Gentili utenti! Tutti i materiali presenti sul sito consistono in traduzioni da altre lingue. Ci scusiamo per la qualità dei testi, ma confidiamo che possano essere di vostro gradimento. Cordialmente, l'Amministrazione del sito. La nostra e-mail: admin@itmedbook.com

La cataratta può essere curata con un collirio anziché un intervento chirurgico

La cataratta, una delle principali cause di cecità negli esseri umani, potrebbe un giorno essere curabile con gli occhi lacrimali prima dell’intervento.

occhio anziano]

Nel diario, uno studio condotto dall’University of California-San Diego (UCSD) mostra come una soluzione contenente uno steroide naturale che può essere somministrata tramite gocce oculari diminuisce nei pazienti.

Le lenti dei nostri occhi sono costituite per lo più da proteine ​​cristalline che hanno due lavori da fare: ci lasciano cambiare direzione e tengono le lenti chiare. Nessuno sa esattamente come lo fanno.

La cataratta è una condizione che si sviluppa quando la delicata struttura delle proteine ​​cristalline viene interrotta e iniziano a formare ammassi e rendono la lente torbida.

L’obiettivo è anche ricco di una molecola chiamata lanosterolo che è un elemento essenziale di molti steroidi importanti nel corpo. Il lanosterolo è sintetizzato da un enzima chiamato lanosterolsintasi.

I ricercatori hanno iniziato a esaminare il lanosterolo perché hanno scoperto che i bambini con una forma di cataratta anterificata avevano la stessa mutazione genica che bloccava la lanosterolifase.

Avevano l’impressione che forse negli occhi normali, dove le lenti sono arricchite con lanosterolo, impedisce alle proteine ​​che formano la cataratta di aggregarsi.

Il lanosterolo diminuiva l’aggregazione delle proteine ​​che formano la cataratta

I ricercatori hanno condotto tre serie di esperimenti, iniziando con le cellule di laboratorio e progredendo verso gli animali.

In primo luogo, nelle cellule di lenti umane, il team del foundlanosterolo diminuiva l’aggregazione delle proteine ​​che formano la cataratta. Hanno quindi mostrato un trattamento con lanosterolo, riduzione della cataratta e maggiore trasparenza delle trasparenze.

Fatti veloci sulla cataratta

  • La cataratta rappresenta il 51% della cecità mondiale
  • La maggior parte delle cataratte si sviluppa più tardi nella vita
  • I fattori di rischio includono troppo sole, diabete, tabacco e alcol.

Ulteriori informazioni sulla cataratta

E, infine, quando hanno testato la soluzione di lanosterolo – sia in forma iniettata che a forma di collirio – in vivo cani con cataratta, ha avuto lo stesso effetto nel ridurre l’aggregazione proteica come nelle lenti per le lenti umane e nelle lenti dei conigli: la cataratta ridotta e la trasparenza delle lenti migliorata.

I ricercatori concludono:

“Il nostro studio identifica il lanosterolo come una molecola chiave nella prevenzione della proteinaggregazione della lente e indica una nuova strategia per la prevenzione e il trattamento della cataratta”.

Se il lanosterolo sotto forma di colliri si rivela un trattamento efficace per la cataratta inumana, potrebbe essere un punto di svolta.

Attualmente, l’unico modo per trattare la cataratta è con la chirurgia. Ma questa non è un’opzione che è disponibile per tutti. Secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS), in molti paesi esistono barriere che impediscono ai pazienti di accedere alla chirurgia, e quindi la cataratta rimane la principale causa di cecità.

Il nuovo studio segue un’altra recente storia di successo riportata da dove, dopo aver ricevuto un occhio bionico impiantato, un ottantenne con degenerazione maculare legata all’età ha recuperato alcune funzioni visive.

Like this post? Please share to your friends: