Gentili utenti! Tutti i materiali presenti sul sito consistono in traduzioni da altre lingue. Ci scusiamo per la qualità dei testi, ma confidiamo che possano essere di vostro gradimento. Cordialmente, l'Amministrazione del sito. La nostra e-mail: admin@itmedbook.com

Le allergie possono causare la febbre?

Le persone possono chiamare “febbre da fieno” di qualche allergia, “ma le allergie causano sintomi di raffreddore e influenza?

Le allergie possono causare sintomi molto simili a un raffreddore o influenza, come ad esempio un naso che cola, mal di gola o starnuti. Tuttavia, le allergie non causano la febbre. Poiché ogni allergia ha una causa sottostante diversa, è essenziale che una persona riceva la diagnosi giusta, in modo che possa ottenere il trattamento migliore.

In questo articolo, esaminiamo la relazione tra allergie, raffreddori e influenza. Esaminiamo anche i modi per trattare i sintomi di un’allergia.

Le allergie possono causare la febbre?

Donna a letto con la febbre chiedendo se le allergie possono causare la febbre

Alcuni sintomi di allergie e raffreddori sono gli stessi, come ad esempio un naso che cola e starnuti. Tuttavia, secondo il National Institutes of Health, le allergie non dovrebbero mai causare la febbre.

I sintomi allergici si verificano quando il sistema immunitario di una persona reagisce in modo eccessivo e cerca di combattere una sostanza innocua, come polline o peli di animali domestici. Queste sostanze quindi innescano una reazione del sistema immunitario infiammatorio.

I sintomi del raffreddore e dell’influenza sono causati da virus che colpiscono il sistema respiratorio. Questi virus attaccano il corpo, facendo sì che il sistema immunitario lavori straordinariamente per tenere a bada il virus dannoso.

Sintomi di un’allergia

I sintomi associati alle allergie includono quanto segue:

  • occhi prurito
  • naso che cola
  • starnuti
  • naso tappato

È più probabile che le allergie si verifichino stagionalmente, come quando le muffe rilasciano le loro spore o le erbe, gli alberi e le erbacce liberano il polline che aiuta nella fertilizzazione delle piante.

Un medico specializzato in trattamenti allergici chiamato allergologo può eseguire test per verificare se una persona è allergica a una sostanza specifica. Quando l’allergologo esegue un test della puntura della pelle, espone la pelle a allergeni comuni per vedere se qualcuno scatena una risposta allergica.

Possono anche testare il sangue per la presenza di anticorpi specifici per allergia utilizzando test ELISA (saggio di immunoassorbimento enzimatico) o, meno comunemente, test RAST (radioallergosorbente).

Sintomi di raffreddore o influenza

I sintomi associati a raffreddore o influenza possono includere:

  • starnuti
  • tosse
  • naso che cola
  • congestione
  • febbre
  • dolori di stomaco
  • dolori muscolari

La febbre è il modo in cui il corpo tenta di aumentare la temperatura per uccidere batteri o virus. Poiché questi germi non sono presenti in una reazione allergica, non si verifica febbre.

Come sapere se si tratta di un raffreddore o di un’allergia?

Le differenze tra raffreddore, influenza e allergia includono:

  • Le allergie tendono a causare prurito, lacrimazione. Il raffreddore e l’influenza no.
  • Le allergie possono durare per una stagione (circa 6 settimane) o andare via quando una persona non è più esposta a un allergene, come un animale o spore di muffe. I raffreddori tendono a durare da 3 a 5 giorni, mentre l’influenza dura da 7 a 10 giorni.
  • Le allergie non causano solitamente dolori muscolari, dolori o l’esaurimento estremo che l’influenza può provocare.

Può un raffreddore o un’influenza causare allergie?

Un’allergia è una risposta immunitaria infiammatoria a cibi specifici o qualcosa nell’ambiente, noto come allergene. Il raffreddore e l’influenza sono causati da virus o batteri. Pertanto, un raffreddore o influenza non possono causare un’allergia.

A volte, le allergie possono portare a un’infezione sinusale, che può svilupparsi in una febbre. Le infezioni sinusali sono il risultato di muco e detriti in eccesso intrappolati nei passaggi del seno pieno d’aria. Tuttavia, l’infezione si sviluppa a causa dei batteri o dei virus presenti piuttosto che degli allergeni.

Trattamenti allergici

La donna che indossa la maschera di allergia e che tiene fiore chiedendo se le allergie possono causare la febbre.

Sapere cosa una persona è allergica può aiutare nel trattamento delle allergie. Una persona può essere allergica a diversi allergeni contemporaneamente. Alcuni dei passaggi chiave per ridurre i sintomi di allergia includono:

  • Ridurre il tempo trascorso all’aperto quando i conteggi di polline, ambrosia o muffa sono molto alti. Siti web come il National Allergy Bureau offrono aggiornamenti quotidiani sullo stato di questi conteggi.
  • Evitare di rastrellare le foglie, falciare il prato o lavorare in giardino mentre i conteggi di muffa e polline sono alti. Queste attività possono sconvolgere potenziali allergeni e peggiorare i sintomi. Indossare una maschera di allergia sul viso può impedire a una persona di respirare gli allergeni. Le maschere anti-allergiche possono essere acquistate online.
  • Usare l’aria condizionata e tenere le finestre chiuse per evitare che pollini e altri allergeni presenti nell’aria entrino in casa.
  • Applicazione di un rivestimento per materassi antiacaro su un materasso per ridurre il numero di acari nel materasso.
  • Lavarsi accuratamente le mani e cambiare i vestiti dopo essere stati fuori o coccolare gli animali.
  • Assunzione di farmaci da banco per ridurre i sintomi di allergia. Gli esempi includono decongestionanti e antistaminici. Molte forme di farmaci antiallergici sono disponibili per l’acquisto online, tra cui compresse, spray nasali e creme. Prendi questi farmaci per un paio di settimane prima della stagione delle allergie per aumentarne l’efficacia.

Una persona con allergie gravi può trarre beneficio dall’immunoterapia. Questo approccio prevede l’iniezione di quantità crescenti di allergeni nel corpo per de-sensibilizzare la risposta immunitaria del corpo. Un medico deve prescrivere queste iniezioni.

conclusioni

I sintomi dell’allergia stagionale sono sgradevoli e condividono sintomi simili a quelli del raffreddore o dell’influenza. Tuttavia, la febbre o l’affaticamento estremo sono sintomi non comuni di allergie.

I trattamenti sono disponibili e limitare la propria esposizione all’aria aperta quando il numero di allergeni è al massimo può contribuire a ridurre l’incidenza dei sintomi allergici.

Abbiamo scelto gli articoli collegati in base alla qualità dei prodotti ed elencato i pro e i contro di ciascuno per aiutarti a determinare quale funzionerà meglio per te. Collaboriamo con alcune delle aziende che vendono questi prodotti, il che significa che Healthline UK e i nostri partner potrebbero ricevere una parte dei ricavi se si effettua un acquisto utilizzando un link (s) di cui sopra.

Like this post? Please share to your friends: