Gentili utenti! Tutti i materiali presenti sul sito consistono in traduzioni da altre lingue. Ci scusiamo per la qualità dei testi, ma confidiamo che possano essere di vostro gradimento. Cordialmente, l'Amministrazione del sito. La nostra e-mail: admin@itmedbook.com

La liberazione di endorfina differisce dall’intensità dell’esercizio, lo studio rileva

Gli studi hanno a lungo suggerito che l’esercizio innesca il rilascio di “ormoni del benessere”, o endorfine, nel cervello. Una nuova ricerca, tuttavia, suggerisce che questo effetto dipenda molto dall’intensità dell’esercizio.

una donna felice dopo un allenamento

I ricercatori hanno scoperto che gli adulti che si sono impegnati in un’ora di allenamento ad intervallo ad alta intensità (HIIT) hanno registrato un aumento significativo del rilascio di endorfina rispetto a quelli che si sono impegnati in un’ora di attività fisica meno impegnativa.

La co-autrice di studio Tiina Saanijoki, del Turku PET Center dell’Università di Turku in Finlandia, e colleghi hanno recentemente riportato i loro risultati sulla rivista.

Le attuali linee guida suggeriscono che gli adulti dovrebbero impegnarsi in almeno 150 minuti di attività aerobica di intensità moderata o 75 minuti di attività aerobica ad intensità vigorosa ogni settimana al fine di migliorare o mantenere la salute fisica.

Ma i benefici dell’esercizio non sono solo fisici. Numerosi studi hanno dimostrato che l’esercizio fisico può stimolare l’umore e aiutare ad alleviare l’ansia e la depressione. Tali effetti sono stati attribuiti in parte al rilascio di endorfine scatenate dall’esercizio.

Le endorfine – spesso definite “ormoni del benessere” – sono peptidi prodotti dal cervello che si legano ai recettori degli oppiacei del cervello, riducendo la percezione del dolore e innescando sentimenti di euforia.

“Il livello di β-endorfina plasmatica [beta-endorfina] è solitamente elevato durante l’esercizio fisico intenso”, affermano Saanijoki e colleghi, “ma non è stato stabilito un legame plausibile tra le concentrazioni di endorfine circolanti e le risposte dell’umore all’esercizio acuto”.

Esercizio moderato vs. intenso

Per il loro studio, i ricercatori hanno cercato di determinare se ci sono differenze nel rilascio di endorfina in risposta all’esercizio aerobico convenzionale e HIIT, che è una forma di esercizio che comprende brevi esplosioni di attività molto intensa, interrotte da brevi periodi di attività meno impegnativa .

Il team ha arruolato nello studio 22 uomini sani, tutti di età compresa tra 21 e 36 anni.

In due giorni separati, gli uomini hanno completato 1 ora di esercizio aerobico di intensità moderata e 1 ora di HIIT. Utilizzando la tomografia a emissione di positroni (PET), i ricercatori hanno misurato il rilascio di endorfina di ciascun soggetto dopo ogni sessione, nonché dopo un periodo di riposo.

È stato valutato anche l’umore di ogni partecipante dopo il completamento di ogni sessione di allenamento.

I ricercatori hanno scoperto che HIIT ha portato ad un aumento significativo del rilascio di endorfine negli uomini. Ciò si è verificato in aree del cervello associate a dolore, ricompensa ed emozione, tra cui il talamo, l’insula, la corteccia orbitofrontale, l’ippocampo e la corteccia cingolata anteriore.

Inoltre, il team ha scoperto che l’HIIT ha causato sentimenti negativi negli uomini, che era anche associato ad un aumento della liberazione di endorfina.

“A intensità di esercizio molto elevate, il rilascio di endorfine sembra essere collegato a un aumento di sentimenti e dolore negativi e potrebbe essere necessario per gestire la sfida emotivamente e fisicamente impegnativa”, spiega Saanijoki. “Tuttavia, tali sentimenti negativi possono scoraggiare ulteriori esercizi”.

Dopo l’attività aerobica di intensità moderata, gli uomini hanno riferito sentimenti di piacere ed euforia, che hanno trovato in corrispondenza con il rilascio di endorfina.

“A intensità di allenamento moderate, le piacevoli sensazioni causate dal possibile rilascio di endorfine possono promuovere l’esercizio abituale”, osserva Saanijoki.

Nel complesso, i ricercatori ritengono che il loro studio metta in luce come diverse intensità di esercizio influenzino il rilascio di endorfina.

“I nostri risultati evidenziano che l’intensità di esercizio influisce sul rilascio di endorfina e che il sistema di oppioidi cerebrali è coinvolto sia nelle sensazioni positive che in quelle negative causate dall’esercizio fisico eseguito a diverse intensità”, dice Saanijoki.

“Il rilascio di endorfine indotto dall’esercizio fisico può essere un meccanismo importante che supporta la motivazione e il mantenimento dell’esercizio fisico regolare. […] L’intensità dell’esercizio dovrebbe essere presa in considerazione quando si iniziano nuove routine di esercizio.”

Tiina Saanijoki

Like this post? Please share to your friends: