Gentili utenti! Tutti i materiali presenti sul sito consistono in traduzioni da altre lingue. Ci scusiamo per la qualità dei testi, ma confidiamo che possano essere di vostro gradimento. Cordialmente, l'Amministrazione del sito. La nostra e-mail: admin@itmedbook.com

Le diete ad alto contenuto di zucchero aumentano il rischio di malattie cardiache nelle persone sane

Uno studio pionieristico ha rilevato che solo 3 mesi con una dieta ricca di zuccheri alterano il metabolismo dei grassi in modo tale da far sì che anche persone sane aumentino il rischio di malattie cardiache.

una ciotola di cubetti di zucchero bianco

Lo studio suggerisce che il fegato si occupa di grasso in modo diverso su una dieta ad alto contenuto di zuccheri rispetto a una dieta a basso contenuto di zuccheri.

I ricercatori, guidati da una squadra dell’Università del Surrey nel Regno Unito, descrivono le loro scoperte sulla rivista.

Riferiscono come gli uomini in buona salute avessero livelli più elevati di grassi nel sangue e nel fegato dopo aver consumato una dieta ricca di zuccheri per 12 settimane.

Hanno anche scoperto che il metabolismo dei grassi degli uomini portava somiglianze con quello delle persone che hanno la steatosi epatica non alcolica (NAFLD), una condizione che si sviluppa quando il grasso si accumula nel fegato.

“I nostri risultati forniscono nuove prove del fatto che consumare elevate quantità di zucchero può alterare il metabolismo dei grassi in modi che potrebbero aumentare il rischio di malattie cardiovascolari”, commenta Bruce Griffin, professore di metabolismo nutrizionale presso l’Università del Surrey.

La NAFLD aumenta il rischio cardiaco

Le stime suggeriscono che la NAFLD colpisce il 30-40 per cento degli adulti negli Stati Uniti. È più comune nelle persone che hanno l’obesità e il diabete di tipo 2.

Sebbene la NAFLD si sviluppi più spesso negli adulti, ci sono prove che suggeriscono che colpisce quasi il 10% dei bambini negli Stati Uniti di età compresa tra 2 e 19 anni.

Esistono anche prove che suggeriscono che la NAFLD può aumentare il rischio di malattie cardiovascolari delle persone, noto anche come malattia cardiaca e dei vasi sanguigni o semplicemente malattie cardiache.

La malattia cardiovascolare è principalmente associata all’aterosclerosi, una condizione che si sviluppa quando un deposito grasso chiamato placca si accumula nelle fodere dei vasi sanguigni e limita il flusso sanguigno. Questo può portare a un coagulo di sangue che blocca la nave, provocando un infarto o ictus.

Circa 92,1 milioni di adulti negli Stati Uniti hanno “qualche forma di malattia cardiovascolare” o vivono con i postumi dell’ictus.

Cambiamenti nel metabolismo dei grassi

Nel nuovo studio, 11 uomini con NAFLD e 14 uomini sani sono stati nutriti con una di due diete, una dieta ad alto contenuto di zuccheri o una dieta a basso contenuto di zuccheri, per 12 settimane.

Entrambi avevano la stessa quantità di calorie giornaliere, tranne che nella dieta ricca di zuccheri, lo zucchero rappresentava il 26% delle calorie totali, mentre nella dieta a basso contenuto di zucchero rappresentava il 6%.

Lo studio è stato concepito come un “crossover randomizzato”, il che significa che ogni partecipante ha seguito prima una dieta e poi l’altra, e che l’ordine in cui li ha seguiti è stato assegnato in modo casuale.

Il team ha voluto scoprire se la quantità di grasso nel fegato influisce sul modo in cui il consumo di zucchero influenza la salute cardiovascolare. Il fegato svolge un ruolo importante nel metabolismo dei grassi, o il processo attraverso il quale i grassi vengono trasportati e analizzati per l’uso nelle cellule in tutto il corpo.

I ricercatori hanno confrontato i cambiamenti in vari biomarcatori del metabolismo dei grassi, compresi i lipidi e il colesterolo nel sangue, nei due gruppi mentre seguivano le due diete.

Hanno scoperto che, dopo 12 settimane di dieta ricca di zuccheri, gli uomini con NAFLD hanno mostrato cambiamenti nel metabolismo dei grassi che sono stati collegati a un aumentato rischio di malattie cardiache.

Si è anche scoperto che, dopo la dieta ricca di zuccheri, gli uomini sani – i cui fegati avevano precedentemente mostrato un basso livello di grasso – avevano livelli più elevati di grassi nel fegato, e il loro metabolismo dei grassi somigliava anche a quello degli uomini con NAFLD.

I ricercatori osservano che, sebbene nella maggior parte degli adulti sia improbabile consumare la quantità di zucchero nella dieta ad alto contenuto di zucchero dello studio, alcuni bambini e adolescenti potrebbero effettivamente consumare questa quantità a causa del loro elevato consumo di bevande zuccherate e caramelle.

“Ciò solleva preoccupazione per la salute futura della popolazione più giovane, soprattutto in considerazione della preoccupante alta prevalenza della NAFLD nei bambini e negli adolescenti e dell’aumento esponenziale della malattia epatica fatale negli adulti”.

Prof. Bruce Griffin

Like this post? Please share to your friends: