Gentili utenti! Tutti i materiali presenti sul sito consistono in traduzioni da altre lingue. Ci scusiamo per la qualità dei testi, ma confidiamo che possano essere di vostro gradimento. Cordialmente, l'Amministrazione del sito. La nostra e-mail: admin@itmedbook.com

La cannabis può aiutare a curare la psoriasi?

La psoriasi è una condizione della pelle che porta ad un accumulo di cellule della pelle che formano chiazze rosse coperte di scaglie argentee. La cannabis può essere un trattamento efficace per questa condizione pruriginosa e dolorosa?

Negli ultimi anni, gli scienziati hanno studiato i benefici terapeutici della cannabis, che è spesso considerata una droga ricreativa. Gli elementi attivi nella cannabis sono noti come cannabinoidi e sono fondamentali per i suoi potenziali benefici per la salute.

Questo articolo esplora i benefici per la salute della cannabis per la psoriasi, come supportato da prove scientifiche. Copre anche i rischi che una persona dovrebbe considerare prima di usare la cannabis come trattamento per la psoriasi.

Cos’è la psoriasi?

Cannabis per la psoriasi

La psoriasi è una condizione della pelle pruriginosa e dolorosa. Un problema con il sistema immunitario causa lo sviluppo di troppe cellule della pelle, che si accumulano sulla superficie prima che siano mature. Queste cellule della pelle formano macchie rosse coperte di scaglie argentee.

A volte la pelle colpita può rompersi e sanguinare. Qualcuno con la psoriasi può anche manifestare infiammazione e gonfiore in altre parti del corpo.

Fino al 30 percento delle persone con psoriasi sviluppano l’artrite psoriasica, che porta a giunture rigide e infiammate.

Non esiste attualmente una cura per la psoriasi, ma può essere gestita con il giusto trattamento. Alcuni trattamenti hanno effetti collaterali e altri diventano meno efficaci nel tempo. Quindi, gli scienziati sono sempre alla ricerca di nuovi modi per le persone di gestire la loro condizione.

Potenziali benefici della cannabis per la psoriasi

La cannabis contiene sostanze chimiche chiamate cannabinoidi che sono prodotte naturalmente dal corpo umano.

Nel corpo, i messaggeri chimici chiamati endocannabinoidi svolgono un ruolo in alcune funzioni, tra cui:

  • immunità
  • infiammazione
  • appetito
  • umore
  • fertilità
  • pressione dell’occhio

Quando una persona prende la cannabis, i cannabinoidi possono influenzare alcune di queste funzioni corporee.

I ricercatori hanno scoperto una serie di potenziali benefici per la salute dei cannabinoidi, tra cui:

Ridurre l’infiammazione

L’infiammazione è un sintomo sia della psoriasi che dell’artrite psoriasica.

Uno studio del 2009 ha rilevato che i cannabinoidi contenuti nella cannabis potrebbero aiutare a regolare il sistema immunitario e ridurre l’infiammazione.

Crescita delle cellule in rallentamento

Nelle persone con psoriasi, le cellule della pelle sono prodotte troppo rapidamente a causa di un problema con il sistema immunitario. Queste cellule in eccesso si accumulano sulla superficie della pelle in chiazze squamose.

I cannabinoidi possono aiutare a rallentare la crescita delle cellule della pelle e contribuire a ridurre il loro accumulo sulla superficie della pelle.

Uno studio del 2007 ha rilevato che i cannabinoidi rallentano la crescita delle cellule chiamate cheratinociti nello strato esterno della pelle. Per questo motivo, una revisione fatta nel 2016 ha suggerito che la cannabis può essere un trattamento utile per la psoriasi.

Controllo del dolore

La cannabis può aiutare a ridurre il dolore. Un articolo del 2015 ha rilevato che esistono prove scientifiche significative delle qualità di riduzione del dolore dei cannabinoidi.

Queste qualità possono rendere la cannabis benefica per le persone con psoriasi e artrite psoriasica, aiutandole a gestire il dolore e il disagio.

Ridurre il prurito

I cannabinoidi contenuti nella cannabis possono alleviare il prurito associato alle condizioni della pelle, come la psoriasi.

Una revisione del 2017 che ha esplorato la rilevanza della cannabis in dermatologia ha rilevato che il sollievo dal prurito era uno dei ruoli più promettenti dei cannabinoidi.

Ferite di guarigione

Uno dei sintomi più dolorosi della psoriasi è il cracking e il successivo sanguinamento delle zone cutanee colpite.

Uno studio del 2016, utilizzando topi, ha scoperto che i ricevimenti dei cannabinoidi svolgono un ruolo nella riparazione delle ferite. In futuro, la cannabis può essere utilizzata per aiutare a guarire le ferite aperte causate dalla psoriasi.

Psoriasi e salute mentale

La psoriasi è una condizione a lungo termine senza alcuna cura conosciuta, per ora. Nel corso del tempo, la psoriasi può avere un impatto negativo sul benessere mentale di una persona.

Lo stress può essere un fattore scatenante per le riacutizzazioni della psoriasi. Esistono anche associazioni tra psoriasi e depressione, e tra depressione e infiammazione più in generale.

Rischi e considerazioni

Dottore in possesso di cannabis

È una buona idea per una persona discutere con un dottore l’uso della cannabis per la psoriasi prima di iniziare il trattamento.

È fondamentale ricordare che la cannabis medicinale è legale in alcuni stati. Quelle persone che cercano di usare la cannabis per la psoriasi dovrebbero controllare le leggi locali per prendere una decisione informata sull’opportunità di usarlo.

Il modo migliore per usare la cannabis per trattare la psoriasi è come una tintura o un olio applicato sulla pelle.

Il fumo di cannabis deve essere evitato, in quanto può aggravare le condizioni della pelle rilasciando nell’aria sostanze chimiche dannose per la pelle.

La cannabis è disponibile anche come inalatore o vaporizzatore. C’è poca ricerca sulla sicurezza di assumere il farmaco in queste forme, quindi è meglio usare con cautela e solo con il parere di un medico.

Porta via

La cannabis è promettente come trattamento per la psoriasi. Gli effetti positivi dei cannabinoidi sul sistema immunitario e sui recettori del dolore significano che la cannabis può fornire sollievo dai sintomi della psoriasi.

Come per ogni nuovo trattamento, le persone che pensano di usare la cannabis per gestire la psoriasi dovrebbero discuterne con il proprio medico e fare riferimento alle loro leggi locali sulla cannabis e l’uso di cannabinoidi.

È importante ricordare che la cannabis medicinale è un trattamento complementare, quindi dovrebbe essere usato come parte di un piano di trattamento più ampio.

Like this post? Please share to your friends: