Gentili utenti! Tutti i materiali presenti sul sito consistono in traduzioni da altre lingue. Ci scusiamo per la qualità dei testi, ma confidiamo che possano essere di vostro gradimento. Cordialmente, l'Amministrazione del sito. La nostra e-mail: admin@itmedbook.com

La consegna ottimale per i gemelli è di 37 settimane di gestazione, nuovi studi trovati

Nelle gravidanze gemellari non complicate, la consegna deve essere presa in considerazione a 37 settimane di gestazione al fine di ridurre al minimo il rischio di morte di feti morti e neonati. Dove c’è una sola placenta, la consegna dovrebbe essere presa in considerazione a 36 settimane.

donna incinta che ha un controllo

Quindi raccomanda un ampio studio internazionale pubblicato nel quale si conclude anche che non vi è alcuna prova chiara per supportare la consegna di routine prima delle 36 settimane di gestazione.

I risultati danno alle donne che si aspettano gemelli e ai professionisti della salute che li assistono fornendo informazioni cruciali per aiutarli a pianificare la consegna.

Rispetto alle gravidanze singole, il rischio di morte neonatale e morte neonatale è più elevato nelle gravidanze gemellari. Nel tentativo di ridurre al minimo tali rischi, le gravidanze gemellari non complicate vengono spesso somministrate in anticipo.

Tuttavia, ci sono poche prove scientifiche su quale potrebbe essere l’età gestazionale ottimale per la consegna dei gemelli.

Le raccomandazioni esistenti variano e vanno dalla consegna a 34-37 settimane di gestazione per i gemelli che condividono la stessa placenta (gravidanze gemellari monocoriali) e 37-39 settimane per i gemelli con due placenta (gravidanze gemellari dicorionici).

Per risolvere questo deficit, il team internazionale ha esaminato 32 studi su gravidanze gemellari che sono state pubblicate negli ultimi 10 anni e ha effettuato un’analisi congiunta dei loro dati.

Complessivamente, i dati aggregati coprivano 35.171 gravidanze gemellari (29.685 dichorionici e 5.486 monocoriali).

Lo studio confronta i rischi di mortalità neonatale e mortalità neonatale

Il team ha incluso solo studi su gravidanze gemellari non complicate che hanno riportato i tassi di morti nati morti e neonati (fino a 28 giorni dopo la nascita) a varie età gestazionali dopo 34 settimane e hanno anche preso in considerazione la progettazione e la qualità dello studio per ridurre al minimo la distorsione.

La loro analisi si è concentrata sull’equilibrio tra il rischio di morte di feti morti dopo la “vigile attesa” della gestione delle gravidanze e il rischio di morte neonatale dalle consegne dopo 34 settimane.

I risultati hanno mostrato che nel caso delle gravidanze diclorioniche, i rischi tra morti morti e morti neonatali erano equilibrati fino a 37 settimane di gestazione. Tuttavia, se la consegna fosse avvenuta solo 1 settimana dopo – a 38 settimane di gestazione – ci sono stati 8,8 decessi in più per 1.000 a causa di più nati morti.

Per le gravidanze monocoriali, questo modello (di rischio di morte di feti morti supera le morti neonatali) è iniziato dopo 36 settimane di gestazione, ma i ricercatori notano che sono necessari più dati prima che possa esserci una chiara raccomandazione sul tempo di consegna ottimale per le gravidanze monocoriali.

I ricercatori suggeriscono che il rischio reale di natimortalità nelle gravidanze a breve termine potrebbe essere più elevato di quanto suggerito dalle stime suggerite a causa della “politica di consegna pianificata nelle gravidanze gemellari”.

Tuttavia, sottolineano i loro risultati offrono “stime complete che confrontano i rischi di mortalità fetale e neonatale a varie età gestazionali, che è richiesta per la pianificazione della consegna in gravidanze gemellari non complicate”.

I ricercatori dicono che l’informazione aiuterà tutti gli sforzi per ridurre i nati morti e le complicazioni inaspettate nei bambini nati a breve termine.

Negli Stati Uniti nel 2014, ci sono stati 3.988.076 parti, tra cui 135.336 parti gemellari, che si risolvono a 33,9 parti gemellari ogni 1.000 nati vivi.

“Per ridurre al minimo le morti perinatali, nelle gravidanze gemellari diclorioniche non complicate la consegna dovrebbe essere presa in considerazione a 37 settimane di gestazione, mentre nelle gravidanze monocoriali dovrebbe essere presa in considerazione a 36 settimane”.

Fiona Cheong-See et al.

Scopri come l’esposizione a caldo o freddo estremo durante la gravidanza può aumentare il rischio di parto prematuro.

Like this post? Please share to your friends: