Gentili utenti! Tutti i materiali presenti sul sito consistono in traduzioni da altre lingue. Ci scusiamo per la qualità dei testi, ma confidiamo che possano essere di vostro gradimento. Cordialmente, l'Amministrazione del sito. La nostra e-mail: [email protected]

Le barbabietole sono buone per il diabete?

L’uso della parola “superfood” è cresciuto negli ultimi anni. A molti vegetali è stato dato questo titolo, spesso nonostante poche prove per i benefici per la salute rivendicati per tali alimenti.

L’umile barbabietola potrebbe qualificarsi come un superfood? Se i potenziali benefici per la salute identificati in una serie di studi sono confermati in ulteriori ricerche, la risposta potrebbe essere sì.

Cosa sono le barbabietole?

Le barbabietole, dette anche barbabietole, barbabietole da tavola, barbabietole da giardino e barbabietole rosse, sono una delle diverse varietà di. Le barbabietole vengono coltivate per la loro radice e foglie commestibili. Altre varietà coltivate includono la barbabietola da zucchero, che ha una polpa bianca e una verdura a foglia verde chiamata bietola.

Le barbabietole sono spesso di colore rosso intenso. Tuttavia, è possibile ottenere versioni bianche, bianche e a strisce rosse e bianche del vegetale.

Sono stati coltivati ​​fin dall’inizio della storia documentata e sono stati spesso utilizzati per scopi medicinali e alimentari. Usi medicinali inclusi trattamento della febbre, costipazione e disturbi della pelle. Il vegetale era anche comunemente usato dai Romani come afrodisiaco.

Le barbabietole sono buone per le persone con diabete?

Abbassare la pressione sanguigna

La ricerca ha suggerito che mangiare barbabietole o bere succo di barbabietola può essere di beneficio alle persone con ipertensione. L’ipertensione è una condizione comune tra le persone con diabete e in particolare quelle con diabete di tipo 2.

Una barbabietola

Si ritiene che l’effetto di abbassamento della pressione sanguigna sia causato dalla presenza di nitrati nel succo di barbabietola. Questi nitrati migliorano la capacità dei vasi sanguigni di allargarsi, migliorando il flusso sanguigno.

In un recente studio pubblicato sulla rivista, i ricercatori hanno scoperto che bere una tazza di succo di barbabietola ogni giorno era associato a un significativo calo della pressione sanguigna tra le persone con ipertensione.

Lo studio ha coinvolto 64 pazienti, di età compresa tra i 18 e gli 85 anni, con ipertensione. Metà dei partecipanti stavano assumendo farmaci per la loro condizione ma non riuscivano a raggiungere la pressione sanguigna desiderata. L’altra metà non aveva ancora ricevuto un trattamento.

Dopo 4 settimane, i ricercatori hanno scoperto che i 34 pazienti che hanno bevuto una tazza di succo di barbabietola ogni giorno hanno sperimentato una significativa riduzione di 8/4 mmHg (millimetro di mercurio) nei loro livelli di pressione sanguigna. Coloro che hanno consumato una bevanda senza succo di nitrato non hanno subito tali riduzioni.

I pazienti che hanno consumato il succo di barbabietola hanno anche mostrato un significativo aumento del 20% nell’estensione dei loro vasi sanguigni.

“La possibilità di utilizzare un prodotto naturale, piuttosto che un’altra pillola, per aiutare ad abbassare la pressione sanguigna, è molto allettante”, ha detto il Dr. Shannon Amoils della British Heart Foundation, che ha finanziato lo studio. “Il prossimo passo sarà vedere se questo risultato può essere ripetuto in un gruppo molto più grande di persone con pressione alta e per un periodo di tempo più lungo.”

Una revisione 2013 delle prove di 16 studi, per un totale di 254 partecipanti, ha concluso che il consumo di succo di barbabietola era legato a una significativa riduzione dei livelli di pressione arteriosa sistolica. La pressione sistolica si riferisce allo stadio del battito cardiaco in cui il cuore si contrae e spinge il sangue attraverso le arterie.

Tuttavia, gli autori affermano che i risultati devono essere testati in studi a lungo termine prima di poter formulare raccomandazioni.

Ridurre i danni ai nervi

Una revisione del 2012 degli studi pubblicati suggerisce anche che l’acido alfa-lipoico, un antiossidante trovato nelle barbabietole, può aiutare a ridurre il danno ai nervi che può verificarsi nei pazienti con diabete.

Ma i benefici possono essere limitati alle iniezioni di acido alfa-lipoico. “Non è chiaro se i significativi miglioramenti osservati con la somministrazione orale di acido alfa-lipoico siano clinicamente rilevanti”, scrivono i ricercatori nel.

Migliorare le prestazioni dell’esercizio

La ricerca ha anche suggerito che bere succo di barbabietola può migliorare la capacità dei muscoli di assumere ossigeno durante l’esercizio e migliorare la tolleranza allo sforzo.

L’esercizio fisico aiuta a ridurre il rischio e rallenta la progressione delle malattie cardiache e di altri disturbi cardiovascolari. Ciò in particolare favorisce le persone con diabete in quanto sono ad alto rischio di tali condizioni.

Proprietà nutrizionali delle barbabietole

Le barbabietole sono a basso contenuto di calorie e contengono solo 43 calorie per porzione da 100 grammi. Sono ricchi di antiossidanti che assorbono le molecole dannose chiamate radicali liberi che possono danneggiare i vasi sanguigni. Sono anche ricchi di phytonutrients chiamati betalains, che aiutano a ridurre l’infiammazione.

Inoltre, le barbabietole sono una ricca fonte di folati, con ogni porzione da 100 grammi che fornisce il 20% dell’apporto giornaliero raccomandato di questa vitamina B. Sono una buona fonte di manganese, fornendo il 14% dell’assunzione giornaliera raccomandata del minerale per 100 grammi. Inoltre non contengono colesterolo e quantità molto piccole di grasso.

Ogni porzione da 100 grammi di barbabietola cruda contiene:

  • 9,96 grammi di carboidrati, costituiti da 7,96 grammi di zucchero e 2,0 grammi di fibra alimentare
  • 1,68 grammi di proteine

Altre vitamine e minerali contenuti nelle barbabietole includono:

Una barbabietola intera e una barbabietola divisa in due.

  • Tiamina (B1)
  • Riboflavina (B2)
  • Niacina (B3)
  • Acido pantotenico (B5)
  • Vitamina B6
  • Calcio
  • Ferro
  • Magnesio
  • Fosforo
  • Potassio
  • Sodio
  • Zinco

Le barbabietole sono anche una ricca fonte di nitrati alimentari, che si pensa siano utili alla salute dei vasi sanguigni e delle cellule nervose.

Possibili preoccupazioni e interazioni farmacologiche con le barbabietole

Una dieta che contiene alti livelli di nitrati potrebbe ridurre l’efficacia dei farmaci organici a base di nitrati e nitriti, che sono usati per trattare l’angina. Questa dieta potrebbe anche ridurre l’efficacia dei farmaci inibitori della PDE-5, che sono usati per trattare la disfunzione erettile.

I nitrati in succo di barbabietola conservato in modo scadente possono anche essere convertiti in nitriti potenzialmente nocivi se esposti a determinati tipi di batteri.

Va anche notato che una piccola percentuale di persone sperimenta la beeturia, in cui la loro urina diventa rossa dopo aver mangiato barbabietole. La Beeturia non ha effetti dannosi noti.

Come includere più barbabietole nella tua dieta

Alcune delle proprietà benefiche delle barbabietole si rompono con tempi di cottura più lunghi. Di conseguenza, il modo più efficace per ottenere il massimo beneficio per la salute dalle barbabietole è di mangiarle allo stato grezzo, come succo o semplicemente grattugiato su un’insalata.

Un frullato di barbabietola.

Il succo di barbabietola può anche essere usato come base per cocktail o frullati di succhi di frutta e verdura. Alcune combinazioni juicing popolari, per una porzione, includono:

  • Due barbabietole medie, tre carote medie, una mela
  • Una grande barbabietola, due mele e un pezzo di zenzero
  • Una grande barbabietola, mezza ananas, 4 once di cocco e ghiaccio
  • Una grande barbabietola, 1 tazza di fragole, mezza tazza di mirtilli, due mele e ghiaccio
  • Una grande barbabietola, kale, tre carote, un bastoncino di sedano e ghiaccio

Le barbabietole possono anche essere cotte a vapore, bollite, arrostite o in salamoia. Formano la base per molte ricette, tra cui il borscht, un tipo di zuppa popolare nei paesi dell’Europa orientale.

La barbabietola è anche una deliziosa aggiunta ai risotti ed è un accompagnamento tradizionale allo sgombro.

Prova l’avocado ripieno di cumino e melograno, barbabietola e salsa di scalogno per un antipasto o uno spuntino leggero, o le reginette con salsa di barbabietola e panna acida per un pasto principale.

È importante notare, tuttavia, che una dieta bilanciata contenente un’ampia varietà di cibi sani è importante per una buona salute. Una dieta equilibrata è sempre preferita a uno che si concentra su alcuni cosiddetti superfoods.

Like this post? Please share to your friends: