Gentili utenti! Tutti i materiali presenti sul sito consistono in traduzioni da altre lingue. Ci scusiamo per la qualità dei testi, ma confidiamo che possano essere di vostro gradimento. Cordialmente, l'Amministrazione del sito. La nostra e-mail: admin@itmedbook.com

La malattia di Gaucher: cosa devi sapere

La malattia di Gaucher deriva da una carenza di enzimi ereditari. Può portare a una serie di sintomi, tra cui un addome gonfio, anemia e una suscettibilità alle lividi.

Gaucher’s è un disturbo da accumulo lisosomiale (LSD). È il più diffuso tra i quasi 50 LSD che sono stati identificati.

Altri nomi per la malattia di Gaucher sono la malattia di Gaucher o il deficit di glucocerebrosidasi. Si pronuncia “go-shays”.

Si pensa che la condizione colpisca tra 1 su 50.000 e 1 su 100.000 persone. Meno dell’1% della popolazione negli Stati Uniti è portatore di malattia di Gaucher di tipo 1.

Tra 1 su 500 e 1 su 1.000 bambini nati da genitori ebrei ashkenaziti ha la malattia di Gaucher. Il tasso di carrier tra questa popolazione è di circa 1 ogni 14 persone.

Che cos’è?

[gaucher comporta una mutazione sul cromosoma 1]

A una persona affetta dalla malattia di Gaucher manca un enzima, o proteina, nota come glucocerebrosidasi.

La glucocerebrosidasi analizza un tipo di grasso, o lipide, noto come glucosilceramide o glucocerebroside, in zucchero e grassi semplici da utilizzare per l’energia.

Se il lipide non viene decomposto, inizierà a raccogliere all’interno delle cellule del cervello, midollo osseo, polmoni, milza e fegato. Questi organi non saranno in grado di funzionare correttamente.

Il lipide può anche raccogliere nei macrofagi, un tipo di globuli bianchi.

La glucocerebrosidasi esiste nei lisosomi, strutture simili alle sacche all’interno delle cellule. I lisosomi abbattono le sostanze indesiderate in altre più semplici, in modo che la cellula possa usarle per creare nuovo materiale o espellerle.

Se manca l’enzima che scompone il prodotto di scarto, i rifiuti si accumulano nelle cellule.

Se si accumulano troppi rifiuti, le celle non funzioneranno più correttamente. Possono verificarsi seri problemi di salute.

Altre malattie da accumulo lisosomiale (LSD) includono malattie di Pompe, Hunter, Fabry e Hurler.

Sintomi

Esistono tre tipi di malattia di Gaucher. I segni e i sintomi principali sono un ingrossamento del fegato e della milza, una malattia delle ossa e un basso numero di piastrine ed emoglobina, ma non tutti avranno gli stessi sintomi.

Il segno più comune è una milza ingrossata, chiamata splenomegalia. Ciò potrebbe non causare alcun disagio all’individuo, o potrebbe causare gonfiore, pienezza o dolore all’addome.

Può anche causare disfunzione piastrinica e dei globuli rossi, perché la milza è un centro di elaborazione per queste cellule. Bassi livelli di piastrine e globuli rossi nel corpo causano affaticamento, lividi e sanguinamento.

Tipo 1

Questo è il tipo più comune. Rappresenta circa 9 casi su 10. I sintomi tendono ad essere meno gravi e la malattia non influisce sul cervello.

La gravità dei sintomi e l’età di esordio differiscono tra gli individui. La diagnosi può verificarsi nell’infanzia o nell’età adulta.

Segni e sintomi includono:

  • anemia, che porta alla fatica e alla mancanza di energia e resistenza
  • trombocitopenia, o basso numero di piastrine nel sangue, che porta a sangue dal naso
  • l’osteoporosi può portare a dolore osseo, assottigliamento delle ossa, allargamento delle ossa sopra il ginocchio, e danni alle articolazioni, soprattutto nei fianchi e le spalle
  • danni al fegato, tra cui un ingrossamento del fegato e delle pinguecole o macchie gialle negli occhi

Altri problemi includono:

  • pubertà ritardata
  • milza ingrossata
  • problemi ai polmoni

Un basso numero di piastrine può rendere facile per una persona livido e sanguinare, perché ci vuole molto tempo prima che il sangue si coaguli.

Tipo 2

Il tipo 2 è la forma più rara e più grave della malattia di Gaucher. Ha gli stessi sintomi del tipo 1, ma colpisce anche il sistema nervoso.

Questo tipo è anche noto come forma neuronopatica infantile acuta e rappresenta 1 caso su 20 della malattia.

Coinvolge anormalità del tronco cerebrale e danni cerebrali gravi e in rapida progressione. Segni e sintomi compaiono in genere all’età di 3-6 mesi.

Oltre ai segni e ai sintomi visti nel tipo 1, il tipo 2 può comportare:

  • scarso sviluppo
  • apnea, dove la respirazione si ferma temporaneamente durante il sonno
  • convulsioni e movimenti a scatti
  • rigidità
  • difficoltà a succhiare e deglutire

Questa è una forma fatale della malattia di Gaucher e la maggior parte dei bambini non sopravvive oltre i 2 anni di età.

Tipo 3

Questo modulo è più raro di tipo 1, ma più comune di tipo 2.

Segni e sintomi di solito compaiono durante l’infanzia o l’adolescenza e il progresso più lentamente rispetto al tipo 2. E ‘spesso chiamato malattia di Gaucher neuropatica cronica.

Il danno al cervello è possibile, ma non così gravemente come nel tipo 2.

Oltre ai segni e ai sintomi di tipo 1, il tipo 3 può comportare:

  • sviluppo cognitivo ritardato
  • convulsioni
  • demenza
  • convulsioni
  • movimenti oculari anormali
  • contrazioni muscolari
  • scarsa coordinazione

La Malattia di Gaucher Norbottina è un tipo di tipo 3. I sintomi possono non diventare evidenti fino alla giovane età adulta.

La malattia di Gaucher perinatale letale è il tipo più grave. Le complicazioni sorgono prima della nascita o durante l’infanzia. I sintomi comprendono gonfiore esteso, problemi cutanei e neurologici. Normalmente è fatale prima della nascita o qualche giorno dopo.

Le cause

La malattia di Gaucher si verifica a causa di una mutazione recessiva in un gene chiamato GBA. GBA si trova sul cromosoma 1.

Gli esseri umani normalmente hanno due copie dei geni che dicono all’organismo di produrre l’enzima glucocerebrosidasi, ed entrambe le copie funzionano correttamente.

Se una copia è difettosa, la persona non svilupperà la malattia di Gaucher, perché solo un gene funzionante può produrre abbastanza dell’enzima.

La persona con un gene difettoso non si ammalerà, ma sarà un portatore. Possono trasmettere il gene.

Se entrambi i genitori sono portatori, un bambino avrà un:

  • 25 percento di possibilità di ereditare due geni difettosi e di avere la malattia di Gaucher
  • 50 percento di rischio di ereditare un gene difettoso e di essere un portatore
  • 25 percento di possibilità di non ereditare geni difettosi e di non avere né la malattia di Gaucher né di essere un portatore

Un vettore può trasmettere il gene ma non necessariamente la malattia.

Diagnosi

Se segni e sintomi suggeriscono che la malattia di Gaucher può essere presente, o se c’è una storia familiare, il medico riferirà l’individuo a uno specialista genetico.

[test genetici e analisi del sangue possono confermare Gauchers]

Gli esami del sangue possono identificare bassi livelli di glucocerebrosidasi.

I test genetici cercano le quattro più comuni mutazioni genetiche, N370S, L444P, 84gg e IVS2 [+1], e alcune meno comuni.

Questo test non è completamente affidabile perché non sono ancora note le mutazioni genetiche dell’intero intervallo che possono essere collegate alla malattia di Gaucher.

Il test genetico per queste quattro mutazioni è accurato tra il 90 e il 95 per cento nella diagnosi della malattia di Gaucher nella popolazione ebraica ashkenazita e tra il 50 e il 60 percento nella popolazione generale.

I test genetici combinati con il test enzimatico aiutano a diagnosticare con precisione la malattia di Gaucher.

Se una donna con un gene difettoso rimane incinta, lo screening prenatale può aiutare a prevedere se il feto è probabile che abbia la condizione.

  • L’amniocentesi testa le cellule nel liquido amniotico
  • Campionamento dei villi coriali (CVS) testa il tessuto dalla placenta

I test genetici prima del concepimento possono prevedere le probabilità di una coppia di avere un figlio con la malattia di Gaucher. Quelli con una storia familiare della condizione e quelli di discendenza ebraica ashkenazita potrebbero desiderare di chiedere consulenza genetica.

Trattamento

Non esiste una cura per la malattia di Gaucher, ma il trattamento può aiutare a ridurre i sintomi e migliorare la qualità della vita.

Per i pazienti con malattia di Gaucher di tipo 2, è disponibile la terapia di sostituzione enzimatica, ma non esiste un trattamento efficace per il grave danno cerebrale che potrebbe verificarsi.

Alcuni pazienti con lieve tipo 1 potrebbero non aver bisogno di cure, ma dovrebbero essere monitorati periodicamente.

Per i pazienti con malattia di Gaucher di tipo 1 o 3, un certo numero di terapie può essere d’aiuto.

Terapia sostitutiva enzimatica (ERT)

Questo trattamento sostituisce glucocerebrosidasi carente con glucocerebrosidasi ricombinante per via endovenosa o imiglucerasi.

L’ERT può aiutare molti pazienti con tipo 1 e alcuni con tipo 3.

Può prevenire l’ingrossamento del fegato e della milza e migliorare la conta piastrinica della densità ossea. L’obiettivo principale è ridurre i sintomi e cercare di prevenire complicazioni irreversibili.

L’ERT non tratta i problemi del sistema nervoso, ad esempio il danno cerebrale, in pazienti con tipi 2 e 3.

Terapia di riduzione del substrato (SRT)

SRT mira a ridurre la produzione e l’accumulo di substrato o materiale di scarto nelle celle.

Riduce la quantità di rifiuti che una cellula produce diminuendo la produzione di glucocerebroside, il substrato per l’enzima deficiente.

Miglustat, o Zavesca, è approvato dalla Food and Drug Administration (FDA) negli Stati Uniti come farmaco da prescrizione orale per gli adulti con malattia di Gaucher di tipo 1 da lieve a moderata.

I produttori del farmaco consigliano ai pazienti di usare Zavesca solo se non possono essere trattati con ERT.

I pazienti non devono mai aver ricevuto ERT o aver smesso di usarlo per almeno 6 mesi.

Una donna non dovrebbe usare Zavesca se ha intenzione di rimanere incinta o mentre è incinta o allatta al seno.

Trapianto di midollo osseo

Un trapianto di midollo osseo, noto anche come trapianto di cellule staminali, sostituisce il midollo osseo che è stato danneggiato da Gaucher con cellule staminali del midollo osseo in buona salute.

Il midollo osseo è un tessuto spugnoso trovato nei centri cavi di alcune ossa. Le cellule del midollo osseo producono globuli rossi, globuli rossi e bianchi e piastrine. Le piastrine aiutano a fermare il sanguinamento.

Il trapianto di midollo osseo è usato solo nei casi più gravi di malattia di Gaucher. Esiste il rischio di gravi complicazioni, tra cui l’infezione e il rifiuto.

complicazioni

La malattia di Gaucher è progressiva, il che significa che si sviluppa gradualmente. Le complicazioni dipenderanno dal tipo di sintomi che la persona ha e da quanto gravi sono.

[I Gaucher possono aumentare il rischio di cancro al fegato]

L’osteoporosi può portare ad un aumentato rischio di fratture, dolore e altri problemi, e il più alto rischio di sanguinamento può anche avere un impatto su diversi aspetti della salute.

Potrebbero verificarsi alcune complicazioni aggiuntive.

Cancro: potrebbe esserci un rischio più elevato di sviluppare carcinoma pancreatico, melanoma maligno e linfoma non-Hodgkin, secondo la ricerca pubblicata, ma senza un aumento del rischio di altri tipi di cancro. La National Gaucher Foundation suggerisce un aumento del rischio di mieloma e carcinoma epatocellulare o di cancro del fegato.

Malattia di Parkinson: potrebbe esserci un legame con il morbo di Parkinson, secondo uno studio pubblicato nel 2006.

Le complicazioni legate al tipo 2 di Gaucher possono essere gravi.

Loro includono:

  • disfagia o difficoltà a deglutire
  • problemi con camminare
  • convulsioni

Questi problemi peggiorano e alla fine possono essere fatali.

La complicanza più comune per i pazienti con malattia di Gaucher di tipo 3 è la calcificazione delle valvole cardiache, che porta alla stenosi aortica.

prospettiva

Una diagnosi precoce e un trattamento tempestivo miglioreranno le prospettive per le persone con Gaucher.

La ricerca pubblicata suggerisce che l’aspettativa di vita media di una persona affetta dalla malattia di Gaucher di tipo 1 è di 68 anni, rispetto ai 77 anni del resto della popolazione.

La maggior parte dei pazienti con malattia di Gaucher di tipo 2 non sopravviverà oltre i primi 2 anni di vita.

La National Gaucher Foundation afferma che l’aspettativa di vita per la malattia di Gaucher di tipo 3 è più breve, ma le persone con casi lievi che ricevono un trattamento possono vivere fino ai 50 anni.

I ricercatori sperano che mentre scoprono di più sulla malattia, nuovi trattamenti possano migliorare le prospettive per le persone con tutte le forme della malattia.

Like this post? Please share to your friends: