Gentili utenti! Tutti i materiali presenti sul sito consistono in traduzioni da altre lingue. Ci scusiamo per la qualità dei testi, ma confidiamo che possano essere di vostro gradimento. Cordialmente, l'Amministrazione del sito. La nostra e-mail: admin@itmedbook.com

Le donne possono avere il cancro alla prostata?

Mentre le donne non hanno la prostata, hanno una serie di ghiandole e condotti nella parte anteriore della vagina chiamati ghiandole di Skene, che sono a volte indicati come la prostata femminile.

I ricercatori hanno scoperto che le ghiandole della Skene condividono alcune delle stesse proprietà della prostata maschile, che si trova tra la vescica e il pene. Ad esempio, sia la prostata che le ghiandole della Skene contengono antigene prostatico specifico (PSA) e fosfatasi PSA (PSAP), che sono enzimi che possono indicare la salute della prostata nei maschi.

La scoperta che queste ghiandole hanno somiglianze ha portato all’uso del termine “prostata femminile”.

Quindi, in un certo senso, le donne hanno la prostata e il cancro alla prostata femminile è tecnicamente possibile. È, tuttavia, estremamente raro.

Cosa fa la prostata femminile?

Donna ansiosa che guarda fuori dalla finestra, preoccupata per il cancro alla prostata femminile

La ricerca sulla prostata femminile è ancora relativamente nuova, quindi i medici non sono sicuri di tutto ciò che fa la prostata femminile. Ma alcune ricerche indicano che le ghiandole di Skene svolgono un ruolo importante nel sistema urinario femminile e nei genitali.

Tuttavia, l’uso di tecnologie di imaging più avanzate, come la risonanza magnetica (MRI), ha fornito ai ricercatori una migliore comprensione di come funziona la prostata femminile.

Indicazioni antigene e cancro alla prostata specifiche

Un’area di interesse per la ricerca è come la prostata femminile produce PSA. Il PSA è un indicatore del cancro alla prostata nei maschi e può apparire come un sintomo di alcuni tipi di cancro al seno nelle femmine.

Secondo alcune ricerche, il controllo dei livelli di PSA durante il trattamento del cancro nelle femmine può essere utile per monitorare il trattamento di alcuni tipi di cancro al seno.

Prevalenza del cancro della prostata femminile

Il cancro alla prostata femminile è estremamente raro.

Secondo alcune ricerche del 1994, il cancro alla prostata femminile rappresentava circa lo 0,003% di tutti i casi di cancro riportati nelle vie urinarie femminili o nell’area genitale.

Uno studio ha suggerito che altri tumori nel tratto urinario o genitali potrebbero originarsi nelle ghiandole di Skene. I ricercatori hanno indicato che ulteriori studi potrebbero essere in grado di aiutare a identificare i modi per diagnosticare e curare i tumori nella regione genitale.

I sintomi del cancro alla prostata femminile

dottore allo scrittorio che ascolta il paziente in priorità alta

I medici possono avere difficoltà a riconoscere i segni e i sintomi del cancro alla prostata femminile perché è così raro.

Un altro problema è che molti dei sintomi del cancro alla prostata femminile, come dolore, prurito, perdita di peso o appetito e anemia dovuta a sanguinamento, sono anche segni di altre malattie più comuni.

Ad esempio, un medico potrebbe diagnosticare il sangue nelle urine come un sintomo di un’infezione del tratto urinario, infezione renale o calcoli renali, piuttosto che il cancro alla prostata femminile.

Altri sintomi includono:

  • pressione dietro l’osso pubico
  • dolore durante la minzione
  • dolore durante il sesso
  • irregolarità del ciclo mestruale
  • difficoltà a urinare
  • minzione frequente

Tuttavia, questi sintomi possono anche indicare altre condizioni non cancerose correlate alla prostata femminile.

Queste condizioni includono:

cisti

Le cisti possono formarsi sulle ghiandole di Skene a qualsiasi età. Quando le cisti sono semplici e non hanno ulteriori complicazioni, un medico può drenare la cisti. Le cisti generalmente si cancellano da sole.

Infezione

Molte potenziali infezioni possono verificarsi nel tratto urinario.

La maggior parte dei medici identifica la prostatite femminile come un’infezione dell’uretra. Alcune ricerche, tuttavia, indicano che potrebbe essere un’infezione delle ghiandole di Skene. Il rapporto aggiunge anche che un’infezione delle ghiandole dello Skene richiede un trattamento diverso per le infezioni in altre parti del tratto urinario o dei genitali.

Le malattie sessualmente trasmesse (MST) possono anche diffondersi alla prostata femminile. La gonorrea può diffondersi da parti dei genitali nelle ghiandole di Skene, per esempio.

adenofibroma

L’adenofibroma è una crescita che si verifica tipicamente nei tessuti ghiandolari o fibrosi del corpo. Un sintomo di un adenofibroma sulle ghiandole di Skene è il dolore durante il sesso. Questa crescita non cancerosa può essere rimossa con la chirurgia.

Sindrome dell’ovaio policistico (PCOS)

La sindrome dell’ovaio policistico (PCOS) si verifica quando gli ormoni femminili responsabili della riproduzione sono squilibrati. Qualcuno con PCOS può anche avere un numero più grande del normale di ormoni maschili.

La ricerca indica che le ghiandole di Skene sono più grandi del normale quando qualcuno ha una PCOS. Le persone con PCOS hanno anche livelli più alti di PSA. Livelli elevati possono aiutare i medici a identificare PCOS poiché questo ormone proviene dalle ghiandole di Skene.

Porta via

Le ghiandole della Skene sono spesso indicate come la prostata femminile perché producono gli stessi ormoni della prostata maschile. Entrambi si ritiene che giochino un ruolo nel sistema riproduttivo femminile e maschile. Anche se il cancro alla prostata maschile è il secondo tumore più comune negli uomini, il cancro alla prostata femminile è raro.

Il cancro alla prostata femminile si è dimostrato difficile da studiare e diagnosticare. Nella maggior parte dei casi, i sintomi che interessano le aree attorno alle ghiandole dello Skene sono dovuti a condizioni di base in altre parti del tratto urinario o del sistema riproduttivo.

Like this post? Please share to your friends: