Gentili utenti! Tutti i materiali presenti sul sito consistono in traduzioni da altre lingue. Ci scusiamo per la qualità dei testi, ma confidiamo che possano essere di vostro gradimento. Cordialmente, l'Amministrazione del sito. La nostra e-mail: admin@itmedbook.com

La dimensione importa? Collegamento trovato tra dito, dimensioni del pene

Le dimensioni contano? Una nuova scoperta mostra la prova di un legame tra la lunghezza relativa dell’indice di un uomo e l’anulare e un modo per prevedere la lunghezza del suo pene. Scienziati asiatici hanno scoperto che il rapporto tra la seconda e la quarta cifra sulla mano destra di un uomo sembrava essere correlato alla lunghezza del suo pene flaccido e allungato, con un indice inferiore al rapporto di lunghezza delle dita che indica un pene più lungo.

Nell’ultimo decennio, la correlazione del rapporto tra le cifre con il comportamento sessuale e altri aspetti della biologia riproduttiva è stata ben documentata e vi è un elenco crescente di tratti con rapporto tra le cifre, sebbene le associazioni siano meno consolidate.

La chiave di questa relazione potrebbe risiedere nell’utero. A Ho Choi della Gacheon University Gil Hospital di Incheon spiega:

“Durante il periodo fetale, alte concentrazioni di testosterone hanno portato ad un’elevata attività testicolare, risultando in un rapporto a cifre più basse.Nel presente studio, i pazienti con un rapporto a cifre più basse tendevano ad avere una lunghezza del pene allungata più lunga.”
Choi e colleghi hanno confrontato i rapporti numerici di 144 uomini coreani di età pari o superiore a 20 anni sottoposti a trattamento urologico. I ricercatori hanno misurato l’indice e l’anulare della mano destra di ogni uomo e hanno confrontato il rapporto con la lunghezza del pene flaccido completamente teso di ciascun uomo (quest’ultimo dato ottenuto in anestesia).

In un commento del giornale, Denise Brooks McQuade dello Skidmore College, Saratoga Springs, New York, ha detto che i risultati dello studio “forniscono un supporto convincente per una relazione tra il rapporto tra le cifre e la lunghezza del pene”. Ha aggiunto che i risultati potrebbero avere un reale valore per la ricerca in condizioni cliniche legate a problemi di sviluppo negli uomini.

Un pene non eretto misura di solito tra 8,5 cm e 10,5 cm (3-4 pollici) dalla punta alla base. La dimensione media è di circa 9,5 cm (3,75 pollici). Molti fattori possono causare un restringimento temporaneo di due pollici o più, ad esempio il freddo o il nuoto possono influire su una misurazione accurata.

È un dato di fatto che alcuni uomini hanno peni grandi e altri hanno piccoli, proprio come alcuni uomini hanno i piedi piccoli e alcuni hanno i piedi grandi, ma la misurazione non è indice di virilità.

La maggior parte delle persone pensa che un uomo alto abbia di solito un pene grande, ma questo non è completamente vero. Il più grande organo registrato era di 14 cm (5,5 pollici) nello stato flaccido. Apparteneva a un uomo magro alto 5 cm e alto 170 cm, il pene più piccolo misurava 6 cm (2,25 pollici) e apparteneva a un uomo di 5 ’11 “(180 cm) piuttosto pesantemente costruito.

Scienziati dal Regno Unito hanno anche fatto delle ricerche comparando le dimensioni delle dita e la probabilità che i pazienti ricevessero il cancro alla prostata.

Hanno adottato un questionario per proteggere oltre 1500 pazienti affetti da cancro alla prostata e oltre 3000 controlli. I partecipanti hanno abbinato i modelli a mano con uno dei tre disegni forniti dai ricercatori: indice più corto dell’anulare (rapporto a bassa cifra); indice uguale all’anulare; o dito indice più lungo dell’anulare (rapporto cifra alta). I partecipanti con il dito indice più lungo dell’anulare erano significativamente meno probabilità di avere il cancro alla prostata e gli autori hanno concluso che il rapporto di alta cifra può conferire un effetto protettivo contro la malattia.
Articolo successivo: qual è la dimensione media del pene?

Like this post? Please share to your friends: