e più a lungo.

Il Dr. Arterburn ha detto:

“La chirurgia gastrica non è per tutti, ma questa evidenza suggerisce che, una volta che hai il diabete e sei gravemente obeso, dovresti prenderlo seriamente in considerazione, anche se non sembra essere una cura per la maggior parte dei pazienti”.
Lo studio, condotto su più siti, ha seguito 4.434 pazienti presso la Kaiser Permanente Northern California, la Kaiser Permanente Southern California e HealthPartners per un totale di 14 anni (1995-2008). Tutti i pazienti avevano il diabete di tipo 2, che era o non controllato o controllato con farmaci. Erano anche abbastanza obesi da essere considerati possibili candidati per la chirurgia di bypass gastrico.

Il dottor Arterburn ha dichiarato: “Il diabete è una malattia sempre più comune che tende a peggiorare inesorabilmente”.

Oltre 25 milioni di adulti negli Stati Uniti hanno il diabete – questa cifra dovrebbe salire a 50 milioni entro il 2050. Circa il 5% di tutta la spesa sanitaria nel paese riguarda il trattamento di persone con diabete. Il diabete aumenta il rischio di ictus, infarti, malattie renali, cecità e morte.

Il dott. Arterburn ha affermato che la prevenzione è la migliore medicina per il diabete, di gran lunga. Una volta che la malattia inizia, è estremamente difficile liberarsene.

I tentativi di cambiamento dello stile di vita non sembrano alterare i rischi per la salute a lungo termine del diabete

La maggior parte dei tentativi intensivi di cambiamento dello stile di vita per ottenere la remissione sono stati deludenti per diversi motivi.

In uno studio recente di NIH (National Institutes of Health), chiamato “Look AHEAD”, che ha comportato cambiamenti di stile di vita intensivi per i pazienti diabetici, l’intera faccenda doveva essere fermata. Sebbene i pazienti avessero migliorato i fattori di rischio del diabete di tipo 2, come una perdita di peso corporeo, una migliore forma fisica, migliori valori della pressione sanguigna, livelli di zucchero nel sangue e lipidi, i rischi di ictus, infarto e morte non erano ridotti.

Il Dr. Arterburn ha detto:

“Non c’è da meravigliarsi se così tanti erano entusiasti di sapere che il diabete può rimettere dopo la chirurgia gastrica – anche, in alcuni casi, prima di qualsiasi significativa perdita di peso – e molti speravano che la chirurgia gastrica potesse essere una” cura “per il diabete. prova importante che il diabete spesso ricorre dopo l’intervento chirurgico di bypass gastrico. “
Ha aggiunto che un lungo periodo di remissione dopo l’intervento chirurgico ha diversi effetti positivi, tra cui un rischio molto più basso di complicazioni del diabete, meno danni ai reni e agli occhi e meno ictus, infarti e decessi.

Il dottor Arterburn e il team sono attualmente finanziati dal NIH per confermare se quelli con remissione iniziale a lungo termine dopo l’intervento chirurgico hanno risultati migliori a lungo termine, anche se i sintomi alla fine tornano.

Perché il diabete ritorna dopo l’intervento di bypass gastrico?

I ricercatori non sono sicuri del perché il diabete alla fine ricade. Potrebbe essere dovuto al graduale aumento di peso o ad una progressione di fondo della malattia. Hanno scoperto che non c’era uno stretto legame tra il peso dei pazienti prima e dopo l’intervento chirurgico e la remissione o la ricaduta del diabete.

I ricercatori del Medical Center dell’Università del Massachusetts hanno scoperto che il 67% dei pazienti diabetici sottoposti a bypass gastrico ha ottenuto la “completa remissione”.

Scritto da Joseph Nordqvist

Like this post? Please share to your friends: