Gentili utenti! Tutti i materiali presenti sul sito consistono in traduzioni da altre lingue. Ci scusiamo per la qualità dei testi, ma confidiamo che possano essere di vostro gradimento. Cordialmente, l'Amministrazione del sito. La nostra e-mail: admin@itmedbook.com

La dieta del sonno: potrebbe funzionare?

È gennaio. Molti di noi hanno notato che i nostri pantaloni sono leggermente più stretti di quanto non fossero l’anno scorso. Come possiamo spostare quel peso in più senza soffrire in palestra? Prova un ora in più a letto, suggerisce un nuovo studio.

Uomo che dorme

Gli scienziati del King’s College di Londra, nel Regno Unito, hanno recentemente condotto uno studio pilota per studiare il sonno e la dieta. Le loro scoperte potrebbero essere buone notizie per quelli di noi che si sentono stanchi e paffuti al momento.

Il sonno è una strana bestia. La maggior parte di noi sa che ci sentiamo male se non ne abbiamo abbastanza, ma quasi nessuno di noi gestisce le 7 ore raccomandate di cui abbiamo bisogno.

In realtà, secondo i Centers for Disease Control and Prevention (CDC), 1 su 3 americani non ha la giusta quantità di occhi chiusi.

Questa è una statistica piuttosto preoccupante, poiché il sonno – o la sua mancanza – è ora considerato un fattore di rischio per l’obesità e le condizioni cardiometaboliche, come la ridotta tolleranza al glucosio e l’ipertensione.

Se la mancanza di sonno può avere un impatto così importante, sembra ragionevole cercare modi per estendere il sonno in individui che potrebbero essere a rischio.

Estendere il sonno

Il Dr. Wendy Hall, del Dipartimento di Scienze Nutrizionali del King’s College di Londra, e il team hanno recentemente completato uno studio pilota in cui hanno testato se un semplice intervento potrebbe aumentare la durata del sonno in un gruppo di adulti.

I loro risultati sono pubblicati oggi nel.

Complessivamente, 21 persone in buona salute hanno effettuato una consultazione del sonno di 45 minuti. Durante questa sessione, al gruppo di estensione del sonno sono stati forniti almeno quattro suggerimenti utili per allungare il tempo di sonno, comprese le informazioni sulla riduzione dell’apporto di caffeina – avere un caffè poco prima di coricarsi rende più difficile abbandonare (chi lo sa?) – e rilassarsi routine, come un bagno caldo e alcuni Kenny G.

Per i successivi 7 giorni, i partecipanti hanno tenuto un diario del sonno. Indossavano anche un sensore di movimento in grado di rilevare esattamente quanto tempo i partecipanti dormivano e quanto tempo trascorrevano a letto prima di addormentarsi.

Accanto agli sforzi dei ricercatori per estendere la durata del sonno, hanno anche monitorato l’apporto nutrizionale durante tutto il periodo di studio.

Complessivamente, l’86% del gruppo di estensione del sonno ha aumentato il tempo trascorso a letto e circa la metà ha aumentato la durata del sonno (di 52-90 minuti). Tre membri del gruppo hanno raggiunto la media settimanale raccomandata di 7-9 ore di sonno per notte.

Tuttavia, i ricercatori ritengono che il sonno extra ottenuto dai partecipanti potrebbe non essere stato di una qualità particolarmente elevata. Concludono che potrebbe volerci un po ‘più di tempo per entrare in una nuova routine del sonno; Kenny G può fare solo così tanto.

Intriganti cambiamenti nella dieta

OK, quindi so che sei disperato di leggere l’aspetto dietetico dello studio, ei diari della dieta hanno gettato alcune scoperte interessanti. Ad esempio, le persone che sono riuscite a raggiungere un ciclo di sonno prolungato hanno riferito di mangiare 10 grammi in meno di zuccheri liberi e meno carboidrati al giorno.

“Il fatto che estendere il sonno ha portato ad una riduzione dell’assunzione di zuccheri liberi, con cui intendiamo gli zuccheri che vengono aggiunti agli alimenti dai produttori o in cucina a casa così come gli zuccheri nel miele, sciroppi e succo di frutta, suggerisce che un un semplice cambiamento nello stile di vita può davvero aiutare le persone a consumare diete più sane. “

Dr. Wendy Hall

Ma prima che tutti noi siamo troppo eccitati e ci affrettiamo a comprare nuovi materassi, è importante notare che lo studio è solo un pilota. Ha coinvolto 21 persone, solo 18 delle quali hanno prolungato il loro tempo a letto, e ci sono voluti poco più di 1 settimana per completare.

Detto questo, poiché il sonno è un noto fattore di rischio per molte malattie, è importante costruire su queste basi limitate. Ulteriori ricerche devono identificare se è possibile apportare modifiche significative alle abitudini del sonno in questo modo.

Come ha affermato la ricercatrice Haya Al Khatib, “Abbiamo dimostrato che le abitudini del sonno possono essere cambiate con relativa facilità negli adulti sani utilizzando un approccio personalizzato.”

“I nostri risultati”, continua, “suggeriscono anche che aumentare il tempo a letto per un’ora o più può portare a scelte alimentari più salutari, rafforzando ulteriormente il legame tra il sonno breve e diete di qualità inferiore che è già stato osservato da studi precedenti “.

Hanno in programma di estendere la loro incursione nella modificazione del sonno e nella dieta. Al Khatib continua, “Speriamo di indagare ulteriormente su questa scoperta con studi a lungo termine che esaminano l’assunzione di sostanze nutritive e la continua aderenza ai comportamenti di estensione del sonno in modo più dettagliato […].”

Quindi, per ora, dovremmo prendere i risultati con un pizzico di sale; sarà necessario molto più lavoro per consolidare le conclusioni. Detto questo, è ormai assodato che, come nazione, abbiamo bisogno di più ore di sonno, quindi puoi anche provarlo.

Solo per gettare un ultimo gatto tra i piccioni assenti dal sonno, ci sono anche alcune prove che dormire per aumentare il rischio di mortalità. Come sempre, la moderazione è la chiave. Non troppo, non troppo poco.

Come nota personale, ho due gemelli di 1 anno, quindi le probabilità che abbia mai abbastanza sonno sono incredibilmente magre, a differenza della mia vita.

Like this post? Please share to your friends: