Gentili utenti! Tutti i materiali presenti sul sito consistono in traduzioni da altre lingue. Ci scusiamo per la qualità dei testi, ma confidiamo che possano essere di vostro gradimento. Cordialmente, l'Amministrazione del sito. La nostra e-mail: admin@itmedbook.com

La bronchite è contagiosa?

La bronchite è una condizione che colpisce i polmoni e le vie respiratorie. È un’infiammazione dei bronchi, che sono i principali passaggi respiratori all’interno dei polmoni. In alcuni casi, la bronchite può essere contagiosa.

Quando si determina se la bronchite è contagiosa o meno, aiuta a capire i diversi tipi della condizione.

Trasmissione

la donna ha paura di cogliere la malattia dei suoi partner

Esistono due diversi tipi di bronchite, acuta e cronica. Nella maggior parte dei casi, la bronchite acuta è causata da un virus. La bronchite cronica è un tipo di malattia polmonare cronica.

Le persone con la forma cronica di bronchite possono anche ottenere bronchite acuta essendo esposta al virus. La tosse è un sintomo comune di entrambi i tipi.

Una persona con bronchite acuta può essere contagiosa non appena compaiono i primi sintomi.

Nelle fasi iniziali, è spesso difficile determinare se la tosse è causata da bronchite o altre condizioni. In quanto tale, è meglio per una persona assumere che sono contagiosi.

In genere, le persone sono più contagiose durante le prime fasi della malattia.

Come viene trasmessa la bronchite?

Il virus della bronchite può essere trasmesso da persona a persona quando sono vicini l’uno all’altro.

Se una persona con bronchite tossisce o starnutisce, le goccioline infette andranno in aria e atterreranno sulle superfici.

Queste particelle infette possono infettare un’altra persona e causare bronchite se entrano in contatto con:

  • naso
  • bocca
  • via aerea

Sintomi tardivi

In molti casi di bronchite acuta, sintomi come una tosse in corso possono persistere molto tempo dopo la scomparsa dell’infezione. Infatti, la tosse può persistere per diverse settimane dopo.

Una volta che l’infezione è sparita, la bronchite non è più contagiosa. Tuttavia, è importante che le persone mantengano una buona igiene e continuino a lavarsi le mani regolarmente.

tipi

Il sintomo principale della bronchite è una tosse persistente. Il sintomo principale della bronchite è una tosse persistente, solitamente umida, che contiene molto muco. Una tosse umida si verifica perché le vie aeree si sono infiammate e producono un muco in risposta.

Le principali differenze tra bronchite acuta e cronica sono spiegate di seguito.

Bronchite acuta

La bronchite acuta è definita come infiammazione a breve termine dei polmoni e delle vie respiratorie, che di solito dura meno di 3 settimane. La bronchite acuta è più comune negli anziani, nei neonati e nei bambini piccoli.

Un virus di solito causa bronchite acuta, il che rende più probabile che una persona svilupperà la condizione durante i mesi invernali in cui le infezioni virali sono più comuni.

Con la bronchite acuta, i sintomi possono essere simili a quelli di un raffreddore o di un’influenza. Per questo motivo, è spesso chiamato un “petto freddo”. Oltre alla tosse, i sintomi possono includere:

  • dolore al petto
  • mal di testa
  • fatica
  • dolori muscolari
  • gola infiammata

Bronchite cronica

mano con una sigaretta

Contrariamente alla variazione acuta, la bronchite cronica viene diagnosticata quando i sintomi:

  • sono in corso
  • sono durati almeno 3 mesi in un anno
  • si sono verificati per 2 anni consecutivi

La bronchite cronica è una delle varie condizioni note anche come broncopneumopatia cronica ostruttiva o BPCO.

Se i sintomi della bronchite sono presenti e durano per oltre 3 settimane consecutive, è necessaria una diagnosi medica. Questa diagnosi aiuta il medico a determinare se la condizione è la bronchite cronica.

Con la bronchite cronica, è più probabile che i sintomi includano:

  • una tosse a lungo termine con produzione di muco ed espettorato significativi
  • mancanza di respiro in corso
  • una storia di BPCO
  • una storia di fumo

Poiché i sintomi della bronchite possono essere simili a una serie di altre malattie, un medico dovrà diagnosticare la condizione per trattarla correttamente.

Le cause

Una serie di diversi fattori può causare bronchite acuta o cronica. Di seguito vengono analizzate le cause di entrambi i tipi di bronchite.

Virus e batteri

La bronchite acuta è solitamente causata da un’infezione virale, simile ai virus che causano raffreddore e influenza, il che significa che la bronchite acuta può essere contagiosa.

Raramente, le infezioni batteriche sono una causa.

Fattori ambientali

Alcuni fattori ambientali possono aumentare le possibilità di sviluppare la bronchite acuta. Queste condizioni causano l’infiammazione delle vie aeree e rendono i polmoni più inclini alle infezioni.

È meglio evitare le seguenti sostanze irritanti ove possibile:

  • Inquinamento atmosferico: noto anche come smog.
  • Prodotti chimici forti: inalando questi possono irritare i polmoni e le vie respiratorie.
  • Fumo di tabacco: una persona che fuma aumenta non solo le proprie possibilità di sviluppare bronchite sia acuta che cronica, ma anche i rischi per coloro che inalano il fumo passivo intorno a loro.
  • Altri fattori ambientali: altri fattori che infiammano le vie aeree includono polvere, fumo e grandi incendi.

Prevenzione

Ci sono alcuni passi che le persone possono prendere per evitare o ridurre il rischio di sviluppare bronchite acuta e cronica. Questi includono:

madre che aiuta sua figlia a lavarsi le mani

  • Smettere di fumare: è essenziale prendere provvedimenti per smettere di fumare ed evitare il fumo passivo. Il fumo indebolisce il sistema immunitario, rendendo più difficile combattere le infezioni. Smettere di fumare è la cosa migliore che una persona possa fare per migliorare la salute dei polmoni.
  • Evitare l’inquinamento: evitare le aree con alti livelli di inquinamento atmosferico, polvere o fumi può aiutare a ridurre il rischio di bronchiti e altre condizioni polmonari, come l’asma.
  • Indossare una maschera: una maschera che copre sia la bocca che il naso può aiutare a prevenire l’esposizione agli irritanti polmonari e ridurre l’infiammazione delle vie aeree.
  • Ottenere vaccinati: nella maggior parte dei casi, le persone dovrebbero ricevere una vaccinazione antinfluenzale annuale, insieme a vaccinazioni di routine per la polmonite e la pertosse. Prevenire le infezioni polmonari mantiene le persone più sane tutto l’anno.
  • Lavarsi le mani: lavarsi le mani regolarmente, oltre a mantenere pulite le superfici, può aiutare a prevenire che i virus infettino gli altri.

Trattamento

I trattamenti per la bronchite possono differire a seconda che sia acuta o cronica.

Trattamento della bronchite acuta

Secondo il Center for Disease Control and Prevention (CDC), gli antibiotici non sono usati per trattare la bronchite acuta perché è causata da un virus e gli antibiotici funzionano solo contro le infezioni batteriche.

Per la maggior parte dei casi di bronchite acuta, la condizione passerà entro poche settimane.

I trattamenti consigliati includono:

  • molti liquidi
  • un sacco di riposo
  • un umidificatore a nebbia fredda per alleviare la tosse
  • vapore da una doccia o una ciotola di acqua calda
  • farmaci da banco suggeriti dal medico

Il fumo può esacerbare la malattia, peggiorando i sintomi e allungando il recupero. È importante ridurre o smettere di fumare quando possibile.

Trattamento della bronchite cronica

Sfortunatamente, la bronchite cronica non ha una cura conosciuta. Invece, le opzioni di trattamento per la bronchite cronica comportano la gestione e la riduzione dei sintomi.

I cambiamenti dello stile di vita sono spesso raccomandati per controllare i sintomi della bronchite cronica. Questi includono l’assicurazione di una dieta salutare e l’esercizio come tollerato.

La riabilitazione polmonare può essere utile anche a molte persone con bronchite cronica. In alcuni casi, i medici raccomandano i medicinali. Questi possono venire in varie forme, tra cui:

  • inalatori e trattamenti respiratori
  • farmaci mucolitici
  • steroidi
  • broncodilatatori

Le medicine mucolitiche riducono il muco, mentre i broncodilatatori aiutano ad aprire le vie respiratorie. Gli steroidi aiutano a trattare l’infiammazione.

Mantenere idratato è anche fondamentale nel trattamento della bronchite. Una buona assunzione di liquidi assottiglia le secrezioni, rendendole più facili da tossire.

È importante chiedere il parere di un medico quando si considerano le opzioni di trattamento per la bronchite acuta e cronica. Saranno in grado di fornire raccomandazioni che sono le migliori per la salute generale di una persona e qualsiasi condizione preesistente.

Like this post? Please share to your friends: