Gentili utenti! Tutti i materiali presenti sul sito consistono in traduzioni da altre lingue. Ci scusiamo per la qualità dei testi, ma confidiamo che possano essere di vostro gradimento. Cordialmente, l'Amministrazione del sito. La nostra e-mail: admin@itmedbook.com

La caffeina può aumentare la memoria a lungo termine

Numerosi studi hanno suggerito che la caffeina ha molti benefici per la salute. Ora, la ricerca suggerisce che una dose di caffeina dopo una sessione di apprendimento può aiutare a rafforzare la memoria a lungo termine. Questo è secondo uno studio pubblicato sulla rivista.

Il gruppo di ricerca, guidato da Daniel Borota della Johns Hopkins University di Baltimora, osserva che sebbene la ricerca precedente abbia analizzato gli effetti della caffeina come potenziatore cognitivo, se la caffeina possa avere un impatto sulla memoria a lungo termine non è stata studiata in dettaglio.

Per scoprirlo, gli investigatori hanno analizzato 160 partecipanti di età compresa tra i 18 ei 30 anni.

Il primo giorno di studio, ai partecipanti sono state mostrate le foto di oggetti diversi e gli è stato chiesto di identificarle come oggetti “interni” o “esterni”.

Subito dopo questo compito, sono stati randomizzati a ricevere 200 mg di caffeina sotto forma di una pillola o una compressa di placebo.

Il giorno successivo, ai partecipanti sono state mostrate le stesse immagini e alcune nuove. I ricercatori hanno chiesto loro di identificare se le immagini erano “nuove”, “vecchie” o “simili alle immagini originali”.

200 mg di caffeina “memoria potenziata”

Da questo, i ricercatori hanno scoperto che i soggetti che hanno assunto la caffeina erano più bravi nell’identificare le immagini che erano simili, rispetto ai partecipanti che hanno assunto il placebo.

Tuttavia, i ricercatori notano che entrambi i gruppi erano in grado di distinguere con precisione se le immagini fossero vecchie o nuove.

Il caffè viene versato in una tazza che è seduta su un letto di chicchi di caffè

Il team ha condotto ulteriori esperimenti usando dosi di caffeina da 100 mg e 300 mg. Hanno trovato che le prestazioni erano migliori dopo la dose da 200 mg, rispetto alla dose da 100 mg, ma non vi era alcun miglioramento dopo i 300 mg di caffeina, rispetto ai 200 mg.

“Quindi, concludiamo che è necessaria una dose di almeno 200 mg per osservare l’effetto potenziamento della caffeina sul consolidamento della memoria”, scrivono gli autori dello studio.

Il team ha anche riscontrato che le prestazioni della memoria non erano migliorate se ai soggetti veniva somministrata caffeina 1 ora prima dell’esecuzione del test di identificazione dell’immagine.

Gli investigatori dicono che ci sono molte possibilità su come la caffeina possa migliorare la memoria a lungo termine.

Per esempio, dicono che potrebbe bloccare una molecola chiamata adenosina, impedendole di fermare la funzione della norepinefrina – un ormone che ha dimostrato di avere effetti positivi sulla memoria.

Notano che ulteriori ricerche dovrebbero essere condotte per capire meglio i meccanismi con cui la caffeina influenza la memoria a lungo termine.

Aggiungono:

“Dato l’uso diffuso della caffeina e il crescente interesse per i suoi effetti sia come potenziatore cognitivo che come neuroprotectante, queste domande sono di fondamentale importanza.”

Potenziali vantaggi e rischi del consumo di caffeina

Secondo gli ultimi dati della Food and Drug Administration (FDA) statunitense, l’americano medio consuma 300 mg di caffeina al giorno. Le principali fonti del composto sono caffè, tè e bevande analcoliche.

Molti studi hanno suggerito che la caffeina offre benefici per la salute. L’anno scorso, secondo uno studio, le bevande contenenti caffeina possono ridurre il rischio di malattie del fegato, mentre un altro studio dice che bere 2-4 tazze di caffè al giorno può ridurre il rischio di suicidio.

Ma non tutte le buone notizie. Uno studio suggerisce che lo stimolante è in grado di interrompere le abitudini del sonno poche ore dopo averlo consumato, mentre un altro propone che la caffeina derivante dalle bevande energetiche possa alterare la funzione cardiaca.

Articolo successivo: Caffeina: come influisce sulla nostra salute?

Like this post? Please share to your friends: