Gentili utenti! Tutti i materiali presenti sul sito consistono in traduzioni da altre lingue. Ci scusiamo per la qualità dei testi, ma confidiamo che possano essere di vostro gradimento. Cordialmente, l'Amministrazione del sito. La nostra e-mail: [email protected]

La circoncisione infantile sta diventando meno comune negli Stati Uniti, ma perché?

La circoncisione maschile è una procedura controversa, con voci appassionate sia sul lato pro che sul lato opposto del dibattito. Ora, una nuova ricerca pubblicata rafforza l’argomento pro-circoncisione, sostenendo che i “benefici” della circoncisione “superano di gran lunga i rischi”.

“Vedo la circoncisione maschile infantile come una vaccinazione infantile”, ha detto il ricercatore Brian Morris, professore emerito presso la School of Medical Sciences presso l’Università di Sydney, in Australia. “Ciascuno conferisce grandi benefici ma anche minori rischi: la società accetta la vaccinazione e dovrebbe anche accettare la circoncisione, anzi, la maggior parte dei genitori statunitensi lo fanno”.

“Quando si ottiene un così grande beneficio per la salute da un semplice intervento come la circoncisione, allora non sarebbe etico per i medici non raccomandarlo”, ha aggiunto.

L’atteggiamento verso la circoncisione maschile varia da paese a paese e da cultura a cultura. Al suo apice negli Stati Uniti durante gli anni ’60, la procedura fu eseguita sull’83% dei bambini maschi.

Il nuovo studio rileva che la prevalenza della circoncisione infantile nei tempi moderni è scesa al 77% – una cifra descritta come “una diminuzione allarmante” in un comunicato stampa di accompagnamento.

Tuttavia, i tassi di circoncisione negli uomini adulti sono aumentati. Negli uomini bianchi, neri e ispanici, la prevalenza è salita al 91%, al 76% e al 44% della popolazione, rispettivamente. Questo dà una prevalenza totale stimata dell’80,5%, in leggero aumento rispetto alla prevalenza del 79% registrata un decennio fa.

La disparità tra la prevalenza della circoncisione nelle popolazioni bianche e ispaniche dimostra che, culturalmente, c’è una relativa riluttanza tra i gruppi ispanici verso questa procedura.

Lo studio suggerisce anche che – nonostante un aumento delle circoncisioni tra gli uomini ispanici adulti – la popolazione ispanica in espansione potrebbe aver influenzato il declino della pratica nei neonati. “Le famiglie ispaniche tendono ad essere meno familiari con l’usanza, rendendo meno probabile circoncidere i loro bambini maschi”, afferma il comunicato stampa.

Un secondo fattore identificato dallo studio che potrebbe aver influenzato la caduta della circoncisione maschile infantile è il ritiro della copertura Medicaid in 18 stati degli Stati Uniti. Negli stati senza copertura Medicaid, la prevalenza della circoncisione è inferiore del 24%.

Il costo della circoncisione rispetto al costo del trattamento

genitori che tengono un bambino

Lo studio avverte che “se i tassi di circoncisione maschile dovessero diminuire fino ai livelli del 10% tipicamente osservati in Europa”, il trattamento delle infezioni del tratto urinario e delle infezioni sessualmente trasmissibili supererebbe i 4,4 miliardi di dollari l’anno, con ogni procedura di circoncisione del bambino perduta che porta a una media di $ 407 in aumento delle spese mediche dirette per maschio e $ 43 per femmina.

Poiché l’analisi non ha considerato altre condizioni o costi indiretti, i ricercatori hanno scritto che “sembra logico quindi che questa analisi possa aver notevolmente sottostimato il costo reale”.

I ricercatori fanno anche riferimento a uno studio su una coorte di nascita Medicaid di 29.316 persone, che ha rilevato che per ogni anno di diminuzione della circoncisione a causa della mancanza di finanziamenti Medicaid, ci sarebbero più di 100 ulteriori casi di HIV e $ 30 milioni di costi sanitari netti, di conseguenza. Al contrario, il costo di circoncidere i maschi in questa coorte sarebbe arrivato a $ 4,856,000.

La circoncisione infantile è etica?

Tuttavia, l’area più contestata del dibattito sulla circoncisione rimarrà probabilmente la questione dell’etica. Esperti anti-circoncisione e gruppi di campagne sostengono che la circoncisione dei maschi è una violazione non solo del corpo del bambino, ma del suo diritto all’integrità fisica.

Lo abbiamo messo al prof. Morris, che ha risposto:

“La violazione a cui ti riferisci si applica più a non circonciderlo per poi esporlo al rischio di una vasta gamma di condizioni mediche nel corso della sua vita. Si potrebbe immaginare che uomo con il cancro del pene possa pensare alla decisione dei suoi genitori di non farlo circoncidere, sapendo che questa malattia devastante non si sarebbe verificata se lo avessero fatto “.

Un’analisi rischio-beneficio è stata condotta dal Prof. Brian Morris, il quale ritiene che vi sia una possibilità su 1 di 2 di non circoncisi che contraggono una condizione medica causata dalla ritenzione del prepuzio e che i benefici della circoncisione superano i rischi di oltre 100 a 1. Il Prof. Morris cita l’HIV, il cancro alla prostata e la sifilide tra le condizioni per le quali gli uomini non circoncisi sono più a rischio.

Inseriamo le conclusioni del Prof. Morris a Larissa Black, direttrice del gruppo di campagne anti-circoncisione The Whole Network.

“Sarei molto sospettoso di qualsiasi studio che abbia dimostrato che la circoncisione ha questo tipo di beneficio”, risponde. “Abbiamo visto numerosi studi che mostrano l’esatto opposto delle scoperte di Brian Morris – anche se la circoncisione aumenta effettivamente la probabilità di contrarre l’HIV e varie altre malattie sessualmente trasmissibili.

“I maschi circoncisi sono ancora a rischio per tutte queste condizioni e il danno causato dalla circoncisione non viene preso in considerazione: quale beneficio si può ottenere quando il bambino muore per complicazioni legate alla circoncisione?”

Un altro argomento controverso che circonda la circoncisione infantile è fino a che punto interrompe la funzione sessuale più tardi nella vita. Nel video qui sotto, il professor Morris insiste sul fatto che non ci sono effetti negativi sulla funzione sessuale dalla circoncisione. Tuttavia, questo è contestato da The Whole Network, che indica diversi studi che trovano il contrario.

“Gli studi hanno stabilito non solo che la circoncisione ablates le parti più sensibili del pene”, ha detto Larissa Black, “ma che è anche associato con l’eiaculazione precoce, difficoltà orgasm e altri problemi per l’uomo e il suo partner. semplicemente non può rimuovere quel tanto di tessuto erogeno da un pene senza che questo abbia un impatto grave sulla funzione e sulla sensazione. “

Ma il prof.Morris identifica paralleli tra il movimento anti-circoncisione e il movimento anti-vaccinazione. Egli ritiene che “il licenziamento della scienza, la disinformazione, l’inganno e le menzogne ​​oltraggiose di ciascuno seguono lo stesso schema. Inoltre”, ha proseguito, “è il bullismo ipocrita che questi gruppi marginali intraprendono per favorire il loro mal concepito, campagna ignorante – e in alcuni casi ordini nascosti “.

“Gli attacchi includono quelli rivolti ad accademici o personaggi pubblici che sostengono la circoncisione come una politica di salute pubblica basata sull’evidenza, ed è chiaro che l’infanzia è il momento migliore per eseguire la circoncisione in quanto fornisce benefici immediati”.

Larissa Black non solo contesta l’accuratezza delle cifre del Prof. Morris, ma ritiene anche che “il confronto tra la circoncisione e la vaccinazione è un gioco molto pericoloso: le persone sono portate a credere che la loro mancanza di prepuzio le rende immuni dalle malattie sessualmente trasmesse e risultato che ricevono un passaggio gratuito da pratiche sessuali sicure, inclusi i preservativi. Stiamo già assistendo a questo in Africa “.

“I social media e internet hanno aiutato molto le informazioni sulla divulgazione”, ci ha detto The Whole Network, suggerendo una ragione alternativa dietro la caduta dei tassi di circoncisione infantile. Larissa Black spiega:

“I resoconti personali di uomini infelici circoncisi stanno raggiungendo le masse: i video della procedura che viene eseguita insieme agli studi che mostrano le funzioni del prepuzio e il danno causato dalla circoncisione sono solo alcune delle sequenze di tasti: le persone si stanno educando su questo problema e in modo schiacciante alla conclusione che la circoncisione non è solo non necessaria ma di fatto dannosa “.

Se desideri esprimere la tua opinione sui punti discussi in questa storia, utilizza la casella “Aggiungi la tua opinione su questo articolo” qui sotto.

Like this post? Please share to your friends: