Gentili utenti! Tutti i materiali presenti sul sito consistono in traduzioni da altre lingue. Ci scusiamo per la qualità dei testi, ma confidiamo che possano essere di vostro gradimento. Cordialmente, l'Amministrazione del sito. La nostra e-mail: admin@itmedbook.com

La depressione aumenta il rischio di morte prematura

Un ampio studio a lungo termine ha confermato che sia gli uomini che le donne che hanno avuto almeno un episodio depressivo maggiore hanno un rischio di mortalità significativamente più alto. Inoltre, questo rischio è progressivamente aumentato per le donne.

una donna sconvolta seduta al buio vicino a una finestra

La depressione è uno dei disturbi mentali più diffusi tra gli adulti negli Stati Uniti. Secondo i dati forniti dal National Institute of Mental Health, il 6,7% di tutti gli adulti statunitensi ha avuto almeno un episodio depressivo maggiore nel solo 2015.

Un episodio depressivo maggiore, come definito dal, si verifica quando cinque o più dei seguenti sintomi sono costantemente presenti per un periodo di 2 settimane: umore depresso, perdita di piacere in attività normalmente piacevoli, perdita di peso anormale o aumento di peso, insonnia o sonno eccessivo , anormale agitazione fisica o lentezza, stanchezza, senso di colpa o inutilità, mancanza di concentrazione e “pensieri ricorrenti di morte”.

La ricerca esistente ha già collegato la depressione ad un aumentato rischio di malattie cardiovascolari e morte cardiaca improvvisa, specialmente nelle donne.

E ora, uno studio recentemente pubblicato nei punti degli episodi depressivi maggiori come un fattore di rischio significativo di morte precoce sia per gli uomini che per le donne.

Lo studio è stato condotto da ricercatori di diverse istituzioni statunitensi e canadesi, tra cui l’Istituto nazionale per la salute infantile e lo sviluppo umano (del National Institutes of Health) di Bethesda, MD, e la School of Epidemiology presso l’Università di Ottawa in Ontario, Canada.

“C’è meno stigma associato alla depressione, sono disponibili trattamenti migliori, ma il legame della depressione con la mortalità persiste ancora. All’inizio l’associazione era limitata agli uomini, ma negli anni successivi è stata vista anche per le donne”.

Co-autore dello studio, il dott. Stephen Gilman

Depressione legata all ‘”elevato rischio di mortalità”

Il team ha analizzato i dati provenienti da 3.410 adulti del Canada Atlantico iscritti allo Stirling County Study, che si sono concentrati su una migliore comprensione delle varie malattie mentali.

Nella ricerca corrente, gli autori erano interessati a vedere in che misura la depressione era collegata a un aumentato rischio di mortalità e se questo rischio era diverso per gli uomini rispetto alle donne.

Hanno condotto il loro studio oltre 60 anni, analizzando i dati dei partecipanti arruolati durante tre periodi distinti: 1952-1967 (1.003 partecipanti), 1968-1990 (1.203 partecipanti) e 1991-2011 (1.402 partecipanti). L’età media dei partecipanti al momento dell’iscrizione era di 49 anni.

Questa informazione è stata anche collegata ai record di morte del database canadese sulla mortalità.

Una forte connessione tra una diagnosi di depressione e un significativo aumento del rischio di mortalità è stata osservata per gli uomini in tutti e tre i periodi. Per le donne, tuttavia, un legame tra depressione e rischio di morte è stato osservato solo dagli anni ’90 in poi.

Inoltre, il team riferisce che il più grave rischio di morte segue un episodio depressivo, ma anche che questo rischio potrebbe essere neutralizzato da un miglioramento della salute mentale dell’individuo.

“I nostri risultati mostrano,” scrivono gli autori dello studio, “che un episodio depressivo conferisce un elevato rischio di mortalità che alla fine decade nel tempo a meno che non ci sia un episodio depressivo ricorrente, nel qual caso il rischio di mortalità associato alla depressione rimane elevato.”

‘Cinquanta per cento aumento del rischio di morte per le donne’

I ricercatori hanno anche notato fluttuazioni in termini di quanto la durata della vita dei partecipanti che hanno vissuto con la depressione è stata ridotta di generazione in generazione.

“La durata della vita dei giovani con depressione all’età di 25 anni è stata nettamente più breve nel corso dei 60 anni, da 10 a 12 anni in meno nel primo gruppo, da 4 a 7 anni nel secondo gruppo e da 7 a 18 anni in meno. della vita nel gruppo del 1992 “, afferma il coautore dello studio, il dott. Ian Colman.

Ciò che hanno trovato particolarmente preoccupante, tuttavia, è stato il forte aumento del rischio di mortalità per le donne con depressione nella coorte più recente.

“Il più inquietante è il 50% di aumento del rischio di morte per le donne con depressione tra il 1992 e il 2011”, afferma Dr Colman.

Altri fattori di influenza con cui la depressione è associata – come una dieta povera, abuso di alcool, fumo e sedentarismo – e che possono causare una serie di problemi cardiaci non sembrano essere collegati con l’aumento del rischio di morte osservato dagli autori di questo studia.

Nel caso delle donne, suggerisce il dott. Colman, il crescente rischio di mortalità associato alla depressione potrebbe essere spiegato dalla loro sempre più massiccia responsabilità.

“Negli ultimi 20 anni dello studio in cui il rischio di morte delle donne è aumentato significativamente”, spiega, “i ruoli sono cambiati radicalmente sia a casa che sul posto di lavoro, e molte donne assumono responsabilità e aspettative multiple”.

Gli autori ammettono anche che il loro studio ha affrontato alcune limitazioni, in particolare il fatto che ci sono stati lunghi periodi di tempo tra le loro interviste con i partecipanti. Pertanto, i ricercatori non sono stati in grado di dire quando si sono verificati esattamente gli episodi depressivi e se questi si sono ripresentati tra le interviste di follow-up.

Tuttavia, gli autori sollecitano gli operatori sanitari a prestare particolare attenzione alla salute mentale dei loro pazienti ea monitorare episodi depressivi ricorrenti, in modo che possano intervenire a seconda dei casi.

Like this post? Please share to your friends: