Gentili utenti! Tutti i materiali presenti sul sito consistono in traduzioni da altre lingue. Ci scusiamo per la qualità dei testi, ma confidiamo che possano essere di vostro gradimento. Cordialmente, l'Amministrazione del sito. La nostra e-mail: admin@itmedbook.com

L’olio di cocco può aiutare a curare la psoriasi?

La psoriasi è una malattia autoimmune che induce una persona a sviluppare sulla sua pelle macchie squamose, note anche come placche. I sintomi della psoriasi possono includere squame argentee e prurito, macchie rosse.

I cerotti possono apparire su molte parti del corpo, inclusi gomiti, ginocchia, cuoio capelluto, zona lombare e faccia. Alcune persone sviluppano anche macchie squamose sulla pianta dei piedi e sul palmo delle mani. I cerotti possono essere dolorosi, pruriginosi ea volte imbarazzanti.

Che cosa causa la psoriasi?

psoriasi sul gomito

La psoriasi si sviluppa quando il sistema immunitario smette di funzionare normalmente e istruisce il corpo a far crescere le cellule della pelle più rapidamente del solito.

Ciò significa che le cellule della pelle crescono nel giro di pochi giorni anziché di settimane. Il corpo non rilascia le cellule della pelle come normalmente farebbe. Invece, le cellule iniziano ad accumularsi sulla pelle, causando lo sviluppo delle placche.

La psoriasi è una condizione cronica che viene normalmente trasmessa attraverso le famiglie, ma non è contagiosa.

La psoriasi di solito colpisce la pelle, ma alcune persone hanno l’artrite psoriasica. I sintomi includono articolazioni gonfie e unghie scolorite e denocciolate.

Una persona con artrite psoriasica può anche provare rigidità. Sebbene questa rigidità sia solitamente meno grave dell’osteoartrosi, può essere molto dolorosa. Le persone con psoriasi hanno una possibilità del 30% di sviluppare l’artrite psoriasica.

Non esiste una cura per la psoriasi, ma ci sono trattamenti disponibili per controllare i sintomi.

Cos’è l’olio di cocco?

Secondo l’Università di Harvard, l’olio di cocco sta guadagnando popolarità sia come trattamento topico che come olio da cucina. Il sapore lo rende adatto come ingrediente per prodotti da forno e altri piatti. È usato, per esempio, nel cibo tailandese.

L’olio di cocco è composto per il 90% da grassi saturi. Questo è un contenuto di grassi molto più alto rispetto al burro, strutto o grasso di manzo, ma l’olio di cocco aiuta ad aumentare il colesterolo HDL (high-density lipoprotein) o il colesterolo “buono”. Tuttavia, l’olio di cocco può anche aumentare il colesterolo a bassa densità di lipoproteine ​​(LDL) o il colesterolo “cattivo”.

L’olio di cocco topico può anche essere usato come trattamento di bellezza in diversi modi. Questi includono:

  • Ridurre l’arricciatura dei capelli
  • Riducendo le smagliature
  • Idratante della pelle
  • Rimuovendo il trucco

Quando applicato sulla pelle, l’olio di cocco può ridurre l’infiammazione della pelle. Può anche aiutare ad alleviare la secchezza della pelle perché riduce la quantità di acqua persa dalla pelle.

Gli acidi grassi hanno anche benefici lenitivi sulla pelle per il trattamento della psoriasi. L’olio di cocco potrebbe aiutare ad ammorbidire la pelle perché contiene gli acidi grassi laurico, caprico e acido caprilico.

L’acido laurico ha anche un’attività antimicrobica, che aiuta a ridurre il rischio di infezioni e irritazioni della pelle.

Clicca qui per acquistare olio online. Si prega di notare che il collegamento vi porterà a un sito esterno.

Olio di cocco come trattamento per la psoriasi

Quando una persona ha la psoriasi, le placche pruriginose e squamose possono essere molto secche.

Olio di cocco e una noce di cocco

Quando si utilizzano farmaci topici, alcune persone possono trovare la loro pelle diventa ancora più secca. Di conseguenza, i medici raccomandano spesso che gli individui applicano idratanti con una base simile a un unguento per ridurre la secchezza, secondo la Mayo Clinic.

L’olio di cocco è un esempio di un trattamento idratante per la pelle e l’applicazione può aiutare a ridurre la pelle molto secca, soprattutto in inverno. L’olio di cocco è disponibile nella maggior parte dei negozi di alimenti naturali, sia come olio singolo o incorporato in lozioni e unguenti.

Se una persona ha placche del cuoio capelluto, la National Psoriasis Foundation raccomanda di massaggiare l’olio nel cuoio capelluto. Questo può aiutare a rimuovere le placche e ad ammorbidire il cuoio capelluto.

La Fondazione consiglia inoltre di aggiungere l’olio di cocco al bagno per lenire la pelle come alternativa ai tradizionali bagni di farina d’avena.

L’acqua del bagno non dovrebbe essere molto calda. È importante tamponare la pelle asciutta e non strofinarla. Una persona con psoriasi può applicare l’olio di cocco sulla pelle immediatamente dopo il bagno. L’applicazione due o tre volte al giorno dà i risultati migliori.

La miscelazione di olio di cocco con aloe vera può dargli ulteriori proprietà addolcenti per la pelle.

Nonostante questa evidenza aneddotica, esiste una ricerca limitata sull’efficacia dell’olio di cocco come trattamento specifico per la psoriasi.

Il database completo di Natural Medicines sottolinea che non ci sono prove sufficienti per dimostrare che l’olio di cocco è efficace nel trattamento della psoriasi.

I ricercatori hanno studiato l’applicazione del trattamento prima di utilizzare la terapia con luce ultravioletta, ma i risultati sono stati inconcludenti.

Considerazioni sull’olio di cocco

Se applicato localmente, l’olio di cocco non è associato a molti effetti collaterali avversi, ma raramente è un trattamento esclusivo per la psoriasi. Viene normalmente usato come terapia idratante, insieme ad altri trattamenti.

È possibile che una persona possa avere una reazione allergica all’olio di cocco. Una reazione allergica provocherebbe arrossamento, prurito e calore aggiuntivi sul sito interessato.

È anche possibile che l’olio di cocco non funzioni per ridurre i sintomi della psoriasi. In questo caso, una persona potrebbe aver bisogno di provare altri trattamenti topici e idratanti per alleviare i sintomi.

Altri benefici per la salute dell’olio di cocco

Terapia della luce

Il database completo di farmaci naturali valuta l’olio di cocco come “possibilmente efficace” per il trattamento dell’eczema, un’altra condizione della pelle che causa un’eruzione cutanea secca e pruriginosa.

È stato suggerito, ma non dimostrato, che l’olio di cocco può essere usato per trattare una serie di altre condizioni di salute. Questi includono:

  • Dolore al petto
  • Fatica cronica
  • Diabete
  • Diarrea
  • Colesterolo alto
  • Sindrome dell’intestino irritabile
  • Condizioni tiroidee

Tuttavia, non ci sono prove sufficienti per dimostrare che l’olio di cocco è efficace nel trattamento di una qualsiasi di queste condizioni.

Altri trattamenti per la psoriasi

Il corso di trattamento consigliato da un medico dipende dal tipo e dalla gravità della malattia. I trattamenti per la psoriasi possono includere unguenti topici, farmaci orali e terapia della luce.

Terapia della luce

La fototerapia comporta l’esposizione della pelle al sole o luci ultraviolette artificiali. L’esposizione alla luce può causare la morte delle cellule T della pelle che causano la crescita eccessiva delle cellule della pelle. Questo rallenta la diffusione della psoriasi e l’infiammazione dalla condizione.

Farmaci per via orale

Una varietà di farmaci per via orale sono disponibili su prescrizione medica. Gli esempi includono metotrexato, ciclosporina o farmaci immunomodulanti come infliximab (Remicade) o adalimumab (Humira).

Trattamenti topici

I trattamenti topici per la pelle possono essere combinati con la terapia della luce, i farmaci orali o entrambi. Gli esempi includono corticosteroidi topici, retinoidi o inibitori della calcineurina come tacrolimus (Progra) o pimecrolimus (Elidel).

Una persona con psoriasi può anche usare acido salicilico, catrame di carbone e idratanti per ridurre gli effetti pruriginosi di secchezza e desquamazione.

La psoriasi può anche essere influenzata da eventi e condizioni esterne. Esempi inclusi:

  • Assunzione di farmaci che provocano l’infiammazione
  • infezioni
  • Stress
  • Cambiamenti meteorologici che causano l’asciugatura della pelle

Trattamenti alternativi per la psoriasi possono anche includere quanto segue:

  • Crema di aloe vera o unguento
  • Olio di pesce: la Mayo Clinic consiglia di assumere fino a 3 grammi al giorno per ridurre potenzialmente l’infiammazione associata alla psoriasi
  • Oregon pomata o pomata ai mirtilli

È importante parlare con un medico prima di iniziare qualsiasi trattamento alternativo per la psoriasi, per garantire che questi trattamenti non interferiscano con le creme prescritte.

Abbiamo scelto gli articoli collegati in base alla qualità dei prodotti ed elencato i pro e i contro di ciascuno per aiutarti a determinare quale funzionerà meglio per te. Collaboriamo con alcune delle aziende che vendono questi prodotti, il che significa che Healthline UK e i nostri partner potrebbero ricevere una parte dei ricavi se si effettua un acquisto utilizzando un link (s) di cui sopra.

Like this post? Please share to your friends: