Gentili utenti! Tutti i materiali presenti sul sito consistono in traduzioni da altre lingue. Ci scusiamo per la qualità dei testi, ma confidiamo che possano essere di vostro gradimento. Cordialmente, l'Amministrazione del sito. La nostra e-mail: admin@itmedbook.com

L’olio d’oliva può essere usato per trattare la stitichezza?

La stitichezza è un problema digestivo comune che può colpire persone di tutte le età. Si definisce avendo meno di tre movimenti intestinali a settimana o movimenti intestinali asciutti, duri, piccoli o difficili da superare.

Sebbene alcune persone possano pensare che sia necessario un movimento intestinale ogni giorno, l’American Gastroenterological Association afferma che questo non è sempre il caso. Alcune persone possono avere movimenti intestinali ogni giorno e hanno ancora costipazione se le feci sono secche e dure.

Altri possono avere solo movimenti intestinali tre volte alla settimana, ma hanno feci regolari e morbide. La durezza e la consistenza delle feci possono essere un segnale migliore di stitichezza rispetto alla frequenza dei movimenti intestinali.

Molte persone sperimenteranno costipazione ad un certo punto. Viaggiare, cambiamenti nella routine o determinati cibi possono causare movimenti intestinali più duri a breve termine.

Sebbene la stitichezza non sia di solito seria, spesso è scomoda. Può causare mal di stomaco, gonfiore e nausea. La costipazione a breve termine di solito va via da sola dopo che la persona ritorna alla routine normale e alle abitudini alimentari.

In alcuni casi, la stitichezza può durare per settimane o più. Questo può portare a problemi di salute a lungo termine, tra cui:

  • Emorroidi: vene allargate nell’ano che possono causare dolore, irritazione, sanguinamento e prurito
  • Piccole lacrime nell’ano che possono causare dolore o prurito
  • Una grande massa di feci si blocca nel retto
  • Prolasso rettale, in cui il retto scivola fuori dalla sua posizione normale

Trattare la stitichezza con olio d’oliva

L’olio d’oliva può essere un modo sicuro e salutare per far ripartire gli sgabelli. I grassi contenuti nell’olio d’oliva possono aiutare a rendere più fluido l’interno dell’intestino, facilitando il passaggio delle feci. Può anche aiutare le feci a trattenere più acqua, mantenendola più morbida.

Una brocca di olio d'oliva con un piatto di olive.

Un cucchiaio di olio d’oliva, preso a stomaco vuoto al mattino, può alleviare la stitichezza per molti adulti sani. Prendendo più di questa quantità può portare a diarrea e crampi e non è raccomandato.

L’olio d’oliva non è raccomandato per neonati e bambini con costipazione. L’American Academy of Pediatrics consiglia una piccola quantità di succo di mela o di pera, sciroppo di Karo o prugne purè per neonati. I più piccoli e i bambini più grandi possono ottenere sollievo con cibi ricchi di fibre come prugne, albicocche e cereali integrali.

Se i cambiamenti nella dieta non aiutano, i bambini dovrebbero consultare un medico per ulteriori trattamenti.

Altri benefici per la salute dell’olio d’oliva

L’olio d’oliva non è utile solo per la stitichezza, ma ha anche altri benefici per la salute. L’olio d’oliva è un alimento base nella dieta mediterranea, che è legato ad un minor rischio di alcune malattie e una vita più lunga.

L’olio ha effetti anti-infiammatori che possono ridurre il rischio di diabete, malattie cardiache, alcuni tipi di cancro, artrite e patologie degenerative come l’Alzheimer o il morbo di Parkinson. Può anche ridurre il rischio di depressione di una persona.

L’American Heart Association (AHA) consiglia di assumere l’olio d’oliva per una migliore salute del cuore grazie ai suoi grassi monoinsaturi sani per il cuore. Le persone sane di età superiore ai 2 anni dovrebbero ottenere dal 25 al 35% delle loro calorie giornaliere da grassi monoinsaturi o polinsaturi, secondo l’AHA. Il consumo di grassi prevalentemente monoinsaturi e polinsaturi e la limitazione dei grassi saturi e trans possono contribuire a migliorare i livelli di colesterolo.

L’olio d’oliva contiene anche vitamina E, un importante nutriente che manca nelle diete di molte persone.

Sebbene nei negozi siano disponibili diversi tipi di olio d’oliva, l’olio extra vergine di oliva può avere i maggiori benefici per la salute. Quando un olio è etichettato come “extra vergine”, significa che il frutto è stato semplicemente pressato per estrarre l’olio.

Altri tipi di olio di oliva “leggero” potrebbero essere stati estratti con sostanze chimiche o altri processi. Questo può raffinare e filtrare alcuni dei composti naturali di oliva.

Altri oli come trattamento costipazione

L’uso di oli per alleviare la stitichezza non è una nuova tendenza. L’olio di ricino è stato usato per anni per trattare la stitichezza, anche se la sua azione è diversa dagli effetti lievi dell’olio d’oliva.

L’olio di ricino colpisce i muscoli intestinali, causandoli contrazione e movimento. Questo spesso stimola l’intestino a passare le feci.

Talvolta si consiglia alle donne incinte di prendere l’olio di ricino per indurre il travaglio in una gravidanza in ritardo, poiché può causare la contrazione dell’utero. Le donne incinte dovrebbero discutere con il proprio medico dell’olio di ricino o eventuali farmaci o integratori prima di assumerli.

L’olio minerale aiuta ad ammorbidire le feci in modo simile all’olio d’oliva. Uno studio suggerisce che l’olio d’oliva ha funzionato altrettanto bene dell’olio minerale per i pazienti sottoposti a dialisi che soffrono di stitichezza. I pazienti hanno assunto 4 millilitri di olio d’oliva al giorno.

Altri trattamenti

Per i casi lievi di stitichezza, sono spesso raccomandati cambiamenti dello stile di vita come bere più acqua, fare più attività fisica e mangiare più fibre. Se queste misure non riescono a fornire sufficiente sollievo, possono essere utili i lassativi da banco.

I lassativi dovrebbero essere usati con moderazione a meno che un medico non dica diversamente. L’intestino può diventare dipendente da loro per stimolare i suoi muscoli.

Sono disponibili molte opzioni di trattamento e funzionano in diversi modi per alleviare la stitichezza:

I piedi di qualcuno seduto su una toilette.

  • I supplementi di fibre aggiungono massa alle feci e ne facilitano il passaggio. Esempi: Citrucel, FiberCon, Metamucil.
  • Gli ammorbidenti delle feci aiutano a far entrare il liquido nelle feci e sono spesso raccomandati dopo l’intervento chirurgico o il parto. Esempi: Colace, docusate.
  • I lassativi osmotici aiutano l’intestino a tenere più fluido, piuttosto che assorbirlo. Questo aiuta ad ammorbidire le feci. Esempi: latte di magnesia, miralax, sorbitolo.
  • I lubrificanti aiutano a rendere le feci più scivolose in modo che possano facilmente fuoriuscire dal colon. Sebbene l’olio d’oliva sia considerato un lubrificante se assunto come lassativo, sono disponibili altri lubrificanti.Esempi: olio minerale, flotta, zymenol.
  • I lassativi stimolanti causano contrazioni e movimento nell’intestino. In generale, questi dovrebbero essere usati solo con casi più gravi di stitichezza e sotto la guida di un medico. Esempi: Correctol, Dulcolax, Senocot.

Quando vedere un dottore

Alcune persone possono diventare dipendenti dai lassativi se li usano da molto tempo, specialmente i lassativi stimolanti. Le persone che sentono di non poter avere un movimento intestinale senza prima assumere un lassativo dovrebbero parlare con il proprio medico. Con l’aiuto di un medico, molte persone possono essere svezzate dai lassativi o trovare altri modi per alleviare la stitichezza.

Trattare costipazione occasionale con olio d’oliva o un altro prodotto può aiutare a evitare il disagio e ha benefici per la salute.

La stitichezza a lungo termine può essere un segno di un altro problema di salute o può essere una reazione a determinati farmaci. Le persone che scoprono che i loro movimenti intestinali sono costantemente duri, asciutti o dolorosi devono consultare il proprio medico per un consiglio.

Le cause

La stitichezza può essere causata da un’ampia varietà di fattori. Alcuni dei più comuni includono:

  • Cambiamenti ormonali, inclusa la gravidanza o dopo il parto
  • Alcuni farmaci, tra cui pillole per acqua, antiacidi, antidolorifici, antidepressivi e integratori di ferro
  • Troppo poca fibra nella dieta
  • Mancanza di esercizio
  • Alcuni problemi di salute, come la tiroide non attiva e il diabete
  • Problemi con il sistema digestivo, come la sindrome dell’intestino irritabile
  • Chirurgia recente
  • Ignorando la voglia di usare il bagno

A volte una persona può avere costipazione senza una chiara causa. Gli adulti e le donne più anziane sono colpiti più frequentemente rispetto ad altri gruppi.

Like this post? Please share to your friends: