Gentili utenti! Tutti i materiali presenti sul sito consistono in traduzioni da altre lingue. Ci scusiamo per la qualità dei testi, ma confidiamo che possano essere di vostro gradimento. Cordialmente, l'Amministrazione del sito. La nostra e-mail: admin@itmedbook.com

La sessualizzazione delle ragazze nei media è dannosa

L’American Psychological Association (APA) suggerisce che la proliferazione di immagini sessuali di ragazze e giovani nei media sta danneggiando l’immagine e lo sviluppo di se stessi.

Una task force APA sulla sessualizzazione delle ragazze ha esaminato documenti di ricerca che coprono l’effetto di tutti i tipi di contenuti multimediali tra cui televisione, video musicali, riviste, videogiochi, Internet, film e testi musicali. Hanno anche esaminato il modo in cui i prodotti sono venduti e pubblicizzati per le ragazze giovani.

La Task Force descriveva la sessualizzazione come: “quando il valore di una persona viene solo dal suo / suo appello o comportamento sessuale, ad esclusione di altre caratteristiche, e quando una persona è sessualmente oggettivata, ad esempio, trasformata in una cosa per l’uso sessuale di un’altra persona”.

Il rapporto suggerisce che il volume delle immagini sessualizzate è aumentato con la presenza di più contenuti mediatici su una più ampia gamma di tecnologie accessibili, il che porta ad aumentare l’esposizione e la pressione sulle ragazze giovani. Anche l’atteggiamento dei familiari e degli amici può aumentare la pressione.

“Abbiamo ampie prove per concludere che la sessualizzazione ha effetti negativi in ​​una varietà di domini, compreso il funzionamento cognitivo, la salute fisica e mentale e uno sviluppo sessuale sano”, ha affermato il dott. Eileen Zurbriggen, presidente della Task Force dell’APA.

“Le conseguenze della sessualizzazione delle ragazze nei media oggi sono molto reali e potrebbero avere un’influenza negativa sullo sviluppo sano delle ragazze”, ha detto.

Hanno dato esempi di immagini dalla pubblicità. Una presentava una famosa pop star femminile, Christina Aguilera, che pubblicizzava un allenatore. Era vestita in uniforme scolastica, con una camicia sbottonata e leccato un lecca-lecca.

Il rapporto suggerisce che la sessualizzazione delle ragazze impedisce il sano sviluppo di una ragazza o di una giovane donna in diverse aree. Ad esempio, sottolineando la sua fiducia e facendola sentire insoddisfatta del suo corpo, ciò può portare a un’immagine negativa di sé e portare a sentimenti di vergogna e ansia.

Inoltre, un insieme di evidenze collega ora la sessualizzazione con alcuni dei più comuni problemi di salute mentale nelle giovani donne e ragazze: disturbi alimentari, bassa autostima e depressione. E c’è anche una maggiore possibilità che possa influire sulla capacità di una ragazza di sviluppare una sana immagine sessuale di sé.

La Task Force suggerisce che i genitori hanno una forte influenza in questo settore. Potrebbero involontariamente o involontariamente contribuire al problema, oppure potrebbero proteggere le loro figlie educandole e sostenendole per superare gli effetti delle immagini negative che incontrano nelle loro vite quotidiane.

Invitano tutti i membri della comunità – genitori, insegnanti, personale scolastico, operatori sanitari a cercare l’impatto che le immagini sessuali potrebbero comportare sulle ragazze e sulle donne affidate alle loro cure. Le scuole dovrebbero insegnare l’alfabetizzazione ai media e includere argomenti di sessualizzazione nell’educazione sessuale, dicono.

Tra le loro raccomandazioni specifiche, la Task Force dell’APA suggerisce che:

– Viene fatta più ricerca che si concentra sulle ragazze. La maggior parte delle ricerche si concentra sulle donne. Un esempio potrebbe essere quello di esaminare gli effetti degli interventi che promuovono immagini di ragazze.
– Ai professionisti come psicologi e insegnanti vengono date delle risorse per aiutarli a insegnare alle ragazze come accedere ad immagini più positive di se stesse e ad affrontare gli effetti negativi che potrebbero avere le immagini sessuali.
– I programmi di alfabetizzazione mediatica sono sviluppati e le relazioni sulla salute pubblica includono la sessualizzazione nella loro agenda.
– Le agenzie federali supportano programmi che aiutano le ragazze a sentirsi potenti in modi diversi da sembrare sexy, ad esempio le Web zines e le attività extra-curriculari.
– Sviluppare premi mediatici per una rappresentazione positiva delle ragazze come potenti, abili e non sessualizzate, ad esempio per la migliore immagine giocattolo o televisiva.
– Convocare partenariati tra governo, esperti leader e media per lavorare sulla questione.
– Tutti i membri delle comunità, dal personale scolastico agli uomini d’affari, promuovono programmi extra-curriculari che aiutano i giovani a sviluppare l’autostima basata sull’incapacità e sul carattere e non sull’aspetto.

“Come società, dobbiamo sostituire tutte queste immagini sessualizzate con quelle che mostrano le ragazze in contesti positivi – quelle che mostrano l’unicità e la competenza delle ragazze”, ha detto il dott. Zurbriggen.

“L’obiettivo dovrebbe essere quello di consegnare messaggi a tutti gli adolescenti – ragazzi e ragazze – che portano a uno sviluppo sessuale sano”, ha aggiunto.

Fare clic qui per il report APA completo (PDF).

Clicca qui per l’articolo e le risorse per aiutare la tua figlia a costruire la fiducia (kaboose.com).

Scritto da: Catharine Paddock
Scrittore: Notizie mediche oggi

Like this post? Please share to your friends: