Gentili utenti! Tutti i materiali presenti sul sito consistono in traduzioni da altre lingue. Ci scusiamo per la qualità dei testi, ma confidiamo che possano essere di vostro gradimento. Cordialmente, l'Amministrazione del sito. La nostra e-mail: [email protected]

Le eruzioni al seno sono legate al cancro?

Le eruzioni hanno l’abitudine di attirare l’attenzione. La pelle può reagire a un numero di fattori scatenanti con arrossamento, gonfiore, prurito, dolore, rugosità o altri sintomi.

Molti fattori diversi possono causare eruzioni cutanee, che vanno dal innocuo al serio. A volte, la causa di un’eruzione è chiara, come l’esposizione all’edera velenosa o simili. Spesso, un’eruzione compare senza una causa evidente ma si risolve da sola in pochi giorni.

Le eruzioni al seno, in particolare, richiedono un’attenzione speciale. In alcuni casi, un’eruzione cutanea sul seno può essere un segno di cancro al seno. Per questo motivo, qualsiasi eruzione cutanea sul seno dovrebbe essere esaminata da un medico.

Cancro al seno e eruzioni cutanee

Il più delle volte, le eruzioni cutanee non sono il cancro. Tuttavia, poiché possono essere un segno di cancro, eruzioni cutanee e cambiamenti della pelle dovrebbero essere esaminati da un medico. Rilevare il cancro al seno il più presto possibile aumenta le probabilità di successo del trattamento e una cura.

Carcinoma mammario infiammatorio

[punto rosso che indica il seno gonfio e il cancro al seno]

Il carcinoma mammario infiammatorio (IBC) è una forma rara di cancro al seno che può crescere e diffondersi rapidamente. I suoi sintomi spesso appaiono come un’eruzione cutanea o irritazione della pelle e possono includere:

  • gonfiore al seno
  • ispessimento della pelle sul petto
  • piccole creste o rientranze che sembrano buccia d’arancia
  • arrossamento della pelle
  • dolore, tenerezza o prurito
  • sensazione di calore o pesantezza in un seno
  • cambiamenti di capezzolo, come inversione, appiattimento o puntinatura

IBC rappresenta da 1 a 5 per cento di tutti i tumori al seno negli Stati Uniti, secondo il National Cancer Institute.

Con IBC, le cellule tumorali interferiscono con i vasi linfatici della pelle. Ciò si traduce nei cambiamenti nell’aspetto e nella struttura della pelle. Spesso, non si può percepire un nodulo nel seno e il cancro potrebbe non apparire su una mammografia.

L’IBC di solito non ha sintomi evidenti fino a quando non si vedono o si avvertono cambiamenti della pelle. Una volta che questi cambiamenti si verificano, IBC è in una fase avanzata. Il trattamento è necessario rapidamente per evitare che si diffonda ulteriormente.

Le forme comuni di trattamento includono:

  • chemioterapia per ridurre il cancro
  • intervento chirurgico per rimuovere il cancro
  • radioterapia
  • terapia ormonale, per IBC che si è diffusa nel corpo o per IBC contenenti recettori ormonali

La malattia di Paget del seno

La malattia del seno di Paget è un tipo di cancro che colpisce la pelle del capezzolo e di solito la pelle intorno al capezzolo, nota come areola.

[nastro rosa del cancro al seno con strumenti chirurgici]

Una diagnosi di Paget spesso significa che c’è un tumore all’interno del seno. Molto spesso, un tipo di carcinoma mammario invasivo si riscontra nelle persone che hanno la malattia di Paget.

I sintomi della malattia di Paget includono:

  • un capezzolo o areola che prude o formicola
  • cambiamenti della pelle su o intorno al capezzolo, come arrossamento, formazione di croste, desquamazione o ispessimento
  • un capezzolo che diventa piatto
  • scarico giallo o sanguinante dal capezzolo

Il trattamento per la malattia di Paget dipende da dove si trovano altri tumori nel seno. I trattamenti possibili includono:

  • rimozione del seno, che può includere la rimozione dei linfonodi
  • chirurgia conservativa al seno che rimuove solo il capezzolo e l’areola
  • chemioterapia o trattamenti ormonali

La chirurgia conservativa del seno è spesso associata a radiazioni del seno per trattare altri tumori.

Come l’IBC, la malattia di Paget è rara. Rappresenta dall’1 al 4% di tutti i casi di cancro al seno, secondo il National Cancer Institute.

Trattamento ed eruzioni cutanee per il cancro al seno

Le donne che si sottopongono a trattamenti per il cancro al seno possono avere rash al seno a seguito dei loro trattamenti. Alcuni farmaci contro il cancro al seno, la chemioterapia, la terapia ormonale e le radiazioni possono causare eruzioni al seno.

Le donne che stanno assumendo farmaci o sottoposti a trattamento per il cancro al seno dovrebbero chiedere al proprio team sanitario i possibili effetti collaterali, compresi gli arrossamenti al seno.

Altri tipi di eruzioni cutanee

La pelle del seno è soggetta a molte eruzioni cutanee comuni e relativamente innocue. Alcune eruzioni cutanee non cancerose comuni che appaiono sul seno e su altre aree del corpo includono:

  • Infezioni fungine: i funghi sulla pelle possono causare arrossamenti rossi, irritanti o pruriginosi. è un’infezione fungina comune che può comparire sotto il seno e in altre pieghe della pelle.
  • Reazioni allergiche: la dermatite, l’orticaria e il gonfiore cutaneo sono spesso causati da un allergene o da un irritante che tocca la pelle. Se la pelle del seno è stata esposta a nuove fragranze o sostanze che possono causare un’allergia, è possibile sviluppare queste eruzioni cutanee.
  • Condizioni cutanee come eczema, dermatite seborroica o psoriasi: rossore, prurito, desquamazione e consistenza ruvida sono sintomi comuni di queste condizioni, che possono essere diffuse e spesso non influiscono solo sul seno.
  • Malattie come l’herpes zoster: un’eruzione cutanea di herpes zoster è solitamente molto dolorosa e può causare una singola striscia di vesciche sul corpo. L’herpes zoster può svilupparsi sopra o vicino alla zona del seno.

Queste eruzioni cutanee spesso non influenzano solo il seno, ma possono in alcuni casi.

Condizioni al seno che causano eruzioni cutanee

Alcune condizioni ed eruzioni cutanee interessano solo l’area del seno. Le persone non troveranno queste eruzioni cutanee su altre aree del corpo. Non sono cancro, ma possono richiedere cure mediche:

Ascesso al seno

Questa è un’infezione causata da batteri che entrano nel seno, di solito attraverso il capezzolo. Gli ascessi spesso colpiscono le donne che allattano, che possono avere capezzoli screpolati o irritati.

Gli ascessi al seno possono interessare anche le donne che non allattano al seno se la pelle del loro seno è incrinata o ferita o se hanno subito un piercing al capezzolo.

I sintomi includono spesso un nodulo caldo, rosso o doloroso che è pieno di pus. Il trattamento di solito comprende il prosciugamento dell’ascesso e degli antibiotici.

Mastite

[donna allatta il suo bambino sul divano]

La mastite è un’infezione nei dotti lattiferi del seno.Comincia spesso con un dotto di latte bloccato in una donna che allatta. Il latte stagnante nel dotto ostruito si accumula e consente ai batteri di crescere.

La mastite può causare un nodulo doloroso, duro, gonfio che può essere rosso o caldo. Può anche causare febbre, freddo e una sensazione generale di malessere.

Ectasia del dotto mammario

Più comune nelle donne di età superiore ai 50 anni, l’ectasia del dotto mammario si verifica quando le pareti di un dotto di latte si addensano e si allargano, il che può portare a un accumulo di liquidi.

L’ectasia del dotto mammario può causare uno scarico denso, verde o nero dal capezzolo, così come arrossamenti, dolore o cambiamenti del capezzolo. Può andare via da solo o deve essere trattato con antibiotici.

Quando vedere un dottore

Eruzioni cutanee o cambiamenti al seno non significano di solito un cancro al seno.

Tuttavia, IBC è aggressivo e pericoloso e la malattia di Paget può comportare un tipo invasivo di cancro al seno. Di conseguenza, qualsiasi nuovo rash o cambiamento della pelle sul seno dovrebbe essere esaminato da un medico.

Like this post? Please share to your friends: