Gentili utenti! Tutti i materiali presenti sul sito consistono in traduzioni da altre lingue. Ci scusiamo per la qualità dei testi, ma confidiamo che possano essere di vostro gradimento. Cordialmente, l'Amministrazione del sito. La nostra e-mail: admin@itmedbook.com

La nicotina nelle sigarette elettroniche e nei dispositivi per smettere di fumare “cancerogeni”

Una squadra della Virginia Tech ha condotto una serie di studi per studiare le proprietà cancerogene (che causano il cancro) della nicotina. Nel loro ultimo articolo, riportano che, oltre a qualità precedentemente riconosciute come la sua dipendenza, la nicotina è una sostanza cancerogena.

MedLine Plus elenca i seguenti effetti della nicotina sul corpo:

  • Diminuisce l’appetito
  • Aumenta l’umore
  • Aumenta l’attività intestinale
  • Crea più saliva e catarro
  • Aumenta la frequenza cardiaca
  • Aumenta la pressione sanguigna
  • Può causare sudorazione, nausea e diarrea
  • Stimola la memoria e la vigilanza.

La nicotina è solo una delle oltre 4.000 sostanze chimiche che possono essere trovate nel tabacco e 19 di queste altre sostanze chimiche nel tabacco sono notoriamente cancerogene. A causa della natura avvincente della nicotina e del tabacco, è molto difficile smettere di usare i prodotti del tabacco una volta diventata un’abitudine regolare.

L’American Cancer Society (ACS) riferisce che circa la metà di tutti gli americani che mantengono un’abitudine al fumo moriranno a causa di ciò. Circa 480.000 persone negli Stati Uniti muoiono ogni anno a causa di malattie legate all’uso del tabacco – più di alcol, incidenti automobilistici, suicidi, AIDS, omicidi e droghe illegali combinati.

La terapia sostitutiva della nicotina è un metodo popolare per cercare di smettere di fumare. Si tratta di utilizzare prodotti come cerotti, gomme, pastiglie e e-sigarette, che contengono piccole quantità di nicotina senza le tossine presenti nel fumo di sigaretta. Questi prodotti mirano ad allontanare l’utente dal fumo alleviando le voglie e rendendo meno severi i sintomi da astinenza.

Ulteriori pericoli della nicotina indagati

Le proprietà di dipendenza della nicotina sono spesso al centro dell’attenzione ogni volta che vengono discussi i pericoli del fumo. Tuttavia, una nuova ricerca del Virginia Bioinformatics Institute pubblicata sulla rivista si è concentrata su proprietà complessivamente più pericolose della sostanza, esaminandone gli effetti sui geni.

Gli autori affermano che la nicotina non è ancora considerata cancerogena e, di conseguenza, viene sempre più utilizzata come terapia. Fanno anche riferimento a una recente mossa della Food and Drug Administration (FDA) per allentare le restrizioni su molti prodotti di nicotina, segnalando potenzialmente ai consumatori che il consumo di prodotti di nicotina è sicuro.

Sigarette elettroniche

Lo studio, condotto dal genetista Jasmin Bavarva, ha esposto le cellule alla nicotina e le ha confrontate con cellule che non erano state esposte. Hanno scoperto che migliaia di mutazioni erano presenti nelle cellule che erano state esposte alla nicotina rispetto alle cellule di controllo.

I modelli di mutazione trovati erano simili a quelli osservati nelle cellule in cui si verificava lo stress ossidativo, un noto precursore del cancro. Gli autori concludono che l’esposizione alla nicotina può influenzare negativamente i geni inducendo mutazioni e nel periodo di esposizione significativa può contribuire all’incremento dell’incidenza del cancro.

Il prof. Harold Garner, direttore della Divisione di informatica medica e sistemi dell’Institute of Virginia Bioinformatics, afferma che i risultati sono importanti:

“Per la prima volta misurano direttamente un gran numero di variazioni genetiche causate solo dalla nicotina, dimostrando che la nicotina da sola può mutare il genoma e iniziare uno stato di cancro, soprattutto perché la nicotina è utilizzata come terapia per smettere di fumare”.

Il team ora mirerà a comprendere gli effetti dell’esposizione a lungo termine alla nicotina attraverso ulteriori ricerche.

Considerando il rischio cancerogeno che la nicotina pone, potrebbe valere la pena che i fumatori riconsiderino i metodi che usano per provare a smettere di fumare. Recentemente, è stato riferito su uno studio che ha esaminato l’efficacia delle sigarette elettroniche per aiutare i fumatori a smettere. Ha prodotto le seguenti cifre:

  • Il 20% dei partecipanti che hanno cercato di smettere di usare le e-cigarette hanno avuto successo
  • Il 10,1% dei partecipanti che hanno cercato di smettere di usare altre terapie sostitutive della nicotina ha avuto successo
  • Il 15,4% dei partecipanti che hanno cercato di smettere senza assistenza hanno avuto successo.

Sebbene le e-sigarette fossero il metodo di maggior successo per raggiungere la cessazione del fumo, questi risultati suggeriscono che evitare completamente le terapie sostitutive della nicotina non ridurrebbe automaticamente la probabilità di smettere. In effetti, evitare prodotti come cerotti e gengive potrebbe addirittura aumentare la probabilità.

Like this post? Please share to your friends: