Gentili utenti! Tutti i materiali presenti sul sito consistono in traduzioni da altre lingue. Ci scusiamo per la qualità dei testi, ma confidiamo che possano essere di vostro gradimento. Cordialmente, l'Amministrazione del sito. La nostra e-mail: admin@itmedbook.com

Le differenze tra spotting e periodi

La maggior parte delle donne sperimenta almeno un caso di spotting non periodico, e per alcuni, lo spotting è abbastanza comune. Ma come fanno le donne a distinguere tra lo spotting e un periodo adeguato?

Lo spotting di solito non indica un serio problema medico. Notando la tempistica dello spotting, quanto dura e altri dettagli rilevanti, tuttavia, può aiutare a determinare cosa lo sta causando.

Alcuni periodi iniziano o finiscono con lo spotting e alcune donne sanguinano più leggermente di altre. In quanto tale, può essere difficile capire la differenza.

differenze

sangue su un tessuto

Spotting è qualsiasi sanguinamento dalla vagina che non è dovuto al periodo mensile di una donna.

Alcune donne si riferiscono anche al leggero sanguinamento prima e dopo un periodo di osservazione.

Alcune donne seguono i loro cicli e sanno cosa è normale per i loro corpi, il che significa che di solito possono distinguere tra spotting e sanguinamento regolare.

Sanguinamento mestruale

Il sanguinamento mestruale si verifica all’incirca ogni 28 giorni in donne non gravide. Ogni mese, il rivestimento uterino si addensa per prepararsi alla gravidanza. Se una donna non rimane incinta, l’utero perde il rivestimento, causando un periodo mensile.

Alcuni tratti del sanguinamento mestruale includono:

  • Un programma regolare: mentre il periodo di tempo che intercorre tra i periodi varia tra le donne, la maggior parte delle donne sperimenta periodi intorno alla stessa ora ogni mese.
  • Un pattern di sanguinamento prevedibile: il sanguinamento mestruale di ogni donna segue il proprio schema. Per molte donne, un periodo mensile inizia con una leggera individuazione, diventa più pesante per un giorno o due, e poi diventa gradualmente più leggero, terminando con lo spotting.
  • Tempo trascorso a non sanguinare: alcune donne con squilibri ormonali o problemi di salute possono riscontrare durante tutto il mese. I periodi di solito durano 5-7 giorni e non durano mai un intero mese.
  • L’emorragia mestruale è spesso accompagnata da altri sintomi: nella settimana circa prima di un periodo, i cambiamenti degli ormoni possono scatenare sintomi come tenerezza al seno e mal di testa. Mentre l’utero si contrae per espellere il rivestimento uterino come sangue, alcune donne sperimentano crampi che possono variare da lievi a intensi.
  • Il sangue mestruale è di solito rosso: il colore può aiutare a differenziare un periodo dallo spotting, sebbene il sangue possa essere marrone all’inizio o alla fine del periodo. Alcune donne vedono grossi grumi o stringhe di sangue con il loro periodo mensile, che è meno comune con lo spotting.

Spotting

Una serie di fattori può causare spotting e il pattern di individuazione di ogni donna può essere leggermente diverso.

Alcune caratteristiche di spotting includono:

  • Tempi irregolari: le donne possono individuare per un giorno, smettere di sanguinare e ricominciare. Alcune donne sperimentano l’individuazione intermittente durante il mese.
  • Associato a eventi prevedibili del ciclo mestruale: la macchia non spiegata è spesso irregolare. Ma l’avvistamento può verificarsi anche a fianco dell’ovulazione. Alcune donne sperimentano un giorno o due di luce avvistamento ogni mese.
  • Può essere associato a lesioni o altri sintomi: questo include dolore addominale.
  • Spesso un colore diverso dal normale periodo mestruale di una donna: alcune donne individuano sangue marrone. Altri scoprono che il sangue da individuare è più leggero, una consistenza diversa o odori strani.
  • Può essere correlato al farmaco per il controllo delle nascite ormonale: l’avvio di un nuovo controllo delle nascite ormonale potrebbe modificare la quantità e il momento del sanguinamento.

Cause comuni

Spotting non significa sempre che qualcosa non va. Alcuni dei motivi più comuni per cui le donne riscontrano l’individuazione includono:

Ovulazione

Quando le ovaie rilasciano un uovo all’ovulazione, un piccolo follicolo si rompe per consentire l’uscita dell’uovo. In alcune donne, questo provoca chiazze chiare che durano un giorno. Potrebbe esserci un’improvvisa fitta inferiore destra o sinistra pochi giorni prima, quando si verifica l’ovulazione.

Lo spotting dell’ovulazione si svolge a metà del ciclo e non è mai pesante. Raramente, può essere accompagnato da leggeri crampi che possono durare da poche ore a un giorno.

Fibroidi o polipi uterini

medico discutendo ciclo mestruale con il paziente

Fibroidi e polipi uterini sono escrescenze non cancerose nell’utero. Possono crescere abbastanza grandi, tuttavia, e possono causare dolore e altri sintomi.

Molte donne con fibromi o polipi sperimentano sanguinamento irregolare tra i periodi. Alcuni tipi di spotting possono anche segnalare la presenza di queste escrescenze uterine. Questo include lo spotting che dura su più cicli, o che è accompagnato da:

  • dolore pelvico
  • difficoltà di fertilità
  • periodi irregolari

Sanguinamento dell’impianto

Circa una settimana dopo che uno spermatozoo feconda un uovo, l’uovo deve impiantarsi nell’utero. A volte questo provoca un leggero sanguinamento noto come sanguinamento da impianto.

L’emorragia dura in genere solo un giorno o due e si verifica circa una settimana dopo l’ovulazione. Questo di solito avviene circa una settimana o due prima del termine di una donna.

Contraccettivi ormonali

I contraccettivi ormonali, comprese le pillole anticoncezionali e i colpi e gli impianti ormonali, possono causare spotting. Lo spotting è particolarmente comune nei primi mesi, poiché gli ormoni del corpo si adattano agli anticoncezionali.

Lo spotting può cambiare nel tempo, verificarsi a intermittenza o seguire uno schema prevedibile. Se la localizzazione inizia diversi mesi dopo l’inizio dei contraccettivi, senza alcun precedente spotting, potrebbe indicare un problema di base e la donna dovrebbe visitare il suo medico.

L’allattamento al seno

L’allattamento al seno sopprime l’ovulazione, in particolare se il bambino viene allattato esclusivamente al seno. È importante sapere che l’ovulazione si verificherà circa 2 settimane prima del primo periodo, quindi è possibile rimanere incinta durante l’allattamento.

Tuttavia, molte donne che stanno sperimentando l’allattamento al seno scoprono. I cambiamenti ormonali correlati all’allattamento al seno possono causare spotting.

I cambiamenti ormonali che si verificano mentre il corpo si prepara a ovulare per la prima volta dopo il parto può anche innescare lo spotting.

lesioni

Una lesione alla vagina, alla cervice o all’utero può causare sanguinamento anormale. Il rapporto sessuale grezzo o un test della PAP, ad esempio, possono irritare la cervice o il tessuto vaginale e causare sanguinamento.

Se il sanguinamento è minore e non è accompagnato da dolore, di solito va bene vedere se va via. Tuttavia, un’emorragia inspiegabile che è pesante o accompagnata da dolore può essere un’emergenza medica.

Aborto Spontaneo

Circa la metà delle donne che soffrono di sanguinamento durante la gravidanza avranno un aborto spontaneo. In alcuni casi, il sanguinamento è il primo segno che una donna è incinta. Gli aborti molto precoci possono anche essere scambiati per periodi mestruali insolitamente pesanti.

malattie sessualmente trasmissibili

Alcune infezioni sessualmente trasmissibili (STI) possono causare sanguinamento vaginale anormale che sembra una macchia. La gonorrea è un colpevole comune e può anche causare insolite perdite o bruciore durante la minzione.

Malattia infiammatoria pelvica (PID) è un tipo di infiammazione pelvica cronica causata da un’infezione. Le donne con PID possono sperimentare l’infertilità se i sintomi non vengono trattati. La PID spesso causa spotting, in particolare dopo il rapporto sessuale. Può anche causare dolore pelvico.

Cancro

Anche se raro, lo spotting può essere un sintomo del cancro. I tipi di cancro che possono causare lo spotting includono:

  • cancro vaginale
  • cancro cervicale
  • cancro uterino
  • cancro ovarico

Lo spotting è spesso accompagnato da dolore e altri sintomi e può durare diversi mesi. I sintomi possono migliorare, peggiorare o peggiorare progressivamente.

Le donne che hanno passato la menopausa o che hanno una storia familiare di questi tumori sono ad alto rischio. Non è mai normale per le donne in postmenopausa sperimentare sanguinamento vaginale.

Quando chiamare un dottore

Qualsiasi donna che manifesta spotting prolungato o nuove e inspiegabili macchie dovrebbe andare dal medico. Le donne devono contattare immediatamente un medico se:

dottore parlando con il paziente

  • lo spotting è pesante, fa sentire le vertigini o è accompagnato da un cattivo odore
  • hanno recentemente sperimentato lo stupro
  • credono che lo spotting potrebbe essere dovuto a un infortunio
  • sono incinte o potrebbero essere incinte
  • hanno esperienza di avvistare dopo la menopausa

Una donna dovrebbe anche vedere un medico se lo spotting:

  • dura più di pochi giorni
  • è accompagnato dal dolore
  • continua a intermittenza su più di un ciclo

A volte le donne possono adottare un approccio attendista. Queste circostanze includono l’individuazione dello spotting che è:

  • lo stesso che hanno visto prima
  • probabilmente a causa di impianto
  • potenzialmente a causa dell’ovulazione

Se le donne non sono sicure quali delle circostanze descritte si applicano alla loro situazione, allora è meglio essere prudenti e contattare un medico per un consiglio. Nella maggior parte dei casi, tuttavia, lo spotting non è il segno di una condizione medica e può essere solo temporaneo.

Like this post? Please share to your friends: