Gentili utenti! Tutti i materiali presenti sul sito consistono in traduzioni da altre lingue. Ci scusiamo per la qualità dei testi, ma confidiamo che possano essere di vostro gradimento. Cordialmente, l'Amministrazione del sito. La nostra e-mail: admin@itmedbook.com

La rottura delle nocche provoca l’artrite?

Le articolazioni possono produrre una varietà di rumori di schiocco, scricchiolio, scricchiolio, frantumazione e schiocco, specialmente nelle nocche, nelle ginocchia, nelle caviglie, nella schiena e nel collo.

Il cracking si verifica per numerosi motivi, e si ritiene che comunemente causi o infiammhi l’artrite.

Si pensa che tra il 25 e il 54% delle persone si spaccano le nocche. Le ragioni includono un’abitudine nervosa e cercare sollievo dalla tensione. Gli uomini lo fanno più spesso delle donne.

Fatti veloci sul cracking delle nocche

Ecco alcuni punti chiave sul cracking delle nocche. Maggiori dettagli sono nell’articolo principale.

  • Tra il 25 e il 54 percento delle persone si fa scrocchiare le nocche.
  • La maggior parte dei cracker sono maschi.
  • Il suono di cracking è stato collegato alla formazione di bolle nella sinovia, ma questo potrebbe non essere vero.
  • Le nocche da frattura non sembrano causare o aggravare l’artrite, ma possono ammorbidire l’aderenza e portare a gonfiore dei tessuti molli.

Le cause

Cracking the knuckles non ha alcun collegamento provato allo sviluppo di artrite.

Il motivo esatto per lo schiocco e lo schiocco delle articolazioni non è noto, ma ci sono alcune teorie.

Bolle sinoviali e cavitazione

Una teoria comune è stata che quando un dito o un giunto è esteso, la pressione all’interno del dito si abbassa e i gas presenti, come il biossido di carbonio, vengono rilasciati sotto forma di una bolla.

La teoria del collasso delle bolle suggerisce che le articolazioni schioccanti creano un vuoto che i gas quindi riempiono. Quindi, quando le articolazioni vengono estese attraverso la trazione, si verifica un improvviso e drammatico aumento della pressione circostante.

Ciò provoca un improvviso collasso parziale o totale di queste bolle di gas, e questo collasso si sente come il suono dello schiocco.

Questa formazione e il collasso delle bolle sono noti come cavitazione.

Formazione di cavità

La ricerca ha ridimensionato la teoria del collasso delle bolle di scoppio articolare, sulla base dell’evidenza visiva di ciò che accade nell’articolazione quando si rompe.

Raccogliendo filmati in tempo reale utilizzando la risonanza magnetica (MRI), uno studio ha concluso che il cracking articolare è correlato alla formazione di cavità piuttosto che al collasso delle bolle di gas.

Gli scienziati hanno studiato dieci articolazioni metacarpo-falangea inserendo le dita dei volontari in un tubo flessibile che potrebbe essere utilizzato per applicare la trazione all’articolazione.

Hanno scattato le immagini utilizzando la risonanza magnetica prima e dopo l’applicazione della trazione al punto di rottura, a 3,2 fotogrammi al secondo.

I risultati hanno mostrato la rapida creazione di una cavità nell’articolazione nel punto di separazione articolare, e questo ha prodotto il suono. La cavità è rimasta visibile dopo il rumore.

Ciò suggerisce che la rottura dell’articolazione stessa può essere sufficiente a causare una cavitazione rapida e il suono dello schiocco.

Potrebbe non esserci bisogno di bolle di gas perché il suono si verifichi.

Tendini che spezzano le articolazioni

Alcuni medici propongono che il rumore di rottura prodotto dalle articolazioni sia il risultato di un intreccio dei tendini sopra le articolazioni.

Il cracking articolare viene spesso confuso con il suono spezzato prodotto da tendini rigidi o altre bande di tessuto molle che scorrono tra i muscoli o affioramenti ossei.

I tendini tengono i muscoli attaccati alle ossa, mentre i legamenti connettono le ossa alle altre ossa.

I medici ritengono che i tendini possano emettere un rumore scoppiettante quando si incastrano rapidamente su un’articolazione. I legamenti possono provocare rumori quando si serrano mentre l’articolazione si muove.

Quando un’articolazione si muove, il tendine cambia posizione rispetto all’articolazione. Dopo che il tendine cambia posizione, potrebbe esserci uno scatto improvviso mentre ritorna alla sua posizione originale.

Questi rumori si sentono spesso nelle articolazioni di ginocchio e caviglia quando ci si alza da una posizione seduta o quando si cammina su o giù per le scale.

Spalla pop, crack o click

Se la spalla si rompe o scatta indolore, è probabile che la causa sia il tessuto molle nell’articolazione.

Se c’è dolore con il rumore, ci può essere un danno alle superfici dell’articolazione, probabilmente a causa di uno strappo nell’anello della cartilagine che funge da guarnizione attorno all’articolazione della spalla. Questo anello di cartilagine è noto come il labrum.

Il labrum può spezzarsi sulle altre strutture dell’articolazione della spalla mentre il braccio si muove.

A volte il clic potrebbe essere dovuto al fatto che la spalla scivola dentro e fuori dall’articolazione. Questo è noto come instabilità della spalla o sublussazione.

La rottura delle nocche provoca l’artrite?

Artrite cronica

Le articolazioni più comuni che le persone scelgono di rompere sono le nocche.

Tendono a farlo in tre modi:

  • piegandoli indietro o in avanti
  • girandoli di lato
  • tirando le ossa attorno all’articolazione

Nonostante le credenze popolari, diversi studi hanno concluso che è improbabile che le nocche delle fessurazioni siano legate all’artrosi.

Il dottor Donald Unger ha studiato il suo scricchiolio, in risposta alle lamentele della sua famiglia. Ha rotto le nocche della mano sinistra almeno due volte al giorno per 50 anni, ma non quelli della mano destra.

Unger non sviluppò l’artrite in nessuna delle due mani e non ci furono differenze tra le due mani.

Ha concluso che lo scricchiolio delle articolazioni non era legato all’artrite.

La Uniformed Services University of Health Sciences ha esaminato 215 persone, il 20% delle quali ha sbattuto le nocche regolarmente.

Dei nottambuli, il 18,1% aveva l’artrite nelle loro mani, rispetto al 21,5% dei partecipanti che non si sono fatti scrocchiare le nocche.

Lo studio ha dimostrato che le probabilità di avere l’artrite sono intorno allo stesso se si rompono le articolazioni o meno.

Altre preoccupazioni

Tuttavia, l’artrite non è l’unica preoccupazione.

Infiammazione e presa debole

Lo schiocco articolare non può causare artrite, ma possono esserci dei rischi. Almeno uno studio ha collegato l’articolazione cronica scoppiettante con l’infiammazione e l’impugnatura indebolita nelle mani.

Nel 1990, i ricercatori hanno esaminato 300 partecipanti di età superiore ai 45 anni, 74 dei quali si sono fatti scrocchiare le nocche, mentre 226 no.

I tassi di artrite erano simili in entrambi i gruppi, ma quelli che hanno rotto le loro articolazioni hanno mostrato un più alto tasso di infiammazione delle mani e una presa più debole.

Le articolazioni fessurate possono influire sulla salute e sulla forza delle mani, inclusa una presa più debole e danni ai tessuti molli.

Perché le persone lo fanno?

La manipolazione articolare stimola una serie di terminazioni nervose coinvolte nel senso del movimento, chiamate organi tendinei del Golgi.

Questo rilassa i muscoli che circondano l’articolazione. Le articolazioni popping possono farle sentire più mobili.

Trattamento

I suoni scoppiettanti e scoppiettanti sono per lo più normali e non hanno bisogno di cure.

Non sono collegati a problemi di salute cronici a lungo termine, a meno che non siano accompagnati da dolore e gonfiore.

Come un tempo un gruppo di medici ha detto:

“La principale conseguenza morbosa del cracking delle nocche sembrerebbe essere il suo fastidioso effetto sull’osservatore.”

Robert e Stuart Swezey, 1975.

Nessun supplemento o esercizio sembrano prevenire questi rumori.

Cura congiunta

Un modo per prendersi cura della salute delle articolazioni è di mantenere un peso corporeo appropriato. Questo può aiutare a ridurre la pressione sulle articolazioni.

L’esercizio regolare ea basso impatto può aiutare a mantenere le articolazioni in buona salute e ridurre al minimo il rischio di lesioni, rafforzando al contempo i muscoli per supportare meglio le articolazioni e agire come ammortizzatore.

Like this post? Please share to your friends: